Crea sito

Cucinare è passione

Panada alle anguille

Panada alle anguille

Questa ricetta e adatta per chi è allergico al lievito, senza i pomodori secchi e il  prezzemolo e adatta anche per chi è allergico al nichel 

La Panada sarda (o sa panada, in Lingua sarda) è un piatto tipico sardo[1] di possibile origine spagnola, almeno nell’etimo e con riferimento alle empanadas, le cui ricette tradizionali variano nell’Isola da zona a zona e le più note sono dei comuni di Assemini[2] eOschiri[3]. La parola panada derivata dal latino panem si rifa a quelle ricette di cibi avvolti nella pasta di pane già note in epoca romana e nell’Italia medievale.[4]

È conosciuta anche nel resto d’Italia e in altri Paesi, ed è oggetto di degustazione in numerose sagre, sparse in tutta l’Isola. È possibile trovare prodotti gastronomici simili per ingredienti e preparazione alla panada sarda nei diversi villaggi sudamericani, come l’empanada peruviana o quella argentina.[5][6]

La panada è una torta salata costituita da un involucro di pasta violata (detta croxu in sardo campidanese), al cui interno sono contenuti – solitamente – carne, patate e altri condimenti. La panada per antonomasia si ritiene essere quella di anguille, tuttora ampiamente diffusa soprattutto nel Campidano, poiché in passato l’attività di sussistenza primaria del comune di Assemini è stata lapesca[7], in virtù della vicinanza alla Laguna di Santa Gilla, nonché per la presenza di anguille nel Lago Coghinas, a Oschiri.

RICETTA della panada alle anguille.

ingredienti per tre panada

ingredienti per la pasta:

750 gr di farina 00

acqua q.b

sale

1 cucchiaino di zucchero

40 gr di burro

panada 026

PER IL RIPIENO

750 gr di anguille fresche

due pomodori secchi tritati

2 spicchi di aglio tritati

prezzemolo tritato

6 patate medie

olio extravergine di oliva

panada 028

panada 025

 

PROCEDIMENTO:

prepariamo la pasta impastando la farina il burro morbido, sale 2 pizzichi,zucchero, acqua, dobbiamo ottenere un impasto liscio e morbido, quindi quando versiamo l’acqua dobbiamo stare attenti a non esagerare con la quantità quindi aggiungiamo poco alla volta.

panada 027

dividiamo la pasta in tre parti, prendiamo una parte e stendiamo la pasta e con l’ aiuto di due forme tonde, una più piccola dell’altra, copiamo la pasta,

panada 031

io ho usato due piatti

panada 030

dopo aver pulito e lavato le anguille tagliamole a pezzi, cosi anche le patate. Prendere la parte della pasta più grande coppata precedentemente e mettere dei pomodori secchi e stendiamo anche le patate

panada 032

aggiungiamo un po di anguille e condiamo con il prezzemolo e aglio,

panada 033

 

mettiamo altre patate e condiamo ancora con del prezzemolo aglio e pomodori secchi.

panada 035

ricopriamo con altre patate.Prendiamo il bordo della pasta solleviamo e pinzare con le dita formando un tortino

uniamo un pò di olio extravergine di oliva

panada 036

ora prendiamo l’altra pasta coppata ( la più piccola) e chiudiamo

panada 040

cuociamo in forno a 160° per circa 1 ora

panada 041