Gelati wafer alla panna

20180421_083337È  arrivato il caldo, e voglia di qualcosa di fresco…questi gelati wafer alla panna sonocbuonissimi e velocissimi da preparare! Io li ho fatti con i wafer al cioccolato, ma si possono anche usare quelli alla vaniglia o alla nocciola! La crema gelato ricorda quella dei cornerti Algida, ma molto più buona!!! La ricetta me l’ha passata una mia collega! La grandezza dei gelati la scegliete voi, io li ho preparati con una colonna di wafer, ma si può decidere di lasciare uniti due o più wafer o addirittura tutto il dolce
e buoni gelati wafer alla panna!

2 pacchi wafer al cioccolato
400 panna montata
170 latte condensato

– montare la panna fredda e molto delicatamente aggiungere il latte condensato a filo mescolando dal basso verso l’alto
– rivestire con pellicola un contenitore rettangolare
– rivestire il fondo con una parte di wafer
– versare la crema e ricoprire con gli altri wafer
– richiudere con la pellicola e pressare bene
– mettere nel congelatore un paio d’ ore
– estrarre e separare a piacere le coppie di gelato
– fondere il cioccolato fondente e pucciarvici dentro una estremità dei gelati, potete anche poi passarla nella granella di nocciole
– lasciate solidificare il cioccolato, rufasciate nella carta forno e mettete i vostri gelati nel congelatore

Print Friendly, PDF & Email

torta slava

torta slava, crostata morbida con marmellata, una bellissima ricetta di Arte in Cucina. La torta slava è una ricetta semplice e veloce per un dolce adatto ai bambini, una frolla morbida ricoperta da uno strato di marmellata e uno delicato di albumi montati. la torta slava è il dolce classico che rifai più volte molto volentieri

29387016_10211768594951175_8041509161411805184_n
g250 farina tipo1
g60 zucchero
1 uovo
2 albumi
g110 burro
1 vasetto di marmellata
g100 zucchero a velo vanigliato
1 cucchaino di lievito per dolci

-preparare la frolla con la farina tipo1, il burro, g60 di zucchero, l’uovo e il cucchiaino di lievito per dolci
– impastare velocemente, coprire con la pellicola e mettere in frigorifero a riposare per una mezz’oretta
– montare i due albumi con lo zucchero a velo
– rivestire una tortiera da cm20 con la pasta frolla, farcire con la marmellata e ricoprire con gli albumi montati con lo zucchero a velo
– cuocere in forno caldo a 150° per circa 30′ fino a doratura
– lasciar raffreddare e spolverare con zucchero a velo

Print Friendly, PDF & Email

Crostata leggera di farro e albumi

20180314_084838Crostata leggera di farro e albumi
Una simil frolla impastata con gli albumi e l’olio extra vergine di oliva, leggera, per gli intolleranti al lattosio e per chi deve tenere a bada il colesterolo

g 300 farina di farro
g 90 zucchero di canna
g 50 olio extravergine di oliva
3 albumi (g100)
Punta di cucchiaino di bicarbonato
Zenzero e cannella
– mescolare il bicarbonato alla farina, aggiungere lo zucchero e mettere sulla spianatoia infarinata
– al centro versare gli albumi mescolati con l’olio e una spruzzata di zenzero e cannella
– impastare con le mani  unte, coprire con la pellicola e mettere a riposare in frigorifero per una mezz’ mezz’ora abbondante
– stendere 3/4 della pasta sulla carta da forno e posizionare nella teglia bassa per crostate
– ricoprire con la marmellata che più vi piace
– con la restante pasta ricavare delle decorazioni e metterle sulla marmellata
– cuocere in forno caldo a 180°statico per 25′ spolverare con zucchero di canna a velo

Print Friendly, PDF & Email

Ciambella pignacolada nel fornetto Versilia

cymera_20180316_153026In dispensa c’era da molto una bottiglia di succo d’ananas e cocco e in frigorifero 6 albumi, questa ricetta é un mix di due idee prese in internet, il risultato mi ha soddisfatto a pieno. La ciambella pignacolada nel fornetto Versilia é una torta soffice e delicata, preparata con la farina tipo2 poco raffinata

g 280 farina tipo2
g 230 zucchero
g 250 succo di ananas e cocco
g 150 olio di semi
g 205 (6 albumi)
1 bustina lievito per dolci
– mescolare la farina con lo zucchero e il lievito
– aggiungere l’olio di semi e il succo di ananas e cocco
– aggiungere gli albumi montati a neve ferma, poco per volta, con movimenti dal basso verso l’alto
– versare nel fornetto Versilia da cm 26/28 imburrato ed infarinato
– cuocere 45′ circa

