Sacchetti porri patate e ricotta

sacchetti porri patate Dei sacchetti con ripieno di porri, patate e ricotta servitI su una base di salsa bianca alla fontina e colorati da una salsa di pomodoro e rigatino… un nome lunghissimo per un piatto davvero delizioso. Raccontato così sembra che ci vogliano anni per prepararlo invece no e anzi lo consiglio se dovete organizzare una cena, perchè può esser tutto preparato un pò in anticipo. Io ne ho serviti uno a testa, ma ci sono stati dei bis per cui non so regolatevi voi per il numero da fare, in base ai commensali. Ecco come fare: Ingredienti

  • per i sacchettini: 12 rettangoli di pasta fatta in casa, pronta per come quando fate le lasagne, ovvero cotta per un pò in acqua, sale e olio, poi del parmigiano, burro, stampo per muffins, da 12
  • per il ripieno: 300 gr di patate lessate, 300 gr di ricotta, un porro grande, sale, pepe, olio e noce moscata
  • per la salsa bianca: 80 gr di burro, 45 gr di farina, 500-600 ml di latte, 150-200 gr di fontina, sale e noce moscata
  • per la salsa rossa: 4 fettine di rigatino, 1/4 di porro, 1 bel pomodoro, 1-2 cuchhiai di ricotta, olio e sale

Procedimento Il ripieno: mettere in un padellino olio e porro tagliato a rondelline. Salare e far cuocere coperto per 10 minuti circa. Con il porro e con questa ricetta in particolare il burro legherebbe molto meglio, rispetto all’olio, ma io ho voluto usare l’olio… fate voi. Una volta appassito il porro, metterlo nel frullatore e amalgamarlo alle patate lessate e alla ricotta a formare un impasto uniforme. Regolarlo di sale e pepe e aggiungere un pò di noce moscata, senza esagerare. I sacchettini: io li ho messi nello stampo dei muffins, quello da 12 muffin. Ho imburrato e cosparso di parmigiano grattato il fondo di ogni stampino e vi ho messo dentro il sacchettino così composto: una volta steso ogni rettangolo di pasta cotta, nel tavolo, sopra un canovaccio, spolverarlo tutto con il parmigiano e mettere nel centro un bel pò di ripieno. Chiudere piegando gli angoli sopra il ripieno e spolverando la pasta di parmigiano ad ogni piegatura. Adagiare il sacchettino così chiuso nello stampo e spolverarlo sopra con un pò di parmigiano, un pò di fontina e un fiocco di burro. Se non dovete ancora cuocerli, perchè fatti in anticipo, metterli in frigo ad aspettare. La salsa bianca: fare la besciamella con 50 gr di burro, 45 di farina e 500 ml di latte. Far bollire per almeno 5 minuti e poi unire sale e noce moscata. Una volta spenta aggiungere la fontina a pezzetti, il burro rimanente e far sciogliere. Se necessario aggiungere del latte per rendere la salsa liquida, ma comunque densa. La salsa rossa: fa andare in un pentolino olio e porro tagliato a rondelline, unire dopo 2 minuti il rigatino, tagliato a pezzetti, far accorpare e insaporire bene. Poi unire il pomodoro tagliato a dadini. Infine aggiungere un pò di ricotta, a richiamare il contenuto del sacchettino. Io ho preparato tutto in anticipo… poi ho pulito casa… ok non c’entra nulla con la ricetta… e al momento in cui dovevo servire ho infornato i sacchettini in forno, già caldo a 180°, per 10-15 minuti e negli ultimi 5 minuti ho riscaldato tutte le salse in modo tale da servire mettendo nel fondo del piatto la salsa bianca alla fontina, sopra il sacchettino di porri, patate e ricotta, appena sfornato, e sopra 2-3 cucchiai di salsa calda al pomodoro e rigatino. Successone!

La Dieta?

Saltata.

   Invia l'articolo in formato PDF   
Precedente Girelle zucchine e provola Successivo Spiedini grigliati