Come congelare le melanzane fritte

Come congelare le melanzane fritteIn questo post voglio parlarvi di come congelare le melanzane fritte e averle, quindi sempre disponibili nel momento del bisogno.

In estate faccio molte parmigiane, e se mi avanzano melanzane fritte, io le congelo. Così facendo me li ritrovo già pronte quando voglio fare un timballo di pasta, o una semplice pasta alla norma.

Le melanzame congelate fritte non cambiano di molto la loro consistenza, comunque morbida, e neanche il sapore subisce particolari variazioni.

Ma bisogna saperle congelare, altrimenti, come per ogni alimento che si congela, potrebbero presentare il gusto del ghiaccio. Sapete quell’orribile gusto dell’alimento che si brucia a contatto con il ghiaccio?!

Io uso un solo metodo, infallibile e collaudato per congelare le melanzane fritte, ve lo racconto.

Come congelare le melanzane fritte

Allora per congelare le melanzane fritte devi innanzitutto friggerle, giusto?😜

Se stai leggendo questa guida molto probabilmente ti ritrovi già una mole enorme di melanzane già fritte e sempre “molto probabilmente” queste melanzane sono fritte a fetta larga; ma se invece hai delle melanzane crude e le vuoi congelare dopo averle fritte ti dico che puoi friggerle come più ti piace.

Puoi, ad esempio, tagliarle e friggerle a cubetti, saranno ottime per una pasta alla norma o per farcire la pizza.

Oppure puoi friggerle a fettine per fare successivamente una parmigiana, o un timballo di pasta.

Si possono tagliare anche in bastoncini come le patatine.

Infine puoi persino impanarle come una cotoletta, friggerle e poi congelarle.

Insomma come friggere le melanzane per poi congelarle lo devi decidere tu.

Metodo per come congelare le melanzane fritte

Dopo aver fritto le tue melanzane, prima di congelarle, devi pensare a come è probabile che le cucinerai una volta scongelate.

Io ne congelo sempre piccole dosi, di solito sono le fettine che rimangono da una parmigiana, le dispongo una su l’altra e le metto in un sacchetto per congelare gli alimenti.

Puoi fare la stessa cosa se le tue melanzane fritte sono a cubetti o a bastoncini.

IMPORTANTE: La regola fondamentale per congelare le melanzane fritte è quella di assorbire l’olio di frittura. Anche se le metti già su della carta assorbente subito dopo la frittura, sarà meglio ripassarle su della carta assorbente pulita prima di metterle nel sacchetto del congelamento. In questo modo eviterai che l’olio “sbrodoli” via dal sacchetto. Per essere ancora più ordinata/o puoi mettere i sacchetti con le tue melanzane in un contenitore vuoto del gelato da riporre nel freezer.

Quando le vorrai usare, ti basterà tirarle fuori dal freezer e farle scongelare. Basta poco tempo, in un’oretta sono già pronte e devo dire che è anche facile staccarle senza che si rompano.

Se invece le melanzane che hai fritto ti serviranno per fare una parmigiana e quindi sono tante e non vuoi romperle, puoi usare dei piccoli rettangoli di carta forno per sovrapporle. Basta disporre una fettina di melanzana fritta sulla carta forno, coprirla con un altro foglietto e impilare le altre. Certo dovrai fare un po di sacchetti ma avrai la sicurezza che le fettine rimarranno integre.

Le melanzane fritte congelate si mantengono in freezer per qualche mesetto, io sono arrivata benissimo a 6 mesi.

Come ho già detto, quando servono basta tirarle via dal freezer e farle scongelare anche a temperatura ambiente oppure in microonde per qualche secondo.

Se ti piacciono le mie ricette seguimi sulla mia pagina Facebook “Cucina Serafina“.

 

 

 
Precedente Brioche col tuppo allo zafferano Successivo Perchè le patate diventano verdi