Crea sito

Panettone con lievito di birra

Il mio primo panettone con lievito di birra …. e pasticciando con le mie amiche bloggers di giallo zafferano s’impara, non credevo di riuscire a realizzare un capolavoro del genere ancora adesso mi domando ma l’ho fatto io? una differenza incredibile di sapore da quello industriale l’altra mia sfida riuscire a realizzarlo con il lievito naturale e poi il bello è che non ho l’impastatrice che credo sia un grande aiuto, è stata dura impastare a mano mi sono semplicemente aiutata un pò con il frullino a spirale ma con molta cautela perchè se si tiene molto in funzione può fondersi il motore, ma alla fine ci sono riuscita ippi ippi urràààà 🙂 adesso panettun stammi lontano altrimenti ti pappo tutto e poi ingrasso troppo ahhahaa 

Ho semplicemente apportato delle leggere modifiche nella ricetta. Un grazie di cuore alle mie care amiche organizzatrici dell’evento su facebook Nunzia Bellomo del blog Miele di lavanda e Ilaria Frega del blog Forno e fornelli 🙂

Panettone da 1kl o da due stampi da 500 g

Inizio ore 16.00

Ingredienti per la biga :

80 g farina manitoba

7 g lievito di birra in polvere

40 ml acqua a temperatura ambiente

Mischiate il lievito in polvere alla farinae mescolate nell’acqua tiepida. Formate una pallina e lasciate lievitare in una ciotola coperta da pellicola per 6 ore nel forno spento con la luce accesa.

 biga prima e dopo 6 ore
biga prima e dopo 6 ore

 

ORE 21:00

 

Primo impasto

90 g della biga

160 g farina manitoba e 100 g farina 00 setacciate insieme

70 g burro a cubetti a temperatura ambiente

70 g zucchero

2 rossi d’uovo

170 g acqua a temperatura ambiente

 

Pesiamo la biga e preleviamo 90 g, il resto si butta. D’ora in poi potete usare l’impastatrice con il gancio, altrimenti proseguite a mano (per chi lavora a mano consiglio di aiutarsi inizialmente con un frullino a spirale in una ciotola grande, olio di gomito e un mestolo di legno e poi proseguire a mano su un piano di lavoro con pochissima farina). Sciogliete la biga nell’acqua tiepida. Quando sarà sciolta, aggiungete la farina lentamente a cucchiaiate, lentamente, aspettando che il cucchiaio precedente venga assorbito, prima di aggiungerne un altro. Aggiungete ora un tuorlo d’uovo alla volta ( la macchina deve lavorare sempre), sempre aspettando l’assorbimento del primo di aggiungere il secondo. Aggiungiamo lo zucchero, fermando di tanto in tanto la macchina per pulire i bordi con un tarocco. In ultimo aggiungiamo il burro a pezzetti, pochi cubetti alla volta. Lasciate lavorare la macchina per 20 minuti, stessa cosa se fate a mano. Mettete l’impasto a lievitare in un luogo riparato dagli spifferi, coperto da pellicola e avvolto in una coperta per tutta la notte. È un impasto molto morbido ed elastico: NON AGGIUNGETE FARINA.

primo impasto
primo impasto

 

IL GIORNO DOPO ORE 9:00

CollageH

 

Secondo impasto

Primo impasto

160 g farina manitoba e 20 g farina 00 setacciate insieme

20 g di burro fuso

20 g zucchero

3 g di sale

10 g miele millefiori ( un cucchiaino )

2 rossi d‘uovo

la scorza di un limone e un arancia non trattata grattugiata o aroma arancia, limone o rum

30 g burro da mettere sopra ( anche meno un 20 g )

mezza fialetta di aroma rum ( o qualche goccia di aroma arancia, limone o panettone lo troverete nei negozi dolciari )

 

Per condire :

150 g di frutta candita a pezzettini piccoli preferibilmente arancia e cedro

150 g di uvetta sultanina ammollata in acqua tiepida con un cucchiaio di limoncello o rum per una ventina di minuti, strizzata e dopo infarinata

Se non amate i canditi e l’uvetta potete sostituirli con 180 g di gocce di cioccolato fondente.

