Borragine in pastella croccante

By dolcemela

Share:
Condividi


Borragine in pastella croccante, un’idea finger food per intrattenere i nostri ospiti in attesa del grande cenone di San Silvestro !!

La Borragine, il cui nome scientifico è Borrago officinalis (o Borago officinalis) appartiene alla famiglia delle Borraginaceae ed è una pianta selvatica molto utilizzata in cucina. Si utilizzano le foglie, in genere dopo la bollitura, per eliminare la peluria. Le foglie più tenere  sono ottime fritte con la pastella oppure utilizzate per riempire ravioli e tortellini o per arricchire  una semplice frittata. Possono inoltre essere usate per aromatizzare le varie pietanza con il loro sapore asprigno che ricorda vagamente il cetriolo. I fiori sono commestibili e possono essere usati come guarnizione di diversi piatti. Si possono congelare all’interno di cubetti di ghiaccio per dare una nota di colore alle bevande estive. La borragine è una pianta assai diffusa in Italia, frequente negli incolti, nei campi, nelle vicinanze di vecchi muri, e si può trovare sia in pianura che in montagna fino ai 1000 m.  La borragine è ricca di tannino, resina, saponina, acido palmitico, nitrato di potassio, di calcio, di mucillagine e questo le conferisce proprietà emollienti, antiflogistica, decongestionante, depurativa, tonica e diuretica.

Da qualche anno,  vista la sua utilità per le molteplici proprietà, la si coltiva anche in serra ed è reperibile tutto l’anno sui banchi dei nostri mercati insieme alle verdure che consumiamo più frequentemente.

Specialmente in questo periodo, noi napoletani ne consumiamo tantissima. Da noi il giorno di Natale si mangia la minestra maritata e la borragine, insieme alla cicoria, alla scarola e altre verdure finisce (si marita)in un brodo di carni miste.

La borragine ha molte proprietà salutari: è indicata per combattere le malattie dell’apparato respiratorio, nelle infiammazioni del cavo orale, contro i calcoli della bile e  sembra possedere proprietà in grado di suscitare il buon umore (Ciò non è stato provato) Naturalmente vi consiglio di fare  infusi e decotti con le foglie che avete raccolto durante l’estate, lontano da strade, dove non c’è smog o comprarla già essiccata in erboristeria facendovi consigliare sulle quantità e sulle modalità di utilizzo.

La ricetta è semplicissima, basta fare la pastella almeno mezz’ora prima e tenerla in frigo perchè più è fredda e meglio verrà il fritto.

Ingredienti

1 cespo di borragine – 300 gr farina (metà 00 e metà di semola rimacinata) – 1 bicchiere di acqua frizzante ghiacciata  – 1 bicchiere di birra  ghiacciata – 1 cucchiaino di semi di papavero – 1 cucchiaino di semi di sesamo (vi consiglio i semi Melandri Gaudenzio,  sono di agricoltura biologica)sale qb – olio di arachidi per friggere.

Preparazione

Preparate la pastella unendo in una ciotola la farina, la birra, l’acqua e i semi, mescolate fino ad ottenere un impasto liscio. Lavate le foglie di borragine e asciugatele tamponandole delicatamente con carta da cucina. Ponete in una larga padella l’olio profondo e quando sarà molto caldo aggiungete le foglie impastellate, lasciandole dorare. Man mano che saranno pronte, sgocciolatele e passatele su carta da cucina perchè perdano l’unto in eccesso. Spolverizzate con un pizzico di sale, adagiatele su un piatto di servizio riscaldato e servitele subito.


 

 

Print Friendly
Share:
Condividi
Vota questa ricetta:

Borragine in pastella croccante

  • 3.00 / 55

13 Comments on Borragine in pastella croccante

  1. Le Ricette di Tina
    30/12/2011 at 13:06 (3 anni ago)

    quanto mi piace!!mia mamma li preparava sempre..squisite,sfiziose e buonissimeee..ciaoo caraaa buon pranzo

    Rispondi
  2. Stefano DK
    30/12/2011 at 16:08 (3 anni ago)

    Buonissime!!!!!

    Tanti auguri per il fine anno Chiara!!! Un abbraccio!

    Rispondi
  3. lea
    30/12/2011 at 23:14 (3 anni ago)

    Deliziosissimi , tanti auguri di buon 2012!

    Rispondi
  4. Le Ricette di Tina
    31/12/2011 at 07:41 (3 anni ago)

    Buongiorno Chiara buon anno!!tantissimi auguri!!un bacione grande!!!!!

    ★*˚°。°*。°*。★*˚°。°*。°˚°★*˚°。°*。°*★*˚°。°*。°*★
    ˛°_██_*˚°。°/♥ \*˚°。°*。°*★*˚°。°*。°*★*˚°。°*。°*★
    ˛. (´• ̮•)*.。*/♫.♫\*˛.*˛_Π_____*˚°。*。°*❤*˚°。°*。°*★
    .°( . • . ) ˛°./• ‘♫ ‘ •\.˛*./______/~\*˚°。°*。°*°*❤ ˚°*★
    *(…’•’.. ) *˛╬╬╬╬╬˛°.|田田❤|門|╬╬╬╬╬*˚°。°*。°* ♥
    ★*˚°。°*。°*。★ HAPPY 2012!

    Rispondi
  5. Licia
    31/12/2011 at 10:01 (3 anni ago)

    Ciao Chiara
    tanti auguri per un meraviglioso 2012
    Licia

    Rispondi
  6. silvanaincucina
    31/12/2011 at 11:23 (3 anni ago)

    Tanti auguri di un felice anno nuovo Chiara, a te e alla tua famiglia..ti lascio un’abbraccio e un bacione!!

    Rispondi
  7. Le Ricette di Tina
    31/12/2011 at 16:11 (3 anni ago)

    Chiaretta mi hai commosso con le tue parole..grazie mille!!!Ti voglio tanto bene anch’io!!!appena ti acchiappo ti faccio vedere che ti faccio :DD ti lascio questa frase

    Un augurio fatto col cuor per un anno pieno d’amor, ma per un anno con i soldini devi mangiare lenticchie e cotechini. Buon Anno!

    ahhahahahaahhaha ti piace?mangia tanteeeee lenticchie mi raccomando!!!!!!

    Rispondi
  8. la cucina di Vane
    02/01/2012 at 12:17 (3 anni ago)

    buonissimoooooo!! mia madre li fa tutti gli anni…che buone che sono così!!! ciao e buone feste di cuore!!!!!

    Rispondi
  9. martig
    02/01/2012 at 18:38 (3 anni ago)

    mi piace moltissimo questa … stampo e preparo ;-)

    Rispondi
  10. marisa
    05/01/2012 at 00:36 (3 anni ago)

    Ricetta molto originale!!!
    Presentata benissimo…
    un bacione

    Rispondi
  11. Lory
    24/06/2013 at 22:33 (1 anno ago)

    A Montaione (Fi) i fiori di sambuco e di borragine si friggono. Dopo aver lavato e asciugato i fiori si passano in una pastella di farina, acqua e un pizzico di sale. Si friggono in olio bollente e si spolverano con zucchero semolato. Sul blog Tuscany Holidays Montaione vi è il video con l’esecuzione della ricetta realizzata da Luciana Masi titolare del celebre ristorante Casa Masi

    Rispondi

Leave a Reply