polpette di patate americane con pollo e orzo in sugo di pomodoro

polpette di patate americane con pollo e orzo in sugo di pomodoro, morbide e gustose, a basso indice glicemico. Sono preparate con le patate americane, ricche di zuccheri ma con un basso indice glicemico se cucinate a vapore o lessate. Nell’impasto non ci sono le uova ma la crusca di avena e l’orzo lessato, il risultato è sorprendentemente  eccezionale sia che le cuocciate nel sugo di pomodoro che le saltiate in padella antiaderente. Ovviamente si possono preparare con altri tipi di cereali. Le polpette di patate americane con pollo e orzo in sugo di pomodoro nascono dalla ricetta dello chef Sergiomaria Teutonico pubblicata nella sua pagina Vaffanciccia.it

polpette-pat-amer-sugo-pomg 300 petto di pollo
g 100 orzo bollito
g 80 patate americane lessate
g 80 crusca di avena
1 cucchiaio erbe aromatiche fresche tritate
1 spicchio aglio
g 350 passata di pomodoro
2 foglie di alloro, 4 foglie di basilico
sale qb, olio extravergine di oliva qb

-in una larga padella antiaderente mettere il passato di pomodoro con lo spicchio d’aglio, un pizzico di sale, le foglie di basilico e un giro d’olio extragergine di oliva, cuocere a fuoco basso per 5′
– macinare il petto di pollo nel frullino
– lessare le patate americane in acqua salata fino a quando diventano morbide, scolarle e schiacciarle, farle raffreddare ed unirle alla carne
– lessare l’orzo perlato in acqua salata e con le foglie di alloro, scolare
– mettere nel boccale del frullatore la carne, le patate schiacciate, l’orzo, la crusca di avena e il trito di erbe aromatiche fresche, frullare fino a far diventare un composto morbido
– con le mani unte di olio formare le popette grandi come una noce ed appiattite
– metterle a cuocere nella padella del sugo di pomodoro per 15′ circa
– sono ottime anche cotte una decina di minuti in padella antiaderente, spolverizzate con un pizzico di pepe o Za’atar

polp-pat-padella

Precedente torta di patate dolci e gocce di cioccolato Successivo tronchetto salato al salmone

Lascia un commento