Prendete l’impasto lievitato, che sarà triplicato di volume nella notte, e aggiungete miele e farine. Lasciate lavorare alla macchina fino a incordatura o lavorate a mano. Aggiungete il sale. Quando l’impasto sarà ben incordato aggiungete lo zucchero, poi i tuorli e poi aromi e burro fuso (dovete sempre procedere come detto primo, aggiungendo un ingrediente e aspettando che sia stato assorbito prima di aggiungere il nuovo). Seguite PEDISSEQUAMENTE questo ordine di ingredienti. Lavorate per 15 minuti. Strizzate l’uvetta, infarinatela e aggiungetela all’impasto in lavorazione alla minima velocità; aggiungete i canditi. Spostiamoci su una spianatoia poco infarinata e diamo qualche piega all’impasto, come in questo video https://www.youtube.com/watch?v=1yrFi0pFMkA per 3-4 volte. Formiamo una palla e lasciamo riposare per un’ora.Diamo altre 4-5 pieghe, formiamo una palla e mettiamo negli stampi (l’impasto deve occupare un terzo dell’altezza dello stampo, se è di più potete preparare dei mini panettoni negli stampi per muffins). Mettiamo a lievitare nel forno con la luce accesa e un pentolino di acqua bollente fino a che l’impasto non raggiunge quasi il bordo (2 dita sotto) a me è salito parecchio ma per fortuna non è successo niente  ( ore 16:00).

Collage

Tiriamo fuori il panettone dal forno, aspettiamo una mezz’oretta, finchè non si sarà formata una pellicola sulla superficie e incidiamo, con un coltellino molto affilato, una croce lungo tutta la superficie del panettone. Al centro della croce mettiamo un cubetto da 30 g di burro.

IMG_4790

 

Per evitare che si formi una nuvola di fumo nel forno consiglio di mettere meno burro sopra o di sollevare la pellicina e spennelare del burro fuso molto delicatamente e poi di richiuderla

Per capire meglio questo passaggio vedete il video di Vittorio di w la focaccia verso la fine.

Togliamo il pentolino dal forno. Accendiamo il forno a 190°C statico, lasciamo riscaldare e inforniamo il panettone. Dopo 7 minuti apriamo lo sportello, facciamo uscire il vapore abbassiamo la temperatura a 180°C e cuociamo per 60 minuti: se si colora troppo, copriamo con stagnola ( io l’ho coperto dopo 15 minuti ). Cuocete sulla griglia e a metà cottura mettete sul fondo del forno la teglia vuota, per evitare che bruci ( io l’ho lasciato sulla griglia fino alla fine e per fortuna non si è bruciato ). Quando sarà cotto, infilziamo il fondo del panettone con 2 ferri da maglia e lasciamo raffreddare capovolto, anche un giorno intero.IMG_4796

 

Il panettone cotto in casa è più buono il giorno dopo 🙂

Eccolo qua 🙂

Panettone con lievito di birra
Panettone con lievito di birra
Panettone con lievito di birra
Panettone con lievito di birra
Panettone con lievito di birra
Panettone con lievito di birra
Panettone con lievito di birra
Panettone con lievito di birra

E se volete farvi una bella risata ascoltando la mia voce buffa guardatevi questo video 🙂

 

 

 

27 Risposte a “Panettone con lievito di birra”

  1. Sembra molto interessante, io l’ ho fatto gli altri anni con una ricetta diversa, ma voglio provare a fare questa. Grazie

  2. Ciao Luigia! cosa dire, sembra veramente fantastico! mi hai venire una gran voglia di provarci, è troppo bello!! un bacione, fulvia

  3. Ciao, ho salvato la tua ricetta perchè quest’anno anzichè regalare panettoni ho deciso di farli io (giusto 4-5 da mezzo chilo ;))…la tua ricetta mi sembra quella perfetta…ti farò sapere!!!
    Buona serata!!

    1. grazie cara vedrai che sarà un successone devo rifarlo anch’io per Natale almeno mangiamo qualcosa di più genuino 🙂

  4. Complimenti, il risultato è davvero invitante! Posso farti una domanda…non ho capito una cosa sulla cottura, tu lo hai cotto direttamente sulla griglia e non su una teglia, mentre a metà cottura ha messo una teglia sul fondo del forno per non farlo bruciare, ho capito bene?

    1. si hai capito bene la ricetta di Vittorio di viva la focaccia dice così anche se io non ho messo la teglia e per fortuna non si è bruciato nulla baci 😉

      1. GRAZIE scusami per il doppio commento che sbadata, quindi il tuo e’ da un kg ?appena lo faro’ avrai il mio commento sicuramente positivo, buon natale

    1. Ciao Cinzia la ricetta che ho seguito è stata leggermente modificata da Ilaria del blog forno e fornelli l’abbiamo seguita in tante per un evento organizzato da Giallo Zafferano e ci siam trovate benissimo segui le dosi scritte sopra non quelle del video ok e fammi sapere P. S. Ho postato il video di Vittorio perchè è molto utile per il procedimento, ti aiuta tanto spiega tutto molto bene e in maniera dettagliata 😉 un bacio e a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Follow
Get every new post delivered to your inbox
Join millions of other followers
Powered By WPFruits.com