Torta della nonna alla Nutella

Torta della nonna alla nutella

La torta della nonna alla Nutella… si ok buona, buonissssssssima…. ma la domanda è perchè????? La torta della nonna è il mio dolce preferito… lo adoro, per questo non lo faccio MAI… ne mangerei troppo!
Oggi dovevo fare un dolce su richiesta della mia bimba… per amici in vista… ok… crostata… per i bambini facilmente mangiabile con le mani…. insomma di solito un dolce apprezzatissimo dai bambini, ma ovviamente niente marmellata in casa e dunque? Trasformiamo il tutto in un dolce chiuso, onde evitare Nutella bruciata, e sicuramente gradito…. solo perchè stracolmo di Nutella. Ecco come:


Ingredienti

  • 4 uova piccole
  • 4 etti di farina e più
  • 3 etti di zucchero
  • 1 busta di lievito per dolci (io l’ho trovato vanigliato così da non dover aggiungere nessun profumo altrimenti potete profumare con vanillinao nulla)
  • 125 gr di burro
  • nutella … tanta


Procedimento

Io ho usato la ricetta della crostata di casa mia, perchè quella volevo fare, e ho aggiunto farina all’impasto perchè risultava troppo morbido. Nella vieta di usare la ricetta della vostra pasta frolla preferita. il risultato cambia molto ovviamente.

Una volta steso il sotto in una teglia da forno per crostate, ricoperta da carta da forno, ho steso sopra la nutella, in abbondanza, che venga alta almeno 1 dito. Ho poi aggiunto farina alla parte di pasta lasciata per il coperchio, di modo da poterla stendere più facilmente.

Il sapore non ne ha risentito, perchè  l’aroma di vaniglia è profumatissimo… in stile prettamente Inglese associazione aromi  vaniglia e cioccolato è vincente. Ho messo sopra qualche pinolo… i salvati dalle micro mani che mi circondavano e… in forno caldo a 140°-150° per 35-40 minuti.

La Dieta?

No, non è dieta. Solo un pezzettino a colazione se state seguendo una dieta mediterranea salutare e regolare… perchè no!?

Torta della nonna alla nutella

   Invia l'articolo in formato PDF   
Precedente Bucatini ai fiori di zucca e speck Successivo Spaghetti al limone freddi