Pesche dolci

Per quante cose capitino in una vita, io credo ci siano degli episodi o dei momenti vissuti tanto potenti, anche se lontanissimi nel tempo, da aver la capacità di intrufolarsi prepotentemente tra i pensieri ed annullare il tempo, come non fosse mai passato. Questo dolce ha questo potere. Per il pranzo di Natale mia suocera solitamente, e quest’anno non si è smentita, ci regala un pranzo classico fatto con tortellini in brodo, cotechino col purè e questi meraviglioso dolcetti: le pesche dolci. Anche mia mamma le faceva in questo periodo, assieme ai tortelli dolci di farina di castagne che produceva in quantità industriali con l’aiuto di mia zia Vittoria. Io ero una ragazzina, fuori turbinava la neve, perchè allora gli inverni erano rigidi, la cucina riscaldata dalla stufa a legna; loro si mettevano attorno al tavolo e tra una chiacchiera e l’altra producevano leccornie di ogni tipo. Io adoravo l’atmosfera che si respirava in quei frangenti. Mi piaceva rubare qualche pezzetto di sfoglia e metterlo ad abbrustolire sulla stufa rovente…ne ricordo ancora il sapore.

pesche dolci della Lella

Ingredienti per 30 pesche grandi (fra parentesi dose per 15 pesche)

  • 1 kg di farina (250gr)
  • 400 gr di zucchero (100gr)
  • 4 uova (1)
  • 300 gr di burro (75gr)
  • 2 bst di lievito (1cuchiaino abbondante)
  • latte qb

Per la finitura

  • nutella
  • alchermes o misto per dolci
  • zucchero semolato

pesche dolci

Procedimento:

  1. In una terrina capiente mettervi la farina con lo zucchero e il lievito, formando un buco nel centro
  2. rompervi nel centro le uova e sbatterle leggermente con una forchetta
  3. aggiungere il burro a temperatura ambiente e a pezzi ed iniziare ad impastare alle uova e a l burro la farina man mano che la si raccoglie dal bordo
  4. aggiungere latte poco per volta, man mano che si impasta fino ad ottenere un impasto sodo e omogeneo (se dovesse scappare un goccio di latte di troppo e l’impatto risultare troppo tenero, usare una sac a poche)
  5. prendere un pezzetto di impasto, arrotolarlo a salsicciotto di 2-3 cm di diametro e tagliarlo a tocchetti (come per fare gli gnocchi); con la sac a poche fare mucchietti grandi circa come una noce e depositarli man mano sulla teglia rivestita di carta forno.
  6. arrotolare gli gnocchetti per ottenere delle palline da depositare sulla placca del forno, rivestita di carta forno, ed appiattirle leggermente premendo con una mano
  7. cuocere in forno caldo a 180° per circa 15-20 minuti
  8. unire i biscotti 2 a 2 incollandoli con un cucchiaino di nutella spalmandola sulla parte piatta di un biscotto
  9. mettere in un piatto dell’ alchermes o misto per dolci e in un altro piatto dello zucchero semolato
  10. passare i biscotti appaiati prima nel liquore (si devono colorare bene dappertutto) e poi nello zucchero

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Tortelloni delicati Successivo Cotolette impatate

Grazie per essere passato a trovarmi. Siediti pure...faccio volentieri due chiacchiere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.