Crea sito

Cucinare è passione

Pane decorato

Pane decorato

Il pane pintau

Si tratta di un pane cerimoniale molto pregiato, che viene magistralmente prodotto in alcune zone della Sardegna dove ancora oggi, viene conservata la tradizione di celebrare ricorrenze mediante l’alimentazione (cosa che tra l’altro in un certo senso facciamo un po’ tutti). Preparare il cibo e donarlo, soprattutto il pane, è sempre stato infatti un “gesto” rituale che sottolinea il legame sentimentale ed il rispetto reciproco poiché chi riceve in dono il pane, lo apprezza, gratificando la massaia per le doti artistiche e la dedizione impiegata nella elaborazione, chi invece lo prepara e lo dona, spende amorevolmente parte del proprio tempo a realizzarlo con tanta passione. Più la ricorrenza è speciale e più importante ed elaborato diviene il pane, fino a divenire un vero e proprio “gioiello da esposizione” da presentare in occasioni speciali come le nozze (su pani pintau), le festività ricorrenti come la Pasqua (su pani cu l’ovu) o il Capodanno (su pani Candelariu) e così via.

http://blog.giallozafferano.it/pastamadrelover/su-pani-pintau-pane-artistico-sardo/

Su Coccoi è il tipico pane decorato della Sardegna, il più pregiato, prodotto con semola di grano duro, dalla consistenza compatta e croccante, come da usanza cotto nel forno a legna a cupola. Ne troviamo la variante moderna in tutti i panifici della Sardegna con il nome di Pasta Dura ma l’originale tradizionale Coccoi delle feste, come quello fatto in casa anni e anni fa, lo troviamo, ora, in poche parti dell’Isola e, una di queste, è a casa dei miei Nonni nel comune di Palmas Arborea, in provincia di Oristano.

Impossibile spiegarvi il suo gusto prelibato, il suo profumo inconfondibile di grano. Su Coccoi con tutte le sue qualità è il ricordo più goloso della mia infanzia.http://erykakosta.blog.tiscali.it/2013/11/il-pane-sardo-su-coccoi-pintau-affare-di-famiglia/?doing_wp_cron

 

INGREDIENTI  per su frammentu:

  • 80 g di lievito madre solido rinfrescato
  • 160 g di acqua
  • 160 g di semola di grano duro

INGREDIENTI PER L’IMPASTO FINALE

  • 1000 g di farina di semola di grano duro
  • 400 g di su framentu
  • 480 g di acqua
  • 20 g sale
  • 20 g di malto

18 ore prima, preparare il su frammentu sciogliendo in una terrina il lievito madre in 160 g di acqua fredda. Aggiungere 160 grammi di semola, amalgamare bene e riporre la terrina in forno spento per tutta la notte.

Almeno due ore prima che il su frammentu sia pronto ( prima che mostri il punto di cedimento o collasso), Irrorare la semola con 400 g di acqua, permetterne l’assorbimento mescolando con una spatola ma lasciando l’impasto molto grumoso e stracciato. Una volta pronto il su frammentu, versiamolo sulla semola, aggiungiamo il malto e iniziamo ad impastare. I restanti 80 grammi di acqua andranno aggiunti poco alla volta. Incorporiamo il sale e finiamo di impastare sull’asse leggermente infarinata. Lavoriamo a lungo fintanto che l’impasto non risulti liscio, omogeneo e quasi bianco. A questo punto potrete sbizzarrirvi a decorare il vostro pane da cerimonia come meglio saprete fare.

P1080382

Una volta finito di decorare il pane lasciatelo lievitare un po di ore controllando che i decori non perdano

20160328_134323

20160328_134339

20160328_134312

20160328_145139