Pane senza impasto con licoli

Ciao a tutti e buona domenica oggi vi presento questo pane senza impasto con licoli, finalmente dopo tanto tempo sono riuscita a trovare la ricetta perfetta per avere una mollica soffice, una crosta croccante, e tutto questo grazie a Pat del blog Pan di Pane 

Se cliccate qui trovate la ricetta che ho seguito.

Quando guardavo le foto dei suoi capolavori mi domandavo chissà se un giorno anch’io riuscirò a realizzare un bel pane così, temevo di non farcela invece seguendo tutti i suoi preziosi consigli ci sono riuscita, è stato emozionante vedere il risultato dopo tante ore di lievitazione non credevo ai miei occhi 🙂 basta un pò d’impegno e di pazienza e tutti ce la possiamo fare. Ho realizzato anche un piccolo video la sera stessa per ringraziarla lo meritava davvero con tutto il cuore. Adesso passiamo alla ricetta !!!

Ingredienti per pane senza impasto con licoli :

500 gr di faina 0 Bio ( io ho usato la farina 0 selex )
280 gr di acqua fredda di rubinetto
150 gr di Licoli (al 100% o al 130% d’idr.) rinfrescato e maturo
1 cucchiaino di miele
12 gr di sale fino

Procedimento :

sciogliere, con un cucchiaio il licoli nell’acqua. Aggiungere la farina setacciandola, gli altri ingredienti e amalgamare grossolanamente,  aggiungendo ad ultimo il sale. Mescolare in tutto per 2 minuti circa. Riporre la ciotola così com’è in frigorifero coprendola con della pellicola trasparente, per circa 9-10 ore o più. Tolta dal frigorifero, lasciare acclimatare la massa per circa 2 ore. Stendere delicatamente l’impasto aprendolo delicatamente con le dita e dare delle pieghe a fazzoletto per creare la forma della pagnotta. Mettere a lievitare  in una ciotola con canovaccio ben infarinati di semola, con la chiusura dell’impasto rivolta verso l’alto. Coprire e far lievitare fino a quando avrà raddoppiato di volume  (circa 8 ore a t.a. con 22-24°C ). Dipende molto dalla temperatura ambiente. Io l’ho messo nel forno spento con la luce accesa. Riscaldare intanto il forno fino a 220°C con dentro un pentolino in metallo vuoto. Ribaltare sulla placca il pane con un movimento deciso e sicuro, accarezzare la superficie con della semola,  fare i tagli con una lametta e infornare a 220°-240°C con umidità creata buttando 1/3 di bicchiere d’acqua nel pentolino metallico ormai rovente. Puntare la cottura per un’ora. Fare salire la temperatura fino a 240°C e dopo abbassare, prima a 220°C  e poi a 200°C nella prima mezz’ora. Gli ultimi 10 minuti cuocere con il forno a spiffero, con un cucchiaio di legno per tenere aperto il portello del forno e far fuoriuscire l’umidità accumulata. Verificare la cottura battendo sul fondo del pane con le nocchie delle dita, deve suonare a vuoto come un tamburo! Fare raffreddare su una gratella o sollevato in verticale contro la parete, in modo che circoli aria e non si depositi la condensa che ammorbidirebbe la crosta e dopo potete tagliarlo. Per conservarlo io ho usato una busta di carta per il pane e dopo l’ho messo in un sacchetto di plastica, ma potete anche surgelarlo e scongelarlo all’occorrenza.

Ed eccovi il video di ringraziamento a Pat 

Miraccomando non ridete ero tutt’assonnata era mezzanotte ed ero stanchissima 🙂

Pane senza impasto con licoli
Pane senza impasto con licoli
Pane senza impasto con licoli
Pane senza impasto con licoli
Pane senza impasto con licoli
Pane senza impasto con licoli

 

 

 

 

 

 

 

 

Precedente Torta irish cream e crema al cioccolato Successivo Torta di mele soffice soffice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.