Crostata

Buongiornooooo!Questo è un cult di casa mia. La ricetta non ha niente a che vedere con la tipica ricetta che si trova ovunque…’pasta frolla’ + marmellata, rispetto a quella di uguale c’è solo il nome… e la marmellata ovviamente! L’ho testè assaggiata passando da casa dei miei e…beh eccola qua:

Ingredienti
4 uova (2 tuorli e 2 interi… con 2 albumi viene più morbida)
3 etti di farina
3 etti di zucchero
125 gr. di burro
1 limone
1 bustina di lievito per dolci
marmellata di pesche, more..o il gusto preferito

Procedimento
Creare, in una spianatoia, una fontana con farina, lievito, zucchero. Mettere nel centro le uova e sbatterle bene con la farina. Aggiungere il burro sciolto (non caldo) e alla fine il limone grattato. Impastare: passando alle mani quando necessario o, per i più inesperti, non appena vi rendete conto che non rimarrà tutto attaccato alle dita! Imburrare una teglia su cui stendere la pasta e guarnire con la marmellata  e le decorazioni che si desidera. Mettere nel forno 140°-150° per 40 minuti circa. Pure i gradi di cottura sono diversi da qualsiasi altra ricetta di crostata io abbia mai visto..lo so! Questa è una ricetta tramandata…e come quasi tutte quelle prese da mia nonna esula dalle logiche di qualsiasi corso di cucina fatto! Lo so…lo so… ma è proprio la diversità che rende unici, sbaglio!?

La Dieta?
Qui mi astengo. Potrei postare una ricetta chimica corrispettiva, fatta con zucchero calorie 0, addensanti al posto della farina etc…in sostanza potrei postare gli esperimenti di ‘chimica in cucina’ fatti nel periodo Dukan… beh magari in futuro posterò qualcosa del genere, perchè della dieta Dukan è stato divertente proprio il provare a cucinare qualsiasi cosa, pure dolci e gelati, con quei pochi alimenti concessi e avvalendosi di prodotti chimici che usualmente, io amante del prodotto genuino e fresco, non uso. Per cui…tornando alla crostata/dieta se ci riferiamo alla dieta mediterranea, con il conteggio calorie, un pezzettino a colazione potremmo pure mangiarlo!

   Invia l'articolo in formato PDF   
Precedente Riso e Hamburgher piccanti in salsa di Senape (da Tokoriki) Successivo Bruschettoni