Millefoglie di prosciutto

Millefoglie di prosciutto San Daniele

MILLEFOGLIE 005

Questa è una delle mie ricette creative più amate in casa. E’ straordinariamente semplice e veloce ed al tempo stesso di grande effetto. Io adoro il gusto del Prosciutto San Daniele ma si può preparare con  i salumi che maggiormente preferite o creare dei piatti misti per un delizioso antipasto che tutti ameranno. La maionese è  fatta in casa ed è semplicissima , la realizzerete in pochissimi minuti . Sarà un antipasto apprezzatissimo.

Prosciutto SAN DANIELE , Prodotto Italiano DOP

Prosciutto di San Daniele (DOP) è un prosciutto crudo stagionato riconosciuto prodotto a Denominazione di Origine dal 1970 dallo Stato italiano con la legge n. 507 e dal 1996 dall’Unione Europea come prodotto a Denominazione di Origine Protetta – DOP: perché le sue caratteristiche uniche e irripetibili sono dovute al particolare ambiente geografico, che include fattori naturali e umani. Il Prosciutto di San Daniele viene prodotto da 31 aziende nel comune di San Daniele del Friuli, in provincia di Udine secondo modalità rigorosamente definite dal relativo Disciplinare di produzione che ha valore di legge. Solo i prosciutti che rispettano tutti i parametri sono certificati e su di essi viene impresso a fuoco il marchio del Consorzio, che comprende il codice identificativo del produttore e costituisce elemento di certificazione e garanzia.

Gli unici ingredienti del prosciutto di San Daniele sono cosce di maiali italiani, sale marino e il particolare microclima di San Daniele. Nessun tipo di conservante viene utilizzato. I suini sono nati, allevati e macellati in Italia, in particolare in dieci regioni del centro – nord (Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Marche, Umbria, Toscana, Lazio, Abruzzo). Tutte le fasi di trasformazione e lavorazione del prodotto (dalla coscia fresca al prosciutto crudo stagionato) devono avvenire all’interno dei confini del Comune di San Daniele del Friuli.

Il ciclo produttivo dura almeno 13 mesi. Le cosce che arrivano a San Daniele del Friuli devono avere un peso non inferiore a 12 kg e conservare lo «zampino», che oltre a rappresentare un omaggio alla tradizione, permette di mantenere l’integrità biologica della coscia e agevola il drenaggio dell’umidità.

Cosa serve:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rotonda
  • 150 g prosciutto san Daniele
  • 2 pomodori maturi
  • maionese q.b.
  • sale
  • pepe
  • olio evo
  • origano fresco

Per la maionese:

1 uovo bio intero freddo di frigo
220g di olio di arachidi freddo di frigo
1-2 cucchiai di aceto (o di limone)
due pizzichi abbondanti di sale
1 cucchiaino di senape (facoltativo, ma ci sta bene)

Ho fatto così:

Preparare la maionese.

una precisazione prima di cominciare: per la riuscita della maionese è indispensabile che l’uovo, ma soprattutto l’olio siano freddi di frigo!

versate gli ingredienti nel bicchiere del minipimer: uovo (facendo attenzione a non rompere il tuorlo), olio, aceto (o limone), sale, senape.

A questo punto inserite il minipimer impostato alla massima velocità e fate in modo che tocchi il fondo. Azionatelo e per i primi 10 secondi non muovetelo. Vedrete che sotto l’olio la maionese comincia a prendere forma e a montare. A questo punto cominciate a sollevare e abbassare il minipimer fino a che la maionese sarà montata e addensata. In circa 30 secondi avrete una splendida maionese.

Millefoglie

Cuocere il disco di pasta sfoglia, seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Lasciare raffreddare leggermente. Ritagliare dei triangoli. Spalmare ciascuno strato di maionese , quindi pomodoro e prosciutto e ricominciare almeno per un altro strato. Terminare con un giro d’olio, pepe ed origano fresco.

MILLEFOGLIE 004

Per continuare a seguirmi, cliccate qui

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*