corzetti stampati al pesto genovese

Questo tipo pasta ha origine nella riviera di levante,ogni singolo disco vien tagliato e decorato contemporaneamente da un apposito stampino ( sopra e sotto ) in legno che riproduce un decoro arabesco, fiori, iniziali e ne ritaglia il contorno.  Nella Valpolcevera si fanno molto più piccol, idella grandezza di un fagiolo, piatti e a forma di otto

gr 500 farina
3 uova
sale 1 cucchiaino
1 cucchiaino di maggiorana fresca tritata (facoltativo)

– impastare la farina con le uova, salare e se troppo soda ammorbidire con del vino bianco secco
– tirare la sfoglia come per le lasagne e tagliare i dischi con lo stampo sopra descritto, far asciugare e lessare in acqua bollente salata
– potete condire questi corzetti stampati con sugo di carne ( tocco, sugo di vitello o di manzo ), sugo di pinoli burro e maggiorana, o con sugo di funghi o, come ho fatto io con il pesto alla genovese

Precedente gelato al cioccolato e vino rosso Successivo bavarese allo zabaione e amaretto in cialda, caldo gelato

2 commenti su “corzetti stampati al pesto genovese

Lascia un commento