Bignè e Zeppole senza glutine

Entrambi, Bignè e zeppole senza glutine, nascono più da un mio sfizio che da una vera necessità di mio marito….voler a tutti i costi riproporgli tutte le gioie della tavola, anche dopo aver scoperto che il glutine non gli fa troppo bene! L’ipersensibilità non è una malattia, non ha i “must” della celiachia, nonostante ciò è stato assolutamente necessario cambiare abitudini alimentari, se l’obiettivo è mantenere il proprio corpo in salute nutrendolo adeguatamente….

bignè primo piano

Ingredienti (per una sessantina di bignè):

  • 200gr acqua
  • 180gr di burro
  • 100 gr di Maizena* (amido di mais)
  • 100gr di fecola di patate*
  • 6 uova (da 60gr)
  • 1 pizzico di sale

* consentiti, senza glutine

Bignè sg appena sfornati

Procedimento:

  1. Col Bimby: Mettere nel boccale l’ acqua con il burro e il sale per 5min 100° V1. Unire le farine e lavorare l’ impasto 30 sec V 4-5. Lasciare riposare l’ impasto nel boccale per 10 min durante i quali mescolare ogni 2 minuti, l’ impasto a V5. Nota: Non preoccuparsi se la parte grassa si sarà separata dalla massa e l’ impasto sembra inutilizzabile…saranno le uova che fungeranno da legante!).
  2. Lasciar raffreddare e per facilitare l’ operazione togliere il coperchio.
  3. Ad impasto freddo aggiungere le uova una alla volta sempre a V5. Inserito l’ ultimo uovo lavorare ancora per 30sec a V5; risulterà un impasto omogeneo e morbido, tale da poter essere messo in una siringa o sacca da dolci.
  4. Senza Bimby: Naturalmente è fattibile anche se non si possiede il Bimby, bollendo l’ acqua con il burro e il sale, aggiungendo in una sola volta le farine e mescolando energicamente per amalgamare gli ingredienti e per non creare grumi strani. Le uova dovranno essere inserite, una alla volta, ad impasto freddo.
  5. Accendere il forno (statico) a 200° e mentre questo arriva in temperatura posizionare sulla placca, ricoperta di carta forno, piccole palline di impasto distanziate l’ una dall’ altra…cuocere, a seconda del forno, 30 minuti circa. Nota: io negli ultimi 5 minuti lascio il portello del forno in fessura, interponendo il manico di un cucchiaio di legno, per favorire la fuoriuscita dell’umidità.
  6. una volta spento il forno, lasciare la placca con i bignè nel forno, a portello semiaperto (non in fessura, aperto per metà) se dovessero risultare ancora un po’ umidi

La conservazione è molto semplice: basta metterli in un sacchetto per alimenti di plastica così possono essere utilizzati anche dopo 10 giorni. Oppure possone essere conservati in scatole di alluminio, quelle da biscotti. La farcitura è d’ obbligo, dolce o salata, perchè il bignè è neutro. Io la mia bignolata l’ ho fatta con budino all’ interno e crema mista a panna all’ esterno. Tutto rigorosamente senza latte e glutine…

Zeppole

zeppole sg

Mettendo l’impasto in una sac a poche con boccetta liscia, spremere lo stesso formando una ciambellina chiusa (io le ho fatte direttamente su una mano bagnata); inserire la ciambellina così ottenuta nell’olio bollente e friggere prima da un lato poi dall’ altro. Cuocendo la pasta si gonfia, rimanendo cava all’interno; questo interno è farcibile con creme o panna.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Il mio ragù di carne Successivo Passatelli in brodo

Un commento su “Bignè e Zeppole senza glutine

Grazie per essere passato a trovarmi. Siediti pure...faccio volentieri due chiacchiere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.