linguine integrali con sugo di tonno e carciofi,ricetta light

linguine integrali con sugo di tonno e carciofi, ricetta light, primo piatto a basso indice glicemico, completo, ricco di fibre, povero di grassi, un piatto molto gustoso, il tonno e i carciofi sono cotti insieme al porro, ai capperi e a un paio di filetti di acciuga, le linguine sono di farina di grano duro integrale e acqua, le linguine integrali con sugo di tonno e carciofi, ricetta light sono da considerarsi un piatto unico, facile da preparare, conquisterà anche i palati più fini. la ricetta è per 4 persone

linguine-integrali-tonnoporri-carciofigr 250 linguine integrali ( gr 250 farina integrale)
gr 150 tonno
(filetto al naturale o trancio di tonno fresco)
1 porro
4 cuocri di carciofo
2 acciughe
(sott’olio o sotto sale)
4 capperi
timo, maggiorana freschi tritati

-impastare la farina integrale con acqua naturale tanta a formare una pasta morbida ed elstica, mettere a riposare per almeno 30′, tirare una sfoglia sottile e ricavare le linguine
– affettare il porro sottile, pulire i carciofi e tenere la parte centrale più tenera, tagliarli a fettine sottili
– tamponare le acciughe se sott’olio o sciacquarle per bene se sotto sale
– mettere tutto in una larga padella antiaderente e aggiungere il tonno fresco a cubotti, o sgocciolato se si usa quello al naturale,  i capperi tritati, il timo e la maggiorana freschi, tritati
– aggiungere un poco di acqua e far cuocere fino a quando i carciofi risultano morbidi, se necessario aggiungere altra acqua
– lessare le linguine in acqua non salata o molto poco salata, a seconda della sapidità del sugo, i capperi e le acciughe sono molto saporiti, assaggiate prima di salare l’acqua
– frullare 1/4 abbondante del sugo con mezzo bicchiere di acqua di cottura della pasta e condire le linguine
– aggiungere il rimanente sugo, un poco di olio extrvergine di oliva e servire con una spolverata di peperoncino a piacimento

 

Precedente spaghetti integrali con sugo rosso di tonno fresco,ricetta light Successivo esse di Loano, cucina ligure

Lascia un commento