Montebianco arricchito

Qualcuno si chiederà :” Perchè il Montebianco è un dolce da dover arricchire?” No oggettivamente NO. Io Adoro le castagne, come chiunque, e il Montebianco poi… beh una delizia, nelle mie logiche, da concedersi massimo una volta l’anno. Per me la ricetta codificata ovviamente è quella del mio libro, grazie al quale peraltro quest’anno, per la prima volta in 10 anni di matrimonio, mi ha evitato la telefonata alla nonna: ” Quanto tempo devono bollire le castagne? Ci vuole il sale?” Ahahahah FANTASTICO!! Avere un libro di ricette che: ti danno un prodotto di stagione e tu hai tutti i modi base come cucinarlo è FANTASTICO!

Ingredienti

  • 400 gr castagne, marroni e fresche
  • 200 gr panna da montare
  • 100 gr mascarpone
  • 100 gr di biscotti integrali (io ho usato gli oro saiwa integrali)
  • zucchero a velo vanigliato
  • rum  e cacao amaro o cannella in polvere opzionali

Procedimento

Lessare le castagne in acqua salata per 1 ora e mezza, con la buccia. Pelarle, da calde. Poi tritarle schiacciandole o se si preferisce con un trita tutto, insieme ai biscotti. Aggiungere il mascarpone. Fare uno strato in fondo ai bichhierini mono porzione o in fondo ad un piatto fondo concavo, poi spolverare con abbondante zucchero a velo vanigliato, a coprire lo strato di castagne bene. Completare con la panna montata e castagne lesse intere a contorno. Potreste aggiungere il rum nelle castagne e del cacao amaro o della cannella in polvere sopra la panna, per dargli un altro sapore… io lo prediligo liscio.

La Dieta?

Assolutamente NO una bomba talmente buona che la dieta va interrotta… quella volta all’anno che siamo in periodo di castagne ovviamente!

   Invia l'articolo in formato PDF   
Precedente Minestra di fagioli e ceci profumata Successivo Crostini veloci tartufo e pancetta