Come preparare l’olio al peperoncino piccante

L‘olio al peperoncino piccante è un vero must a casa mia! E’ un olio dal sapore forte e deciso che la mia mamma ha sempre preparato avendo sposato un calabrese doc 😉

Seguite i miei consigli e dopo averlo lasciato riposare per un mese, siete pronti a godervi l’olio al peperoncino piccante! E’ sempre bene utilizare prima una piccola dose in ogni piatto o preparazione, infatti bastano davvero poche gocce per un leggero pizzichio…ma lancio una sfida ai più coraggiosi 😉

Ah, quasi dimenticavo! Evitate il contatto con gli occhi e naso durante la preparazione dell’olio perchè, vi assicuro, i peperoncini (quelli veramente piccanti) sono peggio delle cipolle! Questo vuol dire: bruciore e forte lacrimazione agli occhi e tanti, tantissimi, starnuti. Meglio utilizzare anche guanti in lattice.

olio al peperoncino piccanteCome preparare l’olio al peperoncino piccante

Ingredienti per 2 vasetti da 500 gr:

  • 150 gr di peperoncini piccanti
  • 4 cucchiai di sale fino
  • olio extravergine oliva qb
  • aceto per il lavaggio qb

olio al peperoncino piccanteTagliare a rondelle i peperoncini ed eliminare le due estremità. Unire insieme i peperoncini e il sale e lasciare riposare per circa 2 ore, ricordandosi di schiacciarli ogni tanto con una forchetta e di girarli. Trascorso questo tempo, lavare i peperoncini con l’aceto in un colapasta fino a quando il sale non sarà andato tutto via. Questa operazione è da fare esclusivamente con l’aceto, dunque non usare l’acqua! Mettere ora ad asciugare i peperoncini sopra uno strofinaccio: devono essere proprio asciutti, dunque, se preferite, potete anche tamponarli ma senza schiacciarli. Trasferire ora i peperoncini nei vasetti e versare l’olio nel barattolo lasciando un dito dalla chiusura del tappo. Non chiudere con il coperchio i vasetti per un giorno, perchè è possibile che alcuni pezzi di peperoncino vengano a galla e dunque bisogna toglierli (compresi i semi).

Tutti i pezzi di peperoncino devono rimanere sul fondo del barattolo. Di solito vengono a galla quelli che hanno un “avvallamento” con un po’ d’aria…ecco perchè bisogna scartare le due estremità.

Chiudere poi il barattolo e lasciare riposare per un mese. Utilizzare a piacere!

olio al peperoncino piccante

Se ti è piaciuta questa ricetta, seguimi anche sui social per non perdere nessuna delle mie prelibatezze!

Facebook – Twitter – Google+ – Instagram – Pinterest

Precedente Insalata caprese con pane aromatizzato Successivo Peperoni e funghi porcini

2 commenti su “Come preparare l’olio al peperoncino piccante

    • Cuoca per caso il said:

      Buongiorno Alessandro. No, perché il sale e il lavaggio con l’aceto sono una garanzia. Ormai è da anni che lo facciamo così in famiglia ed è sempre un successo 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.