Tortelli di carnevale senza glutine,latticini e uova

Carnevale uguale dolci. Dolci di carnevale uguale fritti .

A Milano si chiamano TORTELLI e generalmente si fanno con la pasta choux, ovvero la pasta base per fare i bignè.

Ma se per esigenze di salute o di scelta si vogliono fare i tortelli senza glutine … e vabbe’ sostituiamo le farine.

Senza latticini  e vabbe’ li sostituiamo con una buona margarina e un latte non di origine animale, ma senza uova …tortelli

Ok allora diamo un’occhiata su internet.

Di ricette ce ne sono eccome ed ecco il mio esperimento che devo dire è riuscito proprio bene.

Ho trovato su  http://www.nonnapaperina.it/2012/09/bigne-senza-uova-senza-latte-ricetta-del-maestro-favorito/?hc_location=ufi (sito molto interessante)

una ricetta con glutine per fare i bignè,che proverò sicuramente, di FRANCESCO FAVORITO , un nome una garanzia ( grazie Maestro) e ho incominciato un po’ a pasticciare

Per la farina ho usato il mio mix di farine per dolci lievitati .Dico mio perché leggendo i vari mix  con farina di riso, fecola di patate, tapioca vedi per esempio Un cuore di farina senza glutine ,grazie Olga grazie Manu, in varie percentuali e con grammatura molto precise ho deciso che non fanno per me e quindi ecco il mio:

1 parte di tapioca 2 parti di fecola 6 parti di farina di riso finissima , tutte mi raccomando certificate senza glutine.

Per semplificare :

Mix farine naturale per dolci lievitati

50 gr tapioca GF

100 gr fecola di patate GF

300 gr farina di riso finissima GF

E ora veniamo agli ingredienti che ho così modificato:

Ingredienti

125 gr acqua

40 gr margarina Bio GF

50 gr mix dolci lievitati senza glutine

30 gr maizena GF

140 gr cuisine soya – Isola bio GF

soya

4 gr sale

2 gr  curcuma

12 gr lievito per dolci – si sente un po’ da caldi- magari bastano 10gr

2 tappi di rum

40 gr di farina di ceci GF

Olio per friggere

Mettere in una casseruola l’acqua, la margarina e il sale. Portare a bollore e aggiungere in un solo colpo la maizena che avremo unito al mix per dolci. Mescolare energicamente e cuocere fino a quando il composto si staccherà dalle pareti.

Togliere dal fuoco e girare per far raffreddare un po’ il composto. A questo punto  aggiungere poco per volta , come quando si aggiungono le uova nella pasta choux , la cuisine soya e il rum.

Poichè l’impasto al primo tentativo in cottura si è sfaldato tutto

tortelli sfatti

ho aggiunto due bei cucchiai di farina di ceci e penso che ci stia proprio bene per unire il composto e per renderli croccanti.

Da ultimo aggiungere una punta di curcuma e il lievito chimico.

Riscaldare l’olio a 165 gradi  e aiutandosi con due cucchiai friggere i tortelli .

Ripassarli nello zucchero semolato.

tortelli aperti

 

E buon appettito!!! Miriam

Sbrisolona gluten free

DSC_0001Che ne dite di una torta facile facile e veloce?

Ecco la mia sbrisolona. Luca Montersino nella sua sbrisolona salata aveva aggiunto riso soffiato e così ho provato anche io . Il risultato mi è piaciuto.

150 gr farina di riso finissimo gf

150  gr farina di mais finissimo

50  gr fecola gf 

200 g mandorle

30 g di riso soffiato facoltativo

150 g di zucchero muscovado 

200 . g di burro

due uova

un poco di vaniglia

un pizzico di sale

10 gr xantano\

Macinare le mandorle, tenendone  da parte qualcuna.Lavorare brevemente tutti gli ingredienti.

Mettere il composto in una tortiera bassa imburrata senza compattare molto formando. Fare uno strato non molto alto. Decorare con qualche mandorla.  Se vi avanza dell’impasto potete congelarlo.

Infornare a 180 gradi per 40 minuti circa.

E buon appetito! Miriam

Se desiderate avere altre informazioni potete scrivere a cucinanolimits@gmail.com oppure ci trovate su

FB nel gruppo Allegri insuccessi e successi della cucina senza glutine

e sempre su FB  nella pagina Cucina no