Pepite di pollo in pastella leggera alle erbe

pepite-polloUn fritto più leggero? Si può! Il segreto sta nella pastella, è possibile realizzarla in modo che assorba un terzo dell’olio che normalmente assorbe, oltre ad avere più sapore e croccantezza. In questo caso ho preparato dei bocconcini di petto di pollo, ma naturalmente è possibile applicare il “concetto” a qualunque frittura.

– un petto di pollo tagliato a bocconcini non troppo piccoli

Per la pastella:
– farina di semola di grano duro
– latte
– mezza bustina di lievito per salati
– uno spicchio d’aglio
– prezzemolo
– erba cipollina
– maggiorana
– un pizzico di timo

Preparo la pastella con il frullatore a immersione, nulla di più semplice, doso la farina e il latte in modo da avere una consistenza densa, quindi ad uno ad uno con una pinza tuffo i bocconcini nella pastella e li friggo in olio bollente. Il lievito farà gonfiare la pastella rendendola leggera e croccante, mentre l’uso della semola al posto della farina bianca darà più sapore e farà in modo che il fritto assorba molto meno olio…ve ne accorgerete guardando quanto olio resta nella padella!

Precedente Tagliolini al cacao in vellutata di formaggi e noci Successivo Amatriciana "cremosa"

Un commento su “Pepite di pollo in pastella leggera alle erbe

  1. Fausta il said:

    Ottimo suggerimento! Lo proverò anche se mi dicono tutti che la mia frittura è leggera e asciutta…..ma il meglio c’è sempre….

I commenti sono chiusi.