Pan brioche cioccolato amaretti

La frase «Se non hanno più pane, che mangino brioche» (in francese S’ils n’ont plus de pain, qu’ils mangent de la brioche) è tradizionalmente attribuita a Maria Antonietta d’Asburgo-Lorena, che l’avrebbe pronunciata riferendosi al popolo affamato, durante una rivolta dovuta alla mancanza di pane.

In realtà la frase è sicuramente precedente: infatti, nel Libro VI delle Confessioni, Jean-Jacques Rousseau afferma che nel 1741 si trovava da Madame de Mably e, non volendo entrare in panetteria vestito in maniera elegante poiché sarebbe stato considerato poco consono, racconta questo aneddoto:

(FR)« Enfin je me rappelai le pis-aller d’une grande princesse à qui l’on disait que les paysans n’avaient pas de pain, et qui répondit: qu’ils mangent de la brioche. J’achetai de la brioche. » (IT)« Infine mi ricordai il ripiego [suggerito da] una grande principessa a cui avevano detto che i contadini non avevano pane e che rispose: che mangino brioche. Comprai brioche. »

 

 Oggi vi propongo il pan brioche con cioccolato e amarettiRicetta:

150 g di lievito madre

200 di latte tiepido

1 uovo

50 g di burro

600 di farina forte

10 g si sale

70 di zucchero

1 cucchiaio di miele.

zucchero q.b.

per il ripieno:

150 gr di cioccolato fondente

100 gr di amaretti

rhum q.b.

 

 

Preparazione:

facciamo sciogliere il nostro lievito con il latte,

quindi aggiungiamo tutti gli altri ingredienti e impastiamo bene, lasciamo lievitare per 4 ore.

ss 011

 

stendiamo la pasta

P1080310aggiungiamo il cioccolato, gli amaretti spezzettai, e spruzziamo del rhum

 

P1080311

quindi arrotoliamo e posizioniamo il nostro rotolo in una teglia rivestita da carta da carta da forno e lasciamo lievitare per circa 3 ore.

P1080312

quindi inforniamo a 200° per circa 25 minuti

P1080313

 

P1080314

Precedente Penne Porcini con pomodorini Successivo Risotto alla Verdi