Print Friendly, PDF & Email

barrette al cocco yogurt e albumi

barrette al cocco, yogurt e albumi, delicatissime merendine cucinate per smaltire 3 albumi rimasti dopo aver preparato la crema pasticcera. Sono leggerissime, io al posto dello yogurt naturle, ho usato il mio kefir da latte. Queste barrette al cocco, yogurt e albumi potete servirle spolverate con zucchero a velo oppure, come ho fatto io, ricoprirle di cioccolato al latte e cioccolato fondente. La ricetta delle barrette al cocco, yogurt e albumi l’ho presa nel blog welcomebachery, suggeriva di cuocere l’impasto in una tortiera da cm 20 per preparare una torta, io ho diviso in due l’impasto e l’ho cotto più basso in due stampi quadrati da cm21, voi potete anche usarne uno rettangolare più grande27503462_10211424741955065_3820602985631400405_o

g 150 farina tipo1
g 100 zucchero a velo
g 30 cocco disidratato
g 50 olio di semi
g 125 kefir da latte o yogurt naturale
3 albumi di uova grandi
mezza bustina di lievito per dolci

-mescolare la farina setacciata, il lievito per dolci, lo zucchero a velo e il cocco disidratato
– aggiungere l’olio di semi e il kefir da latte o lo yogurt naturale
– montare a neve ben ferma gli albumi ed aggiungerli al composto precedente, in 3 momenti, mescolando dal basso verso l’alto per non smontarli
– dividere in due l’impasto e cuocere in forno caldo a 180° per 25′ circa
– far raffreddare, tagliare 8 barrette per ogni stampo, e decorare a piacere con cioccolato fuso o zucchero a velo

27503553_10211424743275098_8553377177906198809_o

Print Friendly, PDF & Email

panbrioches, senza uova, per macchina del pane

panbrioches, senza uova, per macchina del pane, soffice e fragrante, da servire a colazione o a merenda, spalmato con la marmellata o nutella, da mettere in cartella per la ricreazione a scuola, questo panbrioches, senza uova, per macchina del pane si può congelare a fette, leggero e nutriente, lo si può arricchire con gocce di cioccolato o frutta secca. Se volete prepararlo senza la macchina del pane lo potete impastare e far lievitare la prima volta al raddoppio, reimpastarlo e arrotolarlo in uno stampo da plumcake e lasciarlo lievitare ancora un paio d’ore, cuocere in forno caldo a 180° per circa 20′
panbrioche mdp200 manitoba
300 farina 00
300 acqua tiepida
120 zucchero a velo
100 burro fuso
1bustina di lievito di birra disidratato
mdp programma pane francese 9 durata h 3,15

-mettere nel boccale l’acqua tiepida, la farina manitoba, la farina 00, in un angolo il lievito, lo zucchero a velo e sopra il burro fuso
– azionare la macchina del pane, io programma 9 per pane francese della durata di h 3,15

 

Print Friendly, PDF & Email

ciambella cuor di caffè nel fornetto Versilia

la ciambella cuor di caffè nel fornetto Versilia è un ottimo dolce da dispensa adatto alla colazione e alla merenda. un ciambellone con all’interno un impasto al caffè, delicato e gradevole. Questa ciambella è cotta sul fornello nel fornetto Versilia da cm 28, la ricetta è una rielaborazione dell’originale letta nel blog In cucina con Anna

ciambella-cuor-di-caffeg 430 farina tipo1
g 70 fecola di patate
g 250 zucchero semolato
5 uova grandi
ml 200 olio di semi di girasole o mais
ml 50 acqua
ml 125 kefir da latte o yogurt naturale
1 bustina di lievito istantaneo
impasto al caffè:
2 cucchiai colmi di caffè solubile
g 50 zucchero
1/2 tazzina di latte caldo

