Involtini di pangasio gratinati al salmoriglio

involtini-pangasioVariante dei più famosi involtini di pesce spada, sicuramente meno pregiati ma molto più economici. Avevo dei filetti di pangasio e ho voluo provare a cucinarli in un modo un po’ “alternativo” e devo dire  che il risultato è stato davvero soddisfacente.
– 5 filetti di pangasio
– un uovo
– mezzo bicchiere di vino bianco
– due fette di pane bagnato nel latte
– aglio
– prezzemolo
– erba cipollina
– due cucchiai di parmigiano grattugiato

Per il salmoriglio:
– aglio
– prezzemolo
– olio
– succo di mezzo limone
– origano

Per prima cosa ho preparato il salmoriglio unendo e frullando tutti gli ingredienti e lasciandolo riposare perchè si insaporisse.

Ho fatto rosolare l’aglio intero in poco olio, quindi ho unito uno dei filetti sbriciolandolo. Ho sfumato con il vino e fatto cuocere per qualche minuto, quindi  l’ho messo in una terrina. Ho unito l’uovo, un pizzico di sale, il prezzemolo tritato, l’erba cipollina e il parmigiano. Ho steso un po’ di questo composto su ogni filetto e l’ho arrotolato, quindi ho messo i rotolini su una teglia da forno (personalmente ho messo uno stuolo di patate tagliate fini per avere già un perfetto contorno).
Non occorre legare .
Ho cosparso di pangrattato e un filo d’olio…e in forno per 20 minuti.
Appena sfornato il pesce ho cosparso ogni involtino con un po’ di salmoriglio.involtini-pangasio-aperti

Precedente Farinata toscana Successivo Crostata mont blanc

2 commenti su “Involtini di pangasio gratinati al salmoriglio

  1. Fausta il said:

    Al primo momento mi sono spaventata per le due parole che non conoscevo….cosa saranno mai il pangasio e il salmoriglio?
    Svelato il mistero ho trovato la ricetto veramente buona e da provare subito…

I commenti sono chiusi.