Anche di pollo alla cacciatora

pollo-cacciatoraLe anche sono indubbiamente la parte del pollo che preferisco, sono morbide, gustose e si prestano a molte preparazioni. Si trovano persino già spellate, e per fare le anche di pollo alla cacciatora questa è una osa ideale, così si insaporiscono e il sughetto non diventa troppo pesante. Le anche di pollo alla cacciatora sono quasi un classico, in famiglia le adoriamo, anche perchè – oltre a essere squisite – si prestano facilmente a diventare un piatto unico accompagnandole con un riso, un purè o – ancora meglio in questa stagione – della polenta fumante.
Sono semplicissime da fare, praticamente non hanno possibilità di errore e non richiedono neppure molta cura, un piatto forte e gustosissimo che ameranno proprio tutti, nessuno escluso.

– anche di pollo senza pelle
– uno spicchio d’aglio
– un rametto di rosmarino fresco
– pepe nero
– passata rustica di pomodoro qb
– una spruzzata di brandy
– un bicchiere di vino bianco secco
– olive nere secche (“al forno”)
– olio evo qb

Sistemare le anche di pollo in una padella antiaderente insieme a uno spicchio d’aglio e al rosmarino, salare e pepare. Farle rosolare dapprima a fuoco vivace da ambo i lati, quindi sfumare con una spruzzata di brandy e – appena sarà evaporato – aggiungere il vino. Abbassare il fuoco e aggiungere la passata rustica, la quantità va a gusti, a noi non piace troppo “rosso” e quindi ci vado piano, ma è totalmente soggettivo.
Coprire la padella e far cuocere per circa 30 minuti a fuoco dolce, girandole in tutto un paio di volte. Controllare che il sughetto resti abbondante, se si dovesse asciugare aggiungere un altro poco di vino bianco.
Cinque minuti prima di fine cottura aggiungere le olive, dovranno ammorbidirsi con il sughetto.
Servire le vostre anche di pollo alla cacciatora ben calde, accompagnandole con una belle polenta fumante o quel che preferite, sono davvero gustosissime!

Precedente Peperoni ripieni fumè Successivo Mezze maniche croccanti al cavolfiore