-lavorare le uova con lo zucchero e l’acqua tiepida, sempre con le fruste in movimento aggiungere l’olio a filo e il kefir, o lo yogurt naturale
– mescolare la farina tipo1con la fecola di patate e il lievito istantaneo, setacciarle ed aggiungerle all’impasto con movimenti delicati
– metterne da parte 3/4
– scaldare la mezza tazzina di latte e scioglierci il caffè solubile e zuccherare
– mescolare al quarto di impasto
– imburrare ed infarinare lo stampo
– versare l’impasto chiaro e sopra versare quello al caffè
– chiudere con il coperchio
– riempire di acqua il discetto e posizionarlo sul fuoco più grande, posizionare il fornetto sul dischetto e far cuocere a fuoco altoper 5′, abbassare la fiamma al minimo e cuocere la ciambella cuor di caffè per altri 40′ circa
– controllare la cottura infilando uno stecco lungo da spiedino nei fori del coperchio

Print Friendly, PDF & Email

torta di patate dolci e gocce di cioccolato

patate dolci, era da tanto che ne sentivo parlare ed oggi, finalmente, ho cucinato questa torta di patate dolci e gocce di cioccolato!  Nonostante siano ricche di carboidrati, le patete dolci hanno un basso indice glicemico se cotte al vapore o lessate e questa è una torta straordinariamente soffice e gustosa, adatta alla prima colazione e alla merenda, la ricetta originale la trovi qui

torta-patate-dolci-cioccolatog 250 farina tipo1
g 250 patate dolci a polpa bianca
g 200 zucchero (150 se non vi piace troppo dolce)
g 150 burro fuso o 130 di olio di semi
3 uova
g 150 gocce di cioccolato fondente
1 bustina di lievito

-montare le uova con lo zucchero, aggiungere a filo il burro fuso e intiepidito
– aggiungere le patate dolci cotte a vapore o lessate in acqua salata,scolate e passate nello schiacciapatate
– aggiungere la farina, il lievito e lle gocce di cioccolato fondente infarinate per non farle caddere in fono alla torta
– versare in una tortiera da cm 24 imburrata ed infarinata e cuocere in forno caldo a 180° per circa 45′, la ricetta suggeriva 60′ ma a me ne sono bastati 45 scarsi

Print Friendly, PDF & Email

bastoncini al pastis

bastoncini al pastis, croccanti biscotti senza uova, ottimi da sgranocchiare a merenda e a fine pasto bevendo un bicchierino di vino dolce, leggeri e veloci da preparare. Per preparare questi bastoncini al pastis potete usare un altro tipo di liquore o vino, quello che preferite, basta che sia molto gustoso e aromatico

pastisg  500 di farina tipo1
g 160 zucchero di canna
g 150 burro fuso
g 50 panna fresca
1/2 bicchiere di pastis

-impastare la farina con lo zucchero, la panna e il burro fuso
– ammorbidire con il pastis e lavorare fino ad ottenere una pasta molto morbida
– stendere in un rettangolo spesso 1,5 cm, cospargerlo con zucchero di canna e ritagiare dei bastoncini, io ho usato uno stampo taglia bastoncini, se non lo avete potete ritagliarli con un coltelloo una rotella tagliaravioli
– cuocere in fornocaldo a 180°per cica 20/25′ fino a doratura, non cuoceteli troppo perchè come la frolla diventerebbero duri una volta raffreddati

Print Friendly, PDF & Email

torta panarellina all’olio

torta panarellina all’olio, è la versione senza burro della famosa panarellina genovese, torta morbida amata dai grandi e dai piccini, è ottima per il compleanno, per una merenda e per la colazione.La torta panarellina all’olio è una torta molto leggera, la torta originale fa parte della cucina genovese e la potete acquistare nella pasticceria Panarello

panarellina-oliog 140 fa 00
g 80 fecola di patate
g 220 zucchero
4 uova gr
g 150 olio di semi
g 40  farina di mandorle
1 bustina di lievito

-montare le uova con lo zucchero, aggiungere a filo l’olio di semi sempre con le fruste in movimento
– unire le due farine e aggiungere la bustina di lievito
– setacciare il composto secco ed unirlo poco per volta alcomposto di uova e olio
– versare in uno stampo rotondo da cm 26 rivestito di carta da forno e cuocere in forno caldo a 180° per circa 30′
– lasciar raffreddare e spolverizzare con zucchero a velo

Print Friendly, PDF & Email