Crea sito

Magazine Ricette

Tag: pollo

MINESTRA MARITATA RICETTA NAPOLETANA

MINESTRA MARITATA RICETTA NAPOLETANA

 

MINESTRA MARITATA RICETTA NAPOLETANA
MINESTRA MARITATA RICETTA NAPOLETANA – Cucina Passione e Gusto © All Rights Reserved

 

MINESTRA MARITATA RICETTA NAPOLETANA

 

La minestra maritata e’ una ricetta piatto unico che, noi napoletani, prepariamo per il giorno di Santo Stefano, ossia per il 26 dicembre, per compensare il grande cenone della vigilia di Natale ed il ricco Pranzo di Natale.
La minestra maritata e’ un piatto ricco di verdure miste cotte nel brodo della gallina paesana, si aggiunge la carne della gallina sfilettata e tanto pecorino romano; la ricetta e’ facile ma la preparazione e’ lunga, quindi armatevi di pazienza.

Esisteva un rito per preparare la minestra maritata, ricordi di bambina…
Il giorno di Santo Stefano viene spesso definito “il giorno degli avanzi” perché solitamente per pranzo vengono appunto consumati gli avanzi del pranzo di Natale. Invece nella nostra famiglia, di generazioni napoletani, con la tradizione dell’arte culinaria, le donne di casa si apprestavano a preparare il pranzo del giorno svegliandosi di buon ora.
Tutte le donne di famiglia erano raccolte nella grande cucina con la nonna, matriarca della famiglia, noi bambini che giocavamo e le mamme impegnate a pulire le verdure per la numerosissima famiglia. Il pentolone sul fuoco, intanto bolliva, e si sentiva gia’ il profumo di cucinato.

Buone Feste

 

 

 

RICETTA: Minestra maritata Ricetta napoletana

 

Ricetta e Foto: Cucina Passione e Gusto Copyright ©

Categoria: Secondo piatto di carne o piatto unico
Dosi ricetta (o persone): 8 persone
Tempo Preparazione: 20 minuti
Tempo Cottura: 3 ore circa
Difficolta’: Ricetta facile

 

 

INGREDIENTI per il brodo di gallina:

  • 1 gallina intera
  • 1 cipolla dorata
  • 2 carote
  • 2 coste di sedano
  • 2 patate
  • 5 litri di acqua
  • sale grosso

 

INGREDIENTI per la minestra maritata:

  • 1 scarola riccia
  • 1 scarola liscia
  • 1 fascio di broccoli di natale
  • 500 gr. di cicoria selvatica o catalogna
  • 500 gr. di spinaci
  • 500 gr. di bietoline o bieta
  • 80 gr. di formaggio pecorino romano (stagionato 30 mesi per intolleranza al lattosio)
  • 100 gr. di formaggio parmigiano reggiano (stagionato 30 mesi per gli intolleranti al lattosio)
  • 2 litri di brodo di gallina
  • olio di oliva extravergine
  • sale grosso
  • 1 spicchio di aglio

 

 

 

Come si prepara la minestra maritata:

1. Prepariamo il brodo di gallina:

In una pentola con l’acqua fredda inserire la gallina intera, carota, sedano, cipolla, quindi portate il tutto a ebollizione. Bollire il brodo almeno per 2 ore a fuoco medio, eliminare la schiuma, con una schiumarola, che si forma a galla. Non appena la carne di pollo è cotta, prelevatela dalla pentola aiutandovi con un mestolo forato. Filtrate infine il brodo e conservate. Mettete la gallina in un piatto, fatela raffreddare e poi tagliatela a filetti, eliminate tutta la pelle, il grasso e ossa della gallina. Un trucchetto insegnato dalla nonna per sgrassare alla perfezione il brodo è di farlo raffreddare in frigorifero per qualche ora perche’ cosi facendo le particelle di grasso si addenseranno in superficie e potranno essere eliminate facilmente.

2. Prepariamo le verdure:

Lessare tutte le verdure in acqua salata, poi le scolate al dente. Prendete una pentola, fate dorare uno spicchio di aglio in 5 cucchiai di olio, poi eliminate l’aglio. Aggiungere i filetti di pollo con le verdure lesse, rosolate a fiamma alta per un paio di minuti. Infine inserite il brodo di gallina e cucinate per circa 20 minuti a fiamma bassa. Nel frattempo grattugiate 100 gr di parmigiano reggiano e tagliate a cubetti 80 gr. di pecorino romano. A cottura ultimata aggiungete il formaggio, spegnete e servite il piatto caldo. Potete servire la minestra maritata con crostini di pane.

