Marmellata di zucca cedrina

zucca cedrinaA mia suocera hanno regalato un’anguria da marmellata, dice lei. E’ una piccola anguria, rotonda screziata….cos’ha di particolare? Chiedo io. E’ un’anguria innestata in una pianta da zucca! E curiosando per il web ho scoperto che questa varietà, o meglio ibrido, si chiama anche “zucca cedrina”. Così, avuta la ricetta, mi cimento a fare la mia interno zucca cedrinaprima marmellata di zucca cedrina ovvero di cocomero bianco. Però devo dire che io mi aspettavo una cosa simile alla cocomera! Invece la taglio e mi ritrovo questo frutto con la polpa compatta e bianca (io me l’aspettavo rossa!), dei semi come quelli di zucca ma più piccoli e tendenti al rosso; un intenso profumo di zucca e quando l’ho assaggiata, il gusto ricorda l’ anguria acerba. Uno schifo! Speriamo che migliori con la cottura! (vedi commento per il risultato).

marmellata nei vasetti

Ingredienti:

  • 1 kg di polpa di cocomera
  • 400 gr di zucchero
  • 1 limone o lime (succo e scorza)
  • mezza stecca di vaniglia

Procedimento:

  1. zucca cedrina pulitaeliminare la buccia dal cocomero, ricavarne la polpa
  2. rimuovere pazientemente tutti i semi e pesarla
  3. tagliare la polpa a pezzetti piccoli e metterla in una pentola di acciaio
  4. aggiungere lo zucchero, il succo del limone, la scorza grattugiata  e il pezzetto di vaniglia. Lasciare macerare per 24 ore coperto.
  5. mettere sul fuoco e lasciar cuocere lentamente mescolando di tanto in tanto, almeno un ora. Verificare la cottura con la prova del piattino.
  6. invasare in vasetti sterilizzati e bollenti, chiudere con il proprio coperchio o capsula, avvitando bene e capovolgere i barattoli affinché l’ossigeno presente bruci e si sigilli. Lasciar raffreddare prima di girare di nuovo il vasetto.

Con il Bimby:

  1. mettere nel boccale la polpa tagliata a pezzi e frullare per 15 sec a vel 10 
  2. cuocere 40 min a 100° vel 3 e 15 min a temp Varoma vel 3
  3. marmellata di cocomero bianco
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Pancakes a colazione Successivo Flan di zucca con fonduta

5 commenti su “Marmellata di zucca cedrina

    • Lucia il said:

      Si, anche io non lo conoscevo, sebbene abiti in campagna! Giusto mia suocera ha queste conoscenze!!! Comunque, nonostante il frutto sia immangiabile (forse perché non ha un grado di maturazione sufficiente) la marmellata è fantastica. L’ho rifatta mettendo scorza e spremuta di lime al posto del limone e una mezza bacca di vaniglia su 600 gr di frutta….ha un non so che di vellutato appena ti arriva sulla lingua e un gusto avvolgente, leggermente asprigno. Buona veramente!

  1. Enzo il said:

    In piemonte è chiamato “POPONE”. Un amico ha portato i semi dall’Albania in piemonte, dicendo che in quella regione era scomparsa. Me ne ha date anche a me che ho seminato e ne ho fatto queta marmellata, buonissima! La ricetta mi è stata fornita da una vecchia signora piemontese che l’aveva conservata. Di recente un altro amico mi ha dato dei semi, però di colore nero. Li ho seminati quest’anno, vedrò così la differenza.
    Qualcuno sa dirmi la differenza tra popone (zucca cedrina) con i semi neri e quello con i semi rossi? Grazie, Enzo

    • Lucia il said:

      Che nome strano Popone!! Però la marmellata è veramente buona. Non so dirti la differenza tra semi neri e rossi ma penso che, essendo un ibrido,ti possano nascere due frutti completamente diversi. Prova a piantarli entrambi e fammi sapere. Ciao

    • Federica il said:

      Ciao Enzo, sei riuscito a scoprire la differenza?
      Ora però sono curiosa di questa ricetta in tuo possesso, posso sapere come la prepari tu?
      Grazie

Grazie per essere passato a trovarmi. Siediti pure...faccio volentieri due chiacchiere

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.