Crea sito

Magazine Ricette

Tag: primi piatti

PASTA CON BROCCOLI E CIME DI RAPA CON GRANELLA DI NOCCIOLE

PASTA CON BROCCOLI E CIME DI RAPA CON GRANELLA DI NOCCIOLE

 

Pasta con broccoli e cime di rapa con granella di nocciole
Pasta con broccoli e cime di rapa con granella di nocciole – Cucina Passione e Gusto Copyright © All Rights Reserved

PASTA CON BROCCOLI E CIME DI RAPA CON GRANELLA DI NOCCIOLE

La Pasta con broccoli e cime di rapa con granella di nocciole sono una ricetta primo piatto con verdure di stagione ricca di minerali, vitamine e ferro.

La pasta con broccoli e cime di rapa sono una ricetta di origine pugliese (cime di rapa) e siciliana (broccolo), unite nella tradizione dai sapori mediterranei, le verdure conferiscono sapori robusti alla pasta, condite e decorate con granella di nocciole o gherigli di noci.

Nella ricetta della pasta con broccoli e cime di rapa vi propongo la cottura contemporanea della pasta e dei broccoli per ridurre i tempi; considerate che la cottura delle cime di rapa e’ di circa 10 minuti, per cui scegliete un formato di pasta con gli stessi tempi di cottura o un formato di pasta che piu’ gradite ma regolatevi con i tempi di cottura.

 

 

RICETTA: Pasta con broccoli e cime di rapa con granella di nocciole

 

Ricetta e Foto: Cucina Passione e Gusto Copyright ©

Categoria: Primo piatto di pasta con verdure
 Dosi ricetta (o persone): 4 persone
Tempo Preparazione: 10 minuti
Tempo Cottura: 20 minuti
Difficolta’: Ricetta facile e veloce

 

INGREDIENTI:

  • 320 gr. di pasta, linguine, spaghetti o altro formato
  • 1 broccolo di circa 400 gr.
  • 300 gr. di cime di rapa
  • 2 cucchiai di granella di nocciole oppure 10 gherigli di noci
  • 2 spicchi di aglio
  • olio di oliva extravergine
  • sale fino iodato, qb

 

 

 

 

Come si prepara la Pasta con broccoli e cime di rapa con granella di nocciole:

  1. pulire il broccolo, suddividendolo in cimette ed eliminando la parte piu’ dura, lavate con cura
  2. pulite le cime di rapa, lavatele con cura perche’ le foglie eliminando tracce di terreno
  3. in una padella antiaderente mettete 3 cucchiai di olio di oliva extravergine e fate dorare l’aglio poi lo eliminate
  4. unite le cimette del broccolo e 200 ml di acqua, cucinate a fiamma media, con il coperchio, per circa 10 minuti; a fine cottura aggiustate di sale
  5. a questo punto lessiamo contemporaneamente la pasta e le cime di rapa nella stessa pentola di cottura
  6. per cui mettete sul fuoco una pentola piena di acqua, fate raggiungere il bollore e unite la pasta e le cime di rapa (ci vogliono circa 8/10 minuti per lessare le cime di rapa), unite il sale grosso in cottura
  7. prima di scolare la pasta, aggiungere nella padella dei broccoli, un mestolo di acqua di cottura della pasta, accendete il fuoco a fiamma media (serivra’ per amalgamare)
  8. scolate la pasta e le cime di rapa ed unitele al condimento dei broccoli
  9. saltare la pasta a fiamma alta facendo amalgamare bene gli ingredienti, cospargete con granella di nocciole o gherigli di noci
  10. servite la Pasta con broccoli e cime di rapa con granella di nocciole ben caldo

 

CONSIGLI IN CUCINA:

La Pasta con broccoli e cime di rapa con granella di nocciole e’ ottima anche cotta al forno per cui se vi avanza inseritela in una pirofila di vetro con besciamella e formaggio grattugiato, fate gratinare per circa 15 minuti.

 

 

STAGIONE RICETTA:

Gennaio, febbraio, marzo, settembre, ottobre, novembre, dicembre.

 

 

 

 

 

FOTO E RICETTA:

Copyright ©  “Cucina, Passione e Gusto” All Rights Reserved

NON AUTORIZZO  

la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.

 

 

PRIMI PIATTI DI PESCE VIGILIA DI CAPODANNO 2014

PRIMI PIATTI DI PESCE VIGILIA DI CAPODANNO 2014

  PRIMI PIATTI DI PESCE VIGILIA DI CAPODANNO 2014 La cena della Vigilia di Capodanno rappresenta in assoluto l’unione e i legami familiari o di amici raccolti ad un tavolo per festeggiare la festivita’. E’ ovvio che la padrona di casa e’ colei che cura il […]

PASTA ALLA GRICIA

PASTA ALLA GRICIA

PASTA ALLA GRICIA
PASTA ALLA GRICIA – Cucina Passione e Gusto Copyright © All Rights Reserved

PASTA ALLA GRICIA

La pasta alla gricia e’ una ricetta tradizionale, un primo piatto definito tipico laziale anche se in relata’ gli abruzzesi, giustamente, rivendicano la paternita’ delle origini della ricetta alla gricia.

In effeti fino al 1927 Amatrice faceva parte della provincia dell’Aquila, in Abruzzo.

La ricetta si prepara in meno di 15 minuti, facile e veloce, potete utilizzare qualsiasi tipo di formato di pasta, io ve la propongo con la pasta fresca all’uovo, i tonnarelli.

 

 

 

RICETTA: Pasta alla gricia

 

Categoria: Primi piatti facili e veloci
Dosi ricetta (o persone): 2 persone
Tempo Preparazione: 5 minuto
Tempo Cottura:  15 minuti
Difficolta’: Ricetta facile e veloce

 

 

INGREDIENTI:

– 200 gr. di pasta fresca all’uovo, tonnarelli
– 130 gr. di guanciale
– 20 gr. di pecorino romano grattugiato marca Brunelli (stagionato 24 mesi per intolleranza al lattosio)
pepe, qb

 

Come si prepara la pasta alla gricia:

-tagliate il guanciale a listarelle
– fatelo rosolare in una padella antiaderente, a fuoco basso (diventera’ trasparente e vedrete che il grasso si sciogliera’)
– intanto lessate la pasta
– prima di scolare la pasta, conservatene un mestolo, vi servira’ alla fine per malgamare bene il sughetto (la pasta contiene amido per cui fa da addensante)
– scolate la pasta al dente e fatela saltare in padella con il guanciale
– se necessario aggiungete un po’ di acqua della cottura
– cospargete di pecorino romano e pepe, amalgamate bene
– servite nei piatti songoli e cospargete di altro pecorino romano

 

 

FOTO E RICETTA:

Copyright ©  “Cucina, Passione e Gusto” All Rights Reserved

NON AUTORIZZO  

la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.