Tè al ginger

Come sempre alla ricerca di sapori nuovi, lo zenzero o ginger è sicuramente una spezia dalle mille e una virtù, dal gusto particolare ed inconfondibile: limonoso e pizzichevole! Usato soprattutto in cucina  per insaporire le pietanze più disparate, dalle insalate ai dolci, nella versione candita, ha delle proprietà curative importanti soprattutto a carico dell’apparato gastro intestinale ma non solo: vi rimando qui per saperne di più e per cogliere qualche ricetta per usi alternativi. Io ho pensato di fare il Tè al ginger, una bevanda che, bevuta fresca, contribuirà a rinfrescare le giornate calde che ci stiamo approssimando a vivere. Una volta preparata va conservata in frigo e gustata nell’arco di un paio di giorni; se si vuole ottenere una bevanda un po’ più concentrata e quindi un po’ più “piccante” o meglio “pizzicante” aumentare la dose della polpa di zenzero fresco; si può sostituire lo zucchero con pari quantità di zucchero di canna integrale: il risultato sarà un Tè al ginger molto scuro, non bellissimo da vedere ma molto buono.

te al ginger

Ingredienti:

  • 2 l di acqua
  • 50 gr di polpa di zenzero fresco
  • 120 gr di zucchero
  • 1 limone

Procedimento:

  1. Pelare lo zenzero e grattugiarlo con una grattugia a fori larghi e raccogliere la polpa in un piatto
  2. Mettere 2 litri di acqua in una pentola e versarvi la polpa e l’eventuale succo dello zenzero
  3. Portare a bollore e lasciar bollire per 15 minuti.
  4. Lasciar raffreddare l’infuso quindi colarlo attraverso un colino a maglie fitte mettendolo in una caraffa capiente
  5. Mettere lo zucchero e il succo del limone mescolando fino a scioglimento dello zucchero
  6. Coprire il contenitore e mettere in frigo fino al momento di servire

Nota: mescolare bene con un cucchiaio prima di versare il liquido nel bicchiere perché deposita

te al ginger1

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Ciliegie sotto grappa Successivo Tortelloni alle ortiche

Grazie per essere passato a trovarmi. Siediti pure...faccio volentieri due chiacchiere

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.