La Coppietta Ferrarese

La Coppia è il pane tipico Ferrarese, chiamato anche “crocetta”; nei forni locali la si trova di varie dimensioni, con i cornetti (o crostini) lunghi e sottili oppure grassocci e corti. In ogni caso è buona; la parte centrale più grossa rimane morbida mentre i crostini diventano più croccanti. Io ho provato a farli e mi sono venute coppiette piccole. Per il pranzo di domani vanno benissimo, associate ad altro pane che ho fatto per l’occasione. Questa ricetta l’ ho avuta dalla mia rappresentante Bimby, Angela.

Ingredienti:

  • 350 gr di farina (0+manitoba)
  • 120 gr acqua
  • 30 gr di strutto
  • 20 gr di olio evo
  • 10 gr. di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di sale fine

Procedimento:

Con il Bimby: Mettere acqua, lievito, zucchero, strutto e olio nel Bimby 20″ V3. Aggiungere le farine e il sale impastare 2 min. Vel. Spiga.

Senza Binby: Sulla spianatoia o in una ciotola mettere le farine, fare un incavo nel centro e mettere il sale sul bordo; mettere nel centro il lievito disciolto in un po’ d’acqua, aggiungere i due grassi e iniziare ad impastare alternando acqua e farina fino ad esaurire gli ingredienti. Lavorare l’ impasto con le mani per alcuni minuti.

Dividere l’ impasto in 4 parti prenderne un quarto (gli altri 3 pezzi tenerli coperti con un panno umido o carta da forno bagnata e strizzata) e arrotolare un salsicciotto lungo circa 30 cm; girare il salsicciotto in verticale e spianare con il mattarello ottenendo una striscia larga circa 5 cm e lunga 70 cm. Piegare l’ estremità più lontana verso il centro ed iniziare ad arrotolarla e srotolarla continuamente con il palmo e le dita della mano fino ad arrivare a metà della striscia spianata.

 Si saranno formati in questo modo 2 cornetti laterali. Girare la striscia ponendo la parte con i due cornetti vicino a noi e la parte da lavorare di fronte. Iniziare ad arrotolare e srotolare anche quel lato fino ad arrivare al centro. Alzare la parte centrale di pasta che si trova tra i due rotoli e unire il tutto schiacciando di lato con due dita. Si formerà così una X.

Mettere sulla placca del forno coperta di carta forno, a lievitare fino al raddoppio. Affinchè l’ impasto non si secchi, coprirlo con carta forno bagnata e strizzata. Cuocere in forno caldo a 200°C.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Quaglie ripiene Successivo Dolce al mascarpone e fragole

Grazie per essere passato a trovarmi. Siediti pure...faccio volentieri due chiacchiere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.