Crea sito

Ciambella soffice alle ciliegie

 

Ciambella soffice alle ciliegie

 

La ciambella soffice alle ciliegie è una torta delicata e soffice, ideale per la prima colazione. Possiamo preparare la ciambella alle ciliegie in questo periodo in cui questo delizioso frutto è di stagione ma anche durante il resto dell’anno sostituendolo con ciliegie sciroppate o amarene.
La ciambella soffice alle ciliegie è un dolce da credenza semplice da realizzare, provatela, sono sicura, vi piacerà perché l’aggiunta dell’olio al posto del burro le conferisce profumo e leggerezza.

 

Ciambella soffice alle ciliegie

 

Ingredienti

  • 300 farina
  • 120 g di yogurt greco o zuccherato
  • 80 ml olio semi o di oliva leggero
  • 3 uova
  • 150 zucchero
  • 250 g di ciliegie
  • scorza di limone grattugiata
  • 1 bustina lievito vanigliato per dolci
  • 1 bustina vanillina
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo

 

 

Preparazione

Lavate e snocciolate le ciliegie.

Con l’aiuto delle fruste elettriche, battete le uova con lo zucchero e un pizzico di sale, aggiungete la farina setacciata insieme alla vanillina e lievito, un cucchiaio alla volta alternando l’aggiunta di olio e yogurt, profumate l’impasto con la scorza grattugiata di limone e amalgamate bene il tutto.

Imburrate e infarinate una tortiera a ciambella del diametro di 22 cm, versate al suo interno il composto e distribuite le ciliegie sulla superficie.

Fate cuocere la ciambella in forno statico e preriscaldato, a 170°C gradi per 30-35 minuti. Fate la prova stecchino prima di spegnere il forno.

Servite la ciambella soffice alle ciliegie cosparsa di zucchero a velo.

 

Ciambella soffice alle ciliegie

Print Friendly

Ali di pollo in padella con peperoni

Se vi piacciono le ali di pollo dovete provare assolutamente questa semplicissima ricetta.
Dimenticate il forno, le alette sono cotte in padella come in questa ricetta e con l’aggiunta dei peperoni, fidatevi, sono una squisitezza da non lasciarsi sfuggire ! 😉

 

 

Ali di pollo in padella con peperoni

Ali di pollo in padella con peperoni

  • 1 kg di alette di pollo
  • 1 kg di peperoni
  • 3 cucchiai di farina
  • 2 cucchiaini di paprika piccante
  • Olio extravergine d’oliva q b
  • 2 spicchi di aglio
  •  vino bianco q b
  • 2 ramoscelli di rosmarino
  • sale fino q b

 

 

Preparazione

 

Per prima cosa pulire per bene le ali di pollo ed eliminare la peluria fiammeggiandole sul fuoco del fornello. Tagliatele in corrispondenza delle articolazioni in modo da ottenere due pezzi ed eliminate la punta. Fatta questa operazione con tutte sciacquatele bene sotto l’acqua corrente, quindi fatele sgocciolare e asciugatele.

In una grande ciotola, mescolate la farina, la paprika e un cucchiaino di sale fino.Passate le ali nella farina e fate in modo che ogni pezzo sia ben ricoperto.
Scaldate abbondante olio di oliva in una padella capiente con uno spicchio di aglio intero schiacciato, fatelo sfrigolare ed eliminatelo prima che colori troppo.
Quindi mettete le alette nella padella e fatele cuocere a fuoco dolce per circa 25 minuti mescolando spesso, quando hanno raggiunto una leggera rosolatura, sfumatele con il vino e aggiungete il rosmarino.
Continuate mescolando ogni tanto fino a completa cottura.

Intanto in un’altra padella riscaldate un giro d’olio con l’aglio, quindi aggiungete i peperoni, precedentemente lavati e tagliati a pezzi.
Dopo qualche minuto, bagnate con una spruzzata di vino bianco, lasciate evaporare, aggiustate di sale e fate cuocere mescolando spesso.
Quando sia i peperoni che le alette sono pronti, mescolarli assieme trasferendo le ali nella padella con i peperoni e non viceversa, in questo modo elimineremo i grassi rilasciati.
Mescolate su fiamma dolce per pochi minuti, poi spegnete e lasciate riposare qualche minuto in modo che i sapori si amalgamino.

 

 

Ali di pollo in padella con peperoni

Print Friendly

Girelle di patate e pesto

Girelle di patate e pesto, spuntino perfetto per feste e buffet oppure per un antipasto-aperitivo per una cena con amici. Se comprate la pasta sfoglia già pronta sono veramente veloci e semplici da preparare. Potete anche prepararle in anticipo, congelarle e tenerle pronte all’occorrenza, al momento basta semplicemente inserirle nel forno ancora congelate e prolungare il tempo di cottura finché saranno gonfie e dorate in superficie. Potete anche congelarle già cotte, in questo caso, vanno fatte scongelare in frigo e poi scaldate nel forno per qualche minuto prima di servirle.

