Agnello Pasquale in pasta di mandorle

agnello

L’Agnello Pasquale in pasta di mandorle (o pasta reale) con cuore in pasta di pistacchio è un dolce che viene tradizionalmente preparato in tutte le pasticcerie di Sicilia nel periodo che precede la Pasqua. Quello che vedete nell’immagine in evidenza è interamente modellato a mano, senza l’ausilio di formine in gesso; inoltre, a differenza degli agnelli che si trovano comunemente in commercio (posti in cestini di vimini),  è adagiato in un cesto di biscotto con fondo ricoperto di glassa all’acqua verde.

 

Ingredienti per la pasta di mandorle:

  • 250 g mandorle di Sicilia già sgusciate
  • 125 g zucchero a velo
  • 1/4 fiala di aroma di mandorle
  • 1 bustine di vanillina
  • 25 ml acqua a temperatura ambiente
  • 1/2 cucchiaio di miele

Ingredienti per la pasta di pistacchio:

  • 50 g pistacchio tritato
  • 25 g zucchero a velo
  • 10 g farina di mandorle
  • 1/2 cucchiaino di miele
  • 5 g acqua a temperatura ambiente
  • 1 bustina di vanillina

Ingredienti per la glassa all’acqua:

  • 60 g zucchero a velo
  • acqua calda

Ingredienti per il cestino di biscotto:

  • 130 g farina 00
  • 40 g zucchero
  • 25 g burro
  • 1 uovo
  • 60 ml latte
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 bustina vanillina

Altri ingredienti:

  • coloranti alimentari in polvere

 

Procedimento

Fate bollire dell’acqua e versatevi le mandorle per 2-3 minuti. In questo modo, dopo averle scolate, potrete spellarle facilmente. Poi mettete le mandorle in un mixer e tritatele finemente. Trasferite la farina di mandorle così ottenuta in una capace ciotola ed aggiungetevi lo zucchero a velo, gli aromi, il miele e l’acqua ed impastate fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Lasciate riposare la pasta reale per circa mezz’ora avvolta nella pellicola.

Procedete allo stesso modo per preparare la pasta di pistacchio con gli ingredienti sopra indicati, impastate e formate un piccolo cilindro. Dopodiché, date libero sfogo alla fantasia e cominciate a modellare il vostro Agnello Pasquale.

Prendete circa due terzi della pasta reale preparata ed appiattitela sul palmo della mano formando un rettangolo. Ponetevi al centro il cilindro di pasta di pistacchio ed avvolgetelo con la pasta di mandorle. Formerete così un cilindro più grande che sarà il corpo dell’agnellino. Modellatelo dandogli una forma a mezza luna più sottile in corrispondenza delle estremità ed adagiatela su un foglio di carta forno posto su un vassoio.

Con la pasta reale rimanente formate la testa, le zampe e la coda dell’agnello ed attaccatele al corpo facendo una leggera pressione con le dita. Cercate, infine, di realizzare delle piccole increspature sulla superficie

DSCN1145

Lasciate asciugare il vostro agnellino per almeno due giorni in modo che possa indurirsi e poi rimettetevi al lavoro per ricoprirlo di glassa all’acqua.

Mettete 10 g di zucchero a velo in una ciotolina e versatevi sopra un cucchiaino di acqua calda. Mescolate bene fino ad ottenere un composto omogeneo e con un pennellino stendete la glassa così ottenuta sull’agnello.

DSCN1147

Lasciate asciugare finché la glassa non si sarà indurita e ripetete questa operazione per altre tre volte preparando nuovamente la glassa come indicato.

DSCN1149Quando l’agnello sarà ben glassato cominciate a colorarlo con i coloranti alimentari in polvere.Sciogliete un po’ di polvere (del colore che vi serve) in poche gocce d’acqua e diluitelo di più o di meno fino ad ottenere la tonalità che preferite.

DSCN1150

 

Quando avrete terminato, lasciate asciugare l’agnellino e  preparate il cestino di biscotto. Versate il latte in un pentolino e fatelo intiepidire. Versate in una terrina la farina a fontana, versatevi 1/2 uovo sbattuto, unite lo zucchero, il burro, il lievito e la vanillina. Impastate con le mani fino ad ottenere un impasto morbido. Se risultasse appiccicoso, aggiungete della farina al fine di renderlo maneggiabile.

Prendete una teglia rotonda a campana e capovolgetela. Imburrate la superficie (cioè la parte esterna del fondo) e i lati esterni e copritela con la carta forno. Stendete con il mattarello il panetto impastato prima fino ad ottenere una sfoglia spessa 1/2 cm. Ritagliate un disco che abbia la stessa circonferenza del fondo della teglia capovolta e poggiatelo su di essa. Spennellatelo con l’uovo rimasto, poi ritagliate delle strisce larghe 1 cm e lunghe 3 cm ed attaccatele (distanziandole di qualche cm) per una estremità alla circonferenza del disco già posto sulla teglia. Ritagliate infine una striscia la cui lunghezza copra l’intera circonferenza del cesto che state creando ed attaccatelo all’altra estremità delle striscie pendenti, precedentemente  spennellate con l’uovo sbattuto.

Infornate a 180° per circa 30 minuti finché il cestino non avrà assunto un bel colore dorato. Sfornatelo e lasciatelo raffreddare. Poi capovolgete la teglia ed estraetela con delicatezza insieme alla carta forno. Rimarrà un bel cestino dove adagiare il vostro agnellino.

In una ciotolina mettete 20 g di zucchero a velo, versatevi 2 cucchiaini di acqua calda ed un po’ di colorante verde. Mescolate bene e versate la glassa ottenuta sul fondo del cestino, distribuendola uniformemente col dorso di un cucchiaino.

Ponetevi sopra l’agnellino e lasciate asciugare. Una volta asciutta la glassa, l’agnello risulterà attaccato al fondo del cestino di biscotto.

Completate il vostro agnello Pasquale in pasta di mandorle con uno stendardo rosso ed un campanellino.

DSCN1177

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Polpette di carne e carciofi Successivo Tartufi al cioccolato bianco e cocco