Acquacotta casentinese

Acquacotta casentinese

L’Acquacotta Casentinese è una zuppa di pane che viene dal Casentino Aretino. Di versioni di Acquacotta in Toscana ce ne sono moltissime, la base è il pane e i prodotti per profumarlo sono quelli che di zona in zona sono tipici di quel particolare territorio. Questa è devastantemente deliziosa… non l’avevo mai mangiata… sempre fatta di sole cipolle, ma così! Beh i miei commensali facevamo a gara a leccare il piatto!
Ingredienti per 8-10 persone (la teglia)
  • 1/2 kg di cipolla
  • 1/2 kg di pomodoro
  • 3 salsicce
  • pane raffermo tagliato a fette sottili
  • pecorino toscano
  • brodo
  • olio
 Procedimento

Tagliare le cipolle e cuocerle in un tegame alto con olio, facendole appassire molto bene. Unire il pomodoro e continuare a cuocere. Far amalgamare molto bene. Tagliare la salsiccia a pezzettini e cuocerli separatamente di modo che scolino tutto il grasso. Unire alle cipolle e coprire di brodo in abbondanza. Lasciar cuocere per 20-30 minuti. In una teglia da forno stendere nel fondo sottilissime fette di pane toscano raffermo, coprire di pecorino grattugiato e poi di brodo. Fare così 2 strati, deve esserci molto brodo, e infornare a 180° per 15-20 minuti o a seconda di quanto si vuole gratinato.Sotto  la versione nelle ciotoline da forno mono-porzione.

La Dieta?

Qui salta… Troppo buona!

Acquacotta Casentinese

   Invia l'articolo in formato PDF   
Precedente Acquacotta 'aretina' (con i porcini) Successivo Sformato con zucca e porcini accompagnato da pancetta e parmigiano