Spaghetti con la bottarga

Gli spaghetti con la bottarga sono il perfetto esempio di piatto semplice ma non banale che permette di fare bella figura a tavola.

Gli spaghetti con la bottarga sono facili e veloci da preparare, si prestano a mille occasioni dal pranzo veloce all’occorrenza speciale. Questo piatto, infatti, è una proposta raffinata che stupirà i vostri commensali.

Sul web si trovano mille varianti, ogni autore la prepara a modo suo. Io uso aglio, scorza di limone e una panure di pan grattato, ma quello che fa la “differenza” è il metodo di cottura della pasta che viene risottata da metà cottura.

Buona spaghettata a tutti!

Spaghetti con la bottarga
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Spaghetti N°5 320 g
  • Bottarga di muggine (grattugiata) 4 cucchiai
  • Aglio 2 spicchi
  • Scorza di limone (bio)
  • Pangrattato 2 cucchiai
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Olio extravergine d’oliva 3 cucchiai

Preparazione

  1. Per prima cosa: pelate la scorza di un limone bio non trattato. Ricavate delle listarelle sottili (solo la parte gialla della scorza). In un padella versate un filo d’olio e tostate 3 cucchiai di pangrattato. Tenetelo da parte. 

    Adesso mettete sul fuoco una pentola con l’acqua per la pasta e lasciate che raggiunga il bollore. Quando bollirà non salate troppo, perché la bottarga è molto saporita.

    Mettete in una pentola abbastanza larga tre cucchiai di oliol’aglio in camicia (ovvero senza privarlo della buccia). Fate rosolare per un paio di minuti. Poi fate insaporire anche le scorze di limone per pochi istanti.

    A questo punto tuffate gli spaghetti nell’acqua bollente e fate cuocere per metà del  tempo. A metà cottura scolate gli spaghetti nel tegame con il condimento, tenendo l’acqua di cottura da parte. L’acqua vi servirà per risottare la pasta nel tegame e completare la cottura, aggiungendone un mestolo al bisogno.

    Versate un cucchiaio di bottarga grattugiata e amalgamate bene.

    A fine cottura (o in fase di impiattamento) aggiungete il resto della bottarga, il prezzemolo tritato e la panure di pangrattato.

Note

Gli spaghetti con la bottarga vanno serviti subito, ben caldi. Sconsiglio la conservazione.

Si può utilizzare la bottarga di muggine già grattugiata o quella a tranci da grattugiare sul momento.

Se ti è piaciuta la mia ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle mia cucina seguimi:

Grazie! <3 

Precedente Pasta e broccoli alla calabrese - variante integrale e più leggera Successivo Ciambella al Cacao e Amaretto

2 commenti su “Spaghetti con la bottarga

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.