Come congelare i funghi porcini

Come congelare i funghi porciniSu come congelare i funghi porcini vi sono dibattiti infuocati. Per alcuni vanno congelati crudi e interi, per altri vanno messi in buste di carta e sbollentati o trifolati prima di riporli nel freezer, insomma non vi è una regola generale che ci dice come congelare i funghi porcini.

L’unica certezza che abbiamo è che si tratta dei funghi in assoluto più congelati e che si mantengono meglio di tutti gli altri funghi dopo lo scongelamento.

Infatti una volta scongelati i funghi porcini mantengono almeno l’80 % delle loro proprietà organolettiche, come il gusto e il sapore.

Come sa, chi mi segue, non scrivo i miei articoli a casaccio, scopiazzando di qua e di la, ma cerco di trovare per voi i metodi migliori, quelli più giusti e sopratutto vi rivelo sempre quello che faccio io.

In questi anni ho congelato quintali di funghi porcini e non ho mai avuto nessun problema, le ricette sono sempre venute buone e quindi vi svelo come faccio io, e come fanno tante altre persone che conosco.

Io abito in un paese alle pendici dell’Etna e credetemi qua di funghi ce ne intendiamo. Purtroppo quest’anno credo sia un annata scarsa di funghi visto le condizioni climatiche che abbiamo avuto, passando dai 40 gradi a piogge incessanti, ma incrociamo le dita.

Intanto ecco il mio metodo

Come congelare i funghi porcini

 

Preparazione dei funghi porcini

Prima di congelare i funghi porcini è necessario pulirli per bene.

Quindi staccate il gambo dalla testa del fungo. Togliete il terriccio con un coltello, e con l’aiuto di un canovaccio umido pulite tutta la superficie esterna del fungo. Fate lo stesso con la testa. Se il fungo è un pochino vecchio avrà una spugna verdastra sotto la testa che dovrete eliminare, se invece il fungo è ancora ben sodo la spugna sarà di un colore tenue come un beige, in quel caso potrete lasciarla. Tagliate a cubetti il fungo. Se notate delle zone marce è meglio eliminarle.

Fatto ciò potrete direttamente riporre i funghi porcini a cubetti dentro un sacchetto di plastica tipico del congelamento, scrivendo sempre la data di congelamento.

QUANTO APPENA DESCRITTO E’ IL MIO METODO PER CONGELARE I FUNGHI PORCINI.

Ma voglio aggiungere per voi altri metodi comunque validi.

Uno di questi è quello sbollentare per pochi istanti i funghi porcini, per poi scolarli e una volta raffreddati passare alla congelazione. Un metodo che voglio provare, e che proverò se avrò dei funghi porcini a disposizione quest’anno. Non appena provato aggiornerò il mio articolo con la mia esperienza personale, sopratutto per valutare se ci siano differenze sostanziali.

Ma voglio aggiungere altre precisazioni.

I funghi porcini possono anche essere congelati per intero, metodo che ho provato, ma che non adoro. In quanto dopo lo scongelamento i funghi porcini diventano mollicci ed è davvero difficile tagliarli.

Meglio tagliarli a fettine prima di congelarli, se poi volete fare delle cotolette di funghi.

come usare i funghi porcini dopo lo scongelamento

Quando deciderete di usare i vostri funghi porcini congelati, per avere un risultato migliore, non dovrete farli scongelare ma usarli direttamente congelati. Infatti i funghi porcini, se fatti scongelare del tutto, diventano davvero molli. Ecco vari esempi di uso dei funghi porcini ancora congelati:

  • Direttamente in padella ancora congelati con olio, prezzemolo e aglio per farli trifolare. A questa base potrete aggiungere panna o besciamella per fare scaloppine o una spaghettata.
  • Direttamente in pentola congelati per essere rosolati e fare un risotto;
  • Direttamente congelati dentro un ragù, un sugo o qualsiasi salsa;
  • Passati un secondo sotto l’acqua corrente per eliminare il ghiaccio, se volete aggiungerli alla farcitura di una pizza.

Questi sono solo alcuni esempi di metodi per usare i funghi porcini congelati.

tempi di congelamento dei funghi porcini

I tempi di congelamento dei funghi porcini sono abbastanza lunghi, si può osare per circa 8-10 mesi. Personalmente li ho preparati qualche settimana fa, cioè in piena estate ed erano perfetti.

Se ti piacciono i miei consigli e le mie ricette seguimi anche sulla mia pagina Facebook Cucina Serafina e se vuoi sapere chi sono leggi QUI.

 

Precedente Come congelare le castagne Successivo Rotolo di patate con prosciutto e formaggio