pan brioche al cocco con lievito madre essicato

pan brioche al cocco con lievito madre essicato, veloce, profumato, sofficissimo, e il gusto delicato del cocco non sovrasta rendendo questo pane adattissimo ad essere spalmato con marmellate e gelatine!!! dura morbido parecchi giorni, se riuscite a non magiarlo tutto subito! questa volta l’ho fatto fare alla macchina del pane, ma vi lascio anche il procedimento tradizionale per preparare questo pan brioche al cocco con le vostre mani

pan brioche coccogr 300 farina 00
gr 50 maizena
gr 100 farina di cocco disidratato
gr 60 burro fuso
ml 300 acqua
gr 100 zucchero a velo
1 cucchiaio miele
gr 50 lievito madre essicato “la prova del cuoco”

– sciogliere il lievito madre essicato nell’acqua tiepida e il miele
– aggiungere la farina setacciata, la maizena,lo zucchero a velo e la farina di cocco e cominciare ad impastare, può essere che serva più acqua, nel caso, oggi a me è successo, aggiungerne poco per volta fino ad ottenere una pasta morbida
– fondere il burro ed aggiungerlo a filo poco per volta aspettando che sia completaente assorbito prima di aggiungere l’altro
– impastare ancora, piegare più volte, fare una palla, coprirla e metterla a lievitare al caldo fino al raddoppio
– riprendere la pasta, impastarla velocemente, piegarla più volte, arrotolarla e metterla in uno stampo da plumcake, coprire e rimettere a lievitare al caldo per un paio d’ore
– cuocere in forno caldo a 200° per 10′ poi abbassare a 180° e terminare la cottura per altri 20′ circa, dipende dal tipo di forno, controllare che non scurisca troppo, nel caso coprire con la stagnola

Procedemento per macchina del pane
– versare l’acqua nel cestello, aggiungere il miele e il lievito madre disidratato, farlo sciogliere- aggiungere la farina, la maizena, la farina di cocco disidratato e lo ucchero a velo
– azionare la macchina del pane programma pane francese tempo 3,15
– se occorre aggiungere altra acqua poco per volta, fondere il burro e aggiungerlo poco per volta aspettando che sia amalgamato
– chiudere il coperchio e far terminare la cottura

Precedente chifferi di Finale Successivo ciambella al latte caldo e marmellata di cotogne

Lascia un commento