Nella mia cucina sono nate le girelle di patate e pesto di zucchine quando ho sbollentato le patate per preparare l’insalata con i fagiolini perché è mia abitudine cuocerne sempre in abbondanza perché se si trova una certa persona nei paraggi, mi spariscono dalla pentola ancora mezze crude. Allora, un rotolo di pasta sfoglia già pronto in frigo non manca mai, il pesto di zucchine anche ed ecco che in un nano secondo le girelle di patate e pesto si materializzano nel cervello di una blogger ! 😉

 

 

Girelle di patate al pesto

 

 

Girelle di patate e pesto

 

Ingredienti per 16 -18 girelle

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 4 patate medie
  • pesto di zucchine
  • 50 g di formaggio emmental
  • sale-pepe q b

Per il pesto di zucchine

  • 1 zucchina piccola
  • 1/2 cucchiaio di pinoli
  • 1 cucchiaio di Grana Padano grattugiato
  • 2-3 foglie di basilico
  • Olio di oliva extravergine q b
  • Sale q b

 

Preparazione

Lessare le patate finché sono tenere, farle intiepidire, quindi sbucciarle e schiacciarle.

Preparare il pesto di zucchine seguendo questa ricetta (clicca QUI) (per un rotolo di sfoglia ne basta mezza dose ma vi consiglio di preparare la dose intera e con quello che vi avanza condirci la pasta)

Versare il pesto nella ciotola con le patate, aggiustare di sale e pepe e mescolare.

Preriscaldare il forno a 190°C. e foderare una teglia con carta da forno.

Stendere la pasta sfoglia e farcirla con il purè di patate e pesto, distribuire anche il formaggio tagliato a pezzetti piccoli o a fette fini.

Arrotolare la pasta sfoglia partendo dal lato più corto e stringendo il più possibile formare un rotolo.

Avvolgerlo nella carta forno e trasferirlo in freezer per 5 minuti, se si raffredda sarà più facile tagliarlo.

Quindi aiutandovi con un coltello seghettato tagliare il rotolo a rondelle spesse circa 1-2 cm.

Disporre le girelle nella teglia foderata e cuocere in forno a 190°C per circa 25 minuti o finché appariranno gonfie e dorate.

Servire le girelle di patate al pesto calde o tiepide.

 

Ho pensato che per una preparazione ancora più veloce basta sostituire il pesto di zucchine con un pesto di basilico già pronto, sì, variante da provare al più presto.

 

Girelle di patate e pesto

Print Friendly

Semifreddo di yogurt e fragoline di bosco

 

In questo periodo decidere che dolce preparare è sempre più complicato perché fa caldo e non si ha voglia di accendere il forno, allora si va di semifreddi e torte gelato. Questo poi è particolarmente buono e facile da preparare.

Fresco yogurt e fragoline di bosco che in questo periodo sono di stagione e particolarmente belle e profumate, certo, durante l’anno ci sono quelle surgelate ma per il gusto e il profumo non ci sono paragoni con quelle fresche, quindi approfittiamone. Se avete la possibilità andate in montagna a raccoglierle, io lo faccio ogni anno, lo ammetto, è una sfacchinata, ma mi piace raccogliere con le mie manine, belle, succose e profumate fragoline, portarle a casa e preparare tante cosine buone. Sabato, insieme al marito ne abbiamo raccolto un bel cestino e quindi aspettatevi più di una ricetta con le fragoline di bosco.

Ora, seguitemi in cucina, andiamo a preparare il semifreddo di yogurt e fragoline di bosco.

Semifreddo di yogurt e fragoline di bosco

 

 

Semifreddo di yogurt e fragoline di bosco

 

Ingredienti

  • 500 ml di yogurt greco
  • 160 g di formaggio spalmabile tipo philadelphia
  • 400 ml di panna fresca
  • 150 g di zucchero a velo
  • 1 confezione di pavesini da 200 g (vi avanzeranno 3 pacchetti)
  • 1 cestino di fragoline di bosco
  • 1 bustina di vanillina
  • succo di mezzo limone

Per decorare il semifreddo

  • 100 g di panna montata
  • fragoline di bosco q b

 

 

 

Semifreddo di yogurt e fragoline di bosco

 

 

Preparazione

Per prima cosa prepariamo uno stampo da plumcake e lo foderiamo con carta da forno o con pellicola trasparente lasciando i bordi fuoriuscire dallo stampo, questi ci serviranno per coprire il semifreddo quando lo riponiamo in frigo e per sformarlo con facilità.

Lavate delicatamente le fragoline, scolatele bene, tenete da parte quelle che serviranno per la guarnizione, naturalmente scegliete le più belle e il resto mettetele in una ciotola con un cucchiaio di zucchero a velo preso dal totale e il succo di limone.

