PINSA

La pinsa è una focaccia di origine laziale, tipica romana. La ricetta che ho utilizzato per preparare questa pinsa è di Renato Bosco. La sua ricetta originale prevede l’utilizzo di farina di tipo 1 macinata a pietra; io ho utilizzato della farina di segale, di farro integrale e di farro bianco.

Il risultato è stato quello di una focaccia croccante ai bordi e sofficissima, e di una leggerezza incredibile, data dalla poca quantità di lievito e dalla lunga lievitazione.

Io l’ho condita semplicemente con della salsa di pomodoro, ma la pinsa è una focaccia che si presta a diverse farce: melanzane, zucchine, pancetta e rucola ecc.

Ti piacciono le mie ricette, vieni a trovarmi su fbtwitterpinterestGoogle+

pinsa

Pinsa

Ingredienti:

Per il poolish:

125 g. di farina di segale

125 g. di farina di farro integrale

250 g. di acqua

2 g. di lievito di birra secco

Per l’impasto:

250 g. di farro bianco

100 g. di acqua

10 g. sale

10 g. olio di oliva

Inoltre:

150 g. salsa di pomodoro

origano

sale

olio

Preparazione:

preparate il poolish la sera prima: mescolate in una ciotola le farine, l’acqua e il lievito.

Coprite e lasciate riposare a temperatura ambiente per 12 ore.

Mettete nell’impastatrice  la farina, l’acqua e il poolish, e iniziate a lavorare in prima velocità per circa 1 minuto, poi in seconda velocità per altri 8 minuti.

Unite il sale e impastate per altri 3 minuti, quindi versate a filo l’olio e proseguite a lavorare per 2 minuti ancora.

Fate riposare l’impasto  nell’ impastatrice per 30 minuti, formate una palla e trasferitela in un contenitore di plastica. Coprite con pellicola trasparente e fate riposare per circa 20 minuti a temperatura ambiente.

Trascorso questo tempo, dividete l’impasto in palline da 250 o 500 g, coprite e fate lievitare per altre 2-3 ore.

Stendete la pinsa su una leccarda unta leggermente con dell’olio. Cospargete la superficie con salsa di pomodoro condita precedentemente con dell’origano e sale e  poi irrorate con un pò di olio.

Infornate a 250° per 25 minuti circa nella parte bassa del forno.

 

Precedente CORNETTI DI FINTA SFOGLIA Successivo CANNOLI FRITTI CON CREMA AL LIMONE

Lascia un commento

*