Polpettine di carne in tegame bianche

Polpettine di carne in tegame bianche

Le polpettine di carne in tegame bianche, ovvero cotte in olio e latte, sono un piatto fantastico per me e mi stupisco di non avere ancora messo qui la ricetta. Le mie figlie le adorano e spesso le faccio solo perchè magari avanza carne o pane e non voglio buttar via nulla. Ora qui metto la ricetta con ingredienti comprati apposta, ma nulla appunto vieta di usare carne avanzata, un pezzo di formaggio avanzato, di non mettere la salsiccia, insomma di personalizzare un pò il tutto!
Ingredienti
  • 350 gr di carne macinata di vitello o manzo
  • 70-80 g di pane raffermo ammorbidito nel latte o due belle manciate di pane grattato
  • 1 salsiccia di suino toscana
  • 25-30 gr di parmigiano o pecorino
  • 1 uovo medio
  • Sale
  • Pepe
  • prezzemolo
  • 1 spicchio di  aglio
  • latte
Procedimento
Mettere in una ciotola carne macinata, pane, ammorbidito nel latte, salsiccia, uovo, formaggio e un pò di prezzemolo. Salare e pepare. Amalgamare bene, prima con una forchetta, poi con le mani. Formare le polpettine a piacimento.  Io, essendo sempre di corsa, le faccio piccole, così cuociono prima, ma potreste farle pure prima e conservarle in frigo fino al momento della cottura.
Mettere in un tegame l’olio e far scaldare. Io spesso profumo l’olio con l’aglio. Far rosolare le polpette da tutti i lati, poi inondare di latte fino all’altezza di metà polpetta. Mettere il coperchio e lasciar cuocere a fiamma bassa fino a che non si prosciuga tutto il latte, girando di tanto in tanto. Il tempo di cottura ovviamente dipende dalle dimensioni delle vostre polpette. A fine cottura scoprire e far rosolare da tutti i lati… a noi piace la crostina e dunque faccio prosciugare un pò. Se volete più sughino, per fare la scarpetta, aggiungere latte a fine cottura e far prosciugare un pò, regolando di sale. Molto buono è pure il prezzemolo con l’aglio nel sughino, ma alle mie figlie non piace vederlo… non l’hanno mai assaggiato!
La Dieta?
Io usualmente non le mangio!
   Invia l'articolo in formato PDF   
Precedente Rosette di mele in pasta sfoglia Successivo Carpaccio di fesa di tacchino