 

 

 

 

Consigli in cucina per ottenere un buon brodo di gallina:
Per far si che il brodo abbia un’aspetto limpido dovete evitare di mescolarlo durante la cottura e non travasatelo mai rovesciando la pentola; è infatti consigliabile operare con delicatezza, servendosi di un mestolo, e mantenere un’ebollizione e regolare. Cercate inoltre di eliminare la schiuma dal brodo ogni volta che si deposita sul bordo della pentola. Il brodo può essere preparato anche utilizzando solo carne di manzo oppure gallina pero’ c’e’ chi lo prepara con il petto di pollo (e’ piu’ leggero e digeribile). I tagli ideali sono lo scamone, la punta della paletta, la punta di petto e il muscolo del garretto. Il brodo può essere congelato: è preferibile che non venga mantenuto a temperatura ambiente per più di 2 ore, perché i microrganismi tendono a moltiplicarsi molto velocemente.

 

 

 

FOTO E RICETTA:

Copyright ©  “Cucina, Passione e Gusto” All Rights Reserved

NON AUTORIZZO  

la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.

 

 

POLLO ARROSTO ALLA DIAVOLA

POLLO ARROSTO ALLA DIAVOLA

  POLLO ARROSTO ALLA DIAVOLA Il pollo arrosto alla diavola e’ preparato con polletti amburghesi e conditi con un’emulsione di spezie e erbe aromatiche e peperoncino, la cottura e’ al forno. La ricetta del pollo al forno e’ ideale da preparare per una cena informale […]

Gulash Croato ricetta

Gulash Croato ricetta

Gulash Croato ricetta
Gulash Croato ricetta

 

 

Gulash Croato ricetta

Sono convinta che per poter imbattersi nel preparare ricette di cucina internazionali bisogna aver avuto la possibilita’ di assaporare le ricette tradizionali nei paesi di origine, altrimenti non ne riconosciamo la differenza. E’ come dire, ho preparato la cassata siciliana senza aver gustato la vera ricetta originale siciliana! Cosa ne pensate?

Di gulash croato ne ho mangiato veramente tanto, per motivi di piacere e di vacanze in un paese straordinariamente meraviglioso.

Gulash Croato, ricetta dello spezzatino istriano e’ un secondo piatto a base di carne di pollo, manzo o selvaggina e puo’ essere accompagnato da verdure, patate oppure crauti e riso bianco.

Lo spezzatino istriano o gulasch e’ di origine ungherese, lo si puo’ trovare in tutti i ristoranti croati perche’ la loro cucina ha subito la sua influenza, oltre a quella mediterranea.

La ricetta che vi vado a presentare e’ di origine croata e precisamente della citta’ di Sibenik (Dalmazia), e’ ovvio che come ogni ricetta si differenzia a seconda della specifica regione dove si assapora. Questa che vi propongo e’ tipica e mi e’ stata gentilmente consigliata dallo chef del villaggio dalmata dove mi recavo in vacanza ogni anno.

Lo chef mi precisava che non utilizzavano il brodo nella ricetta ma tanto vino, concentrato di pomodoro e paprika per conferire un sapore deciso alla carne. La differenza sostanziale con il gulash ungherese e’ quindi che nella ricetta croata non ritroviamo gli ingredienti quali i peperoni, il cumino, il brodo.
Ovviamente nella ricetta, ho utilizzato un vino italiano e non croato, corposo e adatto alle carni.

Buon appetito, Irma

 

 

 RICETTA: Gulash Croato ricetta

Vieni a visitare la mia Pagina Facebook , Cucina Passione e Gusto, blog GialloZafferano, clicca su MI PIACE e troverai le mie ricette sulla tua bacheca.

Ingredienti per 1 kg di spezzatino:

– 1 kg di spezzatino di manzo o bocconcini di pollo
– 3 cipolle grandi di colore dorato
– 1 spicchio di aglio
– 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
– 200 ml di vino rosso Barolo, deve essere corposo
– olio di oliva extravergine
– un cucchiaio di paprika
– patate, potete inserire la quantita’ desiderata

 

 

Come si prepara il Gulash Croato, spezzatino istriano:

– tagliare a fettine sottili le cipolle ed inserirle in una casseruola, grande 32 centimetri di diametro, con 4 cucchiai di olio e fatele appassire a fuoco dolce
– unite anche l’aglio, attenzione a non far bruciare gli odori altrimenti rilasciano un retrogusto amarognolo
– sfumate con il vino (sfumate per almeno un paio di minuti)
– unite alla carne le patate tagliate a dadini abbastanza grandi altrimenti durante la cottura si sfaldano
– poi aggiungete almeno 500 ml di acqua, la paprika ed il concentrato di pomodoro, cucinate a fiamma medio bassa per almeno un’ora
– aggiustate di sale
– servite il Gulash Croato, spezzatino istriano caldo

STAGIONE RICETTA:

Il Gulash Croato ricetta e’ una ricetta tipica croata adatta per tutte le stagioni, considerando che in Croazia viene cucinata e servita in piena estate.

 

 

 

 

FOTO E RICETTACopyright ©  “Cucina, Passione e Gusto” All Rights Reserved

NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.

 

Gulash Croato ricetta
Gulash Croato ricetta