Prosciutto cotto alla piastra

Il prosciutto cotto alla piastra è una preparazione tanto semplice quanto gustosa. Basta avere in casa un trancio di prosciutto di buona qualità, in formato da toast cioè quadrato o, come nel mio caso, rettangolare. Se non si possiede l’affettatrice lo si può far tagliare dal salumiere al momento dell’acquisto. Il balsmiele conferisce al prosciutto quel tocco in più ma è sostituibile con un buon aceto balsamico. Mio figlio che adora i panini e i toast in tutte le loro variabili, ha infilato il tutto in mezzo a 2 fette tostate…

Ingredienti:

  • un trancio di prosciutto cotto oppure 8 fettine di prosciutto cotto di 8 mm di spessore
  • balsamiele
  • peperoni in agrodolce

Procedimento con l’Arondo dell’AMC:

  1. tagliare dal trancio fette di prosciutto cotto di 8 mm di spessore…con l’affettatrice, puntando lo spessore della lama sul n. 8

  2. scaldare l’Arondo, con il suo coperchio (o la bistecchiera) a fuoco vivace fino a che la lancetta non abbia superato il primo segnalino rosso
  3. togliere il coperchio e adagiare quattro fettine, da lasciar cuocere qualche minuto, fino a che non si stacchino senza forzature
  4. girare le fettine di prosciutto e piastrarle anche dall’altra parte
  5. servirle condite con balsamiele e accompagnate da peperoni in agrodolce.

 

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Earl Grey tea Muffin Successivo Tortino di frittate

Grazie per essere passato a trovarmi. Siediti pure...faccio volentieri due chiacchiere