Frittata porri salsiccia e pecorino

IMG_0179Frittata di porri salsiccia e pecorino in un letto di rucola con scaglie di pecorino e aceto balsamico. Un piatto velocissimo, pratico e completo per qualsiasi serata, ma pure un piatto versatile per i possibili modi in cui è possibile servire una fritatta importante e sostanziosa… antipasto o secondo? Al cuoco la scelta.

Ingredienti

  • 2 uova
  • 2 cucchiai di latte
  • pecorino stagionato
  • 1/3 porro
  • 1 salsiccia toscana
  • olio
  • sale
  • rucola
  • aceto balsamico

Procedimento

Mettere le uova e 1 cucchiaio di latte, per ogni uovo, in una terrina, salare e sbattere bene. Aggiungere 1 cucchiaio, sempre per ogni uovo, di pecorino grattato. Mettere nel padellino, dove cuocerete la frittata, dell’olio e il porro tagliato a rondelline, far appassire bene, poi unire la salsiccia, 1 ogni 2-3 uova, spezzetata con le mani. Amlgamare bene e, appena dorato tutto, distribuire uniformemente nel fondo della padella porri e salsiccia, poi versare le uova sbattute. Cuocere coperto e non appena il liquido sparisce rigirare la frittata, aiutandosi con un coperchio.
Finire di cuocere la frittata e servire calda. Usualmente si serve:
– in un vassoio, come usa nella quotidianità e nella tavola dove siedono i miei nonni
– tagliata a quadratini come parte di un antipasto creato da più stuzzichini
Io qui l’ho tagliata con il coppapasta tondo e l’ho servita in stile “tagliata alla rucola”, ovvero in un letto di rucola con scaglie di pecorino, lo stesso che ho grattato dentro la frittata e aceto balsamico.

La Dieta?

Piatto unico direi più che completo… ridurrei olio, salsiccia e pecorino.

IMG_0180

   Invia l'articolo in formato PDF   
Precedente Piadine di Halloween Successivo Tagliolini ai porcini secchi