Fusi di pollo e pesche settembrine

POLLO E PESCHE
I fusi di pollo rientrano tra quegli alimenti che le mie figlie adorano mangiare e questa volta li ho provati con le pesche settembrine. Li faccio di solito quando sono in casa e ho più tempo, ma non ne ho comunque da passare fisso in cucina. Questa volta, mentre imbiancavamo… o meglio coloravamo casa, partendo da una ricetta proposta da una delle riviste cui sono abbonata e rivisitandola a mio modo, ho tirato fuori un piatto davvero delizioso e saporito. Lo ha apprezzato sia il marito, che si mangia il piatto della foto, bello da vedere e più curato, che le mie figlie, che prediligono i fusi di pollo lisci, come usciti dal tegame, senza rucola, pesche e aceto balsamico a colorazione del piatto. Ecco come, con estrema facilità direi, ho accontentato tutti.
Ingredienti

  • 6 fusi di pollo
  • 1 pesca settembrina
  • 1 cipolla rossa (io ho quelle di Tropea coltivate dal mio babbo)
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • olio
  • sale
  • pepe
  • rucola
  • aceto balsamico

Procedimento
Cospargere i fusi di pollo con abbondante sale e pepe. Mettere a scaldare dell’olio in una padella antiaderente, che possa contenere comodamente i 6 fusi di pollo. Far rosolare bene i fusi di pollo di modo che prendano colore e si sigillino bene da tutte le parti. Aggiungere la cipolla tagliata a strisce, l’aglio tagliato a rondelle e la pesca, tranne una striscia da tenere da parte per comporre il piatto, tagliata a tocchetti. Cuocere per 10 minuti, coperto, poi aggiungere il vino, alzare la fiamma e far evaporare un pò. Coprire e cuocere per 45-50 minuti circa, a fuoco basso, girando i fusi di pollo alla fine, ultimi 5-10 minuti, scoperti, per far rapprendere il fondo di cottura. Pronti!
Alle figlie ho servito i fusi così, al marito ne ho messi due nel piatto insieme a cipolle e pesche cotte, del fondo di cottura, li ho cosparsi con rucola tritata e ho messo nel piatto dei ciuffetti di rucola tagliata con accanto un pezzettino di pesca fresca e sopra tocchetti di pesca fresca, poi ho ultimato con uno zig zag di aceto balsamico. Non sono mai stata una brava disegnatrice e non sono una chef, che dispone di più ingredienti e soprattutto del know-how per poter disegnare i piatti… diciamo solo che mi diverto a cercare di servire un piatto, al marito ovvio, che somigli vagamente ai piatti degli chef… seguendo logiche di colore e croccantezza… OK rimanendo di fondo una ricetta base, semplice, quotidiana e facile da realizzare.
La Dieta?
Dal mio punto di vista qualsiasi ricetta dei fusi di pollo è dietetica, basta mangiarli eliminando la pelle esterna ed evitando di mangiare il sughino di cottura e i chili di pane che detto sughino inviterebbe a mangiare.

POLLO E PESCHE

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Precedente Verdure in tegame Successivo Sacchetti patate e porri ai porcini