Pasta alla parodi (tipo alla Portofino)

La pasta alla parodi è un gustoso primo piatto che nasce dall’incontro fra il pesto alla genovese e il sugo di pomodoro. E’ una variante della pasta alla Portofino, arricchita con filetti d’acciughe  e olive taggiasche. 

Si prepara in pochissimo tempo, è gustosa e dal sapore fresco!

Questo piatto l’ho scoperta a lavoro, nella pausa pranzo in mensa! Vi garantisco che è stato subito amore alla prima forchettata!

Oggi l’ho preparata in casa seguendo la ricetta riportata sul menù. Ho sostituito le olive taggiasche a quelle nere, per via del loro inconfondibile gusto e della loro tipica delicatezza, ma soprattutto perché sono una specialità del mio territorio, in particolare del ponente ligure.

  • Porzioni:  4 persone
  • Difficoltà: Facile
  • Tempo: preparazione 20′; cottura 10′

Seguimi anche su FACEBOOK

Pasta alla parodi (tipo Portofino)

Pasta alla parodi (tipo Portofino)

INGREDIENTI

  • 320 g di pasta secca rigata (io penne)
  • 250 g di pomodori pelati (una confezione)
  • 150 g di pesto alla genovese
  • 3 filetti di acciughe sott’olio
  • 1/2 cipolla
  • olive taggiasche (o nere)
  • origano 
  • 1/2 costa di sedano
  • sale e pepe q.b.
  • 2 cucchiai d’olio extra vergine di oliva

PREPARAZIONE

  1. Per prima cosa preparate il pesto alla genovese. Trovate la mia ricetta a questa pagina cliccando QUI.
  2. Versate l’olio in una casseruola dai bordi bassi, fatevi soffriggere il sedano e la cipolla tritati per qualche istante e aggiungete quindi i filetti d’acciughe sott’olio. Fate cuocere qualche minuto fino a che i filetti di alici non saranno sciolti.
  3. Versate i pomodori pelati. Cuocete il sugo di pomodoro per circa 10 minuti a fuoco medio, regolate di sale e pepe. 
  4. Lavate le olive in salamoia e versatele nel sugo. 
  5. Unite anche il pesto alla genovese, mescolate e togliete dal fuoco.
  6. Lessate la pasta in abbondante acqua bollente salata, scolate al dente e allungate il sugo con un mestolo di acqua di cottura.
  7. Trasferite la pasta nel condimento di pesto e sugo. Fatele saltare e insaporire per qualche minuto a fuoco medio.
  8. Servite subito, guarnite con delle foglioline di basilico fresco.

Consigli: Per un condimento ancora più gustoso arricchite il soffritto con delle olive nere tritate.

Seguimi anche su FACEBOOK

 

1 Comment

  1. Wow non conoscevo questa ricetta, mi ispiara molto. Anch’io preferisco le olive taggiasche, tutto un altro sapore 😉

I commenti sono stati chiusi.