Mettete in una terrina il formaggio spalmabile con lo zucchero e mescolate. Aggiungete anche lo yogurt e la vanillina e a seguire la panna montata mescolandola dal basso verso l’alto per non smontarla.

Versate la metà del composto nello stampo e livellatelo.

Distribuite al centro una fila di pavesini e sopra versate le fragoline, mettete anche il succo che si è formato, servirà a bagnare i pavesini.

Trasferite il semifreddo in freezer per 5-10 minuti, questo passaggio potreste anche saltarlo ma ve lo consiglio in quanto vi faciliterà la stesura del rimanente composto oppure non mettete in freezer ma distribuite il composto con una saca-à poche.

Quindi versate infine la parte di crema allo yogurt sopra lo strato di fragole e chiudete con altri pavesini che faranno da base quando capovolgerete il semifreddo sul vassoio.

Ripiegate sul dolce la pellicola che sborda e riponete in freezer per un paio di ore, ma anche di più, potreste preparare il semifreddo anche con molto anticipo e tenerlo in freezer per poi ultimarlo in seguito.

Al momento di servire o quando volete terminare il lavoro, capovolgete il semifreddo sul piatto di portata, togliete la pellicola e distribuite i pavesini tutti intorno, questa operazione è facoltativa, di solito la faccio più per un fatto di estetica in caso di ospiti, perché anche se abbiamo foderato lo stampo con accortezza le pareti non saranno mai perfettamente lisce e belle da vedere.

Terminate decorando il semifreddo a piacere con riccioli di panna e fragoline.

Avendo a disposizione abbastanza fragoline ho preparato anche un coulis, le ho riscaldate insieme ad un cucchiaino di zucchero e poi le ho frullate. In seguito ho filtrato il succo con un colino a maglie strette per eliminare i semini, ho fatto raffreddare e ho distribuito il coulis sul semifreddo, però ho fatto un errore, naturalmente questo ha compromesso soltanto l’estetica e non il gusto, come potete vedere dalla foto, si sono formate delle piccole crepe sulla superficie del semifreddo, come si dice: sbagliando si impara, bastava aggiungere il coulis all’ultimo, prima di servire e non ci sarebbe stato l’inconveniente.

Conservate il semifreddo di yogurt e fragoline di bosco in freezer e trasferendolo in frigo 2 ore prima di servirlo oppure lasciate che si ammorbidisca a temperatura ambiente per mezz’ora.

 

DSCN0896

 

Consiglio: Potete arricchire il ripieno, oltre che con fragoline di bosco anche con altra frutta tipo lamponi o fragole o quella che preferite.

Print Friendly

Torta di ciliegie

 

La torta di ciliegie è un dolce fresco e delicato che in questo periodo, si può preparare con le ciliegie fresche che sono di stagione, fuori stagione invece al posto delle ciliegie si può usare la confettura, sarà comunque un successo.

Questa volta al posto della classica crostata con base di pasta frolla ho provato una torta con base morbida, veloce da preparare e di sicuro successo.
Per fare la base morbida ci serve uno stampo apposito, detto stampo furbo. La particolarità di questo stampo è che ha dei bordi interni che permettono di dare alla base una forma particolare e una volta cotto l’impasto basta capovolgere la torta e si ottiene una base con un incavo pronto per accogliere crema e frutta.

 

DSCN0450

 

Torta di ciliegie

Ingredienti per la base

  • 150 g di farina tipo 00
  • 70 g di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 2 uova
  • 50 g di burro fuso
  • scorza grattugiata di 1/2 limone o aroma vaniglia
  • 1/2 bustina di lievito per dolci (8 grammi)
  • circa 70 ml di latte

Ingredienti per la crema

  • 200 ml di latte
  • 3 tuorli
  • 100 g di zucchero
  • 40 g di farina o fecola o amido di mais
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • 100 ml di panna per dolci

Per la bagna

  • 50 ml di acqua
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 3 cucchiai di rum o altro liquore a piacere

 

Per la decorazione

  • 300 g di ciliegie
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 50 ml di acqua
  • 100 g di panna montata

 

 

torta di ciliegie

 

Preparazione Torta di ciliegie

Con le fruste elettriche montate le uova con lo zucchero fino a renderle spumose e chiare. Aggiungete la buccia grattugiata del limone, il burro fuso freddo e continuando a montare con le fruste a velocità bassa unire, alternando con il latte, la farina setacciata insieme al lievito e un pizzico di sale.

Versate l’impasto nello stampo furbo imburrato ed infarinato e cuocete in forno preriscaldato a 170°C per 15-20 minuti. Lasciate raffreddare completamente prima di sformare la torta.

