Congelare il ragù

congelare il ragùCongelare il ragù è un espediente molto utile per tanti motivi.

E’ possibile congelare il ragù o il sugo quando avanza, oppure congelarlo per averlo sempre pronto quando si ha poco tempo da dedicare ai fornelli.

Ma per avere dei risultati eccellenti e sopratutto pratici è necessario avere in mente cosa intendiamo fare con il ragù che vogliamo congelare. Se serve per tutta la famiglia, se serve per condire una teglia di pasta al forno o per preparare gli arancini o ancora se fare delle monoporzioni.

E poi dobbiamo chiederci se è sempre possibile congelare il ragù o il sugo.

Ecco alcuni pratici consigli che possono esservi utili qualora vogliate congelare il ragù o il sugo.

 

Congelare il ragù

 

  • Valutare la freschezza degli ingredienti usati

Il ragù si può congelare ma deve essere stato preparato con ingredienti freschi. Quindi polpa di pomodoro, carne e verdure non devono essere stati congelati in precedenza.Se avete la certezza che questi ingredienti siano freschi potete procedere tranquillamente con il congelamento del ragù o del sugo.

  • Decidere l’uso successivo del ragù

Quando si passa al congelamento bisogna avere le idee chiare su come si dovrà riutilizzare il ragù o il sugo dopo averlo scongelato. Ma questa decisione è personale e dipende dalla necessita familiari.

Se ad esempio il ragù da congelare è tanto e volete usarlo per condire un timballo o per preparare una pasta per molte persone potrete congelarlo direttamente nelle buste per il congelamento, o in contenitori di plastica.

Se invece volete usare il ragù per condire la pasta di una o al massimo due persone potete fare delle monoporzioni usando dei bicchieri di plastica, coperti con un coperchio o con della carta alluminio.

Queste ovviamente sono solo delle idee, ognuno può trovare la soluzione più pratica alle sue esigenze alimentari e di spazio.

  • Congelare il ragù in modo opportuno

Infine apponete sempre la data di congelamento del ragù, o del sugo, sul contenitore in cui l’avete riposto, e fate presente che si mantiene per circa 3 mesi, un pò meno se avete usato carne di maiale o salsiccia, le quali avendo una maggiore presenza di grasso tendono a deteriorarsi prima e a puzzare di più.

  • Come scongelare il ragù

Infine ricordate sempre che tutto quello che è congelato, deve essere fatto scongelare in frigorifero per evitare shock termici e quindi la proliferazione dei batteri. Per cui estraete il ragù dal congelatore con qualche ora di anticipo. Se avete poco tempo meglio usare il forno a microonde con funzione “defrost”.

Spero che le mie indicazioni possono esserti stati utili e se vuoi puoi seguimi anche sulla mia pagina Facebook Cucina Serafina.

 

 
Precedente Pasta con funghi e castagne Successivo Insalata di pere e grana con noci e miele