Preparare la crema seguendo QUESTA ricetta.
Lavate le ciliegie senza togliere il gambo e mettetele in una padella con mezzo bicchiere di acqua e 2 cucchiai di zucchero. Fatele cuocere per qualche minuto, mescolandole delicatamente, devono ammorbidirsi ma non disfarsi. Quindi prendetele con un mestolo forato e disponetele in un piatto.
La padella con lo sciroppo che è rimasto si rimette sul fuoco per qualche minuto e si fa addensare.

Preparate la bagna facendo bollire per 5 minuti lo zucchero con l’acqua, fate intiepidire ed unite il liquore.

Capovolgete la torta su un piatto da portata, pennellarla con la bagna preparata e ricoprirla con la crema.

Mettete la panna montata in una saca-à poche e formate, su tutta la circonferenza della torta, un bordo con ciuffetti di panna e riempite il centro con le ciliegie sistemandole in un solo strato, terminate distribuendo sulle ciliegie lo sciroppo freddo.

 

torta di ciliegie

Print Friendly

Bouchet di lasagne ricce alle melanzane

 

Il bouchet di lasagne ricce alle melanzane è un primo piatto ricco e gustoso realizzato con lasagne ricce che vengono farcite con carne, ricotta e melanzane. Questo primo piatto è molto scenografico, adatto ad un giorno di festa e per fare bella figura se abbiamo ospiti. Vista la ricchezza degli ingredienti come condimento ho preferito preparare un sugo semplice con pomodoro fresco. In alternativa, e se volete renderlo ancor più ricco, potete disporre le girelle in una pirofila, cospargerle di besciamella e parmigiano grattugiato e gratinarle in forno per formare la classica crosticina dorata ma vi assicuro che già così è una vera delizia.

Bouchet di lasagne ricce alle melanzane

 

Ingredienti per 4-5 persone

  • 300 g di lasagne ricce (marca Garofalo)
  • 200 g di macinato di manzo
  • 200 g salsicce di suino
  • 2 melanzane medie
  • 200 g di scamorza bianca o affumicata
  • 200 g di ricotta
  • 1 uovo (facoltativo)
  • 800 g di pomodori da sugo maturi
  • 60 g di formaggio grattugiato (misto grana e pecorino)
  • olio extravergine di oliva q b
  • basilico fresco abbondante
  • 1/2 cipolla bianca
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • sale-pepe q b

 

 

Bouchet di lasagne ricce alle melanzane

Preparazione Bouchet di lasagne ricce alle melanzane

Per prima cosa prepariamo il sugo, quindi laviamo i pomodori e li scottiamo in acqua bollente per un paio di minuti, poi li scoliamo e li peliamo. Tolta la buccia, li apriamo, togliamo i semi e passiamo la polpa con un frullatore ad immersione oppure con il passaverdura.

Facciamo rosolare la cipolla tritata con un giro di olio evo, poi aggiungiamo i pomodori passati e facciamo cuocere a fuoco dolce per circa 20 minuti. A fine cottura aggiustiamo di sale e profumiamo con abbondante basilico fresco.

Laviamo le melanzane e le tagliamo a pezzetti, io preferisco non sbucciarle ma se volete potete sbucciarle prima, poi friggetele in una padella antiaderente con qualche cucchiaio di olio.

Portiamo ad ebollizione abbondante acqua salata con un cucchiaio di olio in una pentola larga e caliamo le lasagne, seguiamo la cottura come indicato sulla confezione e le scoliamo al dente, le passiamo velocemente sotto al getto di acqua fredda per arrestarne la cottura, poi le stendiamo su un telo pulito e asciutto.

Prepariamo il ripieno facendo rosolare il macinato e la salsiccia, sfumiamo con il vino e aggiustiamo di sale e pepe.

Facciamo raffreddare e poi uniamo le melanzane (fredde), la scamorza tagliata a dadini, la ricotta, un uovo (facoltativo), 3 cucchiai di formaggio grattugiato.

Tagliamo ogni striscia di lasagna a metà, farciamo con il composto preparato e avvolgiamo la pasta a formare un rotolino.

Man mano che finiamo di farcirli mettiamo i rotolini in una teglia sul cui fondo precedentemente abbiamo distribuito un mestolo di sugo.

Per quanto riguarda la teglia dobbiamo regolarci con la grandezza perché va riempita per intero in modo tale che i rotoli restino in piedi. Quando abbiamo formato tutti i rotolini li copriamo di sugo e li spolverizziamo con il formaggio grattugiato, poi copriamo la teglia con carta stagnola e inforniamo in forno preriscaldato a 180-190°C per 25-30 minuti. Dieci minuti prima del termine della cottura eliminiamo la carta stagnola.

Ora il nostro bouchet di lasagne ricce è pronto, lo lasciamo riposare 5-minuti e poi serviamo.

rotoli di lasagne

Print Friendly

1 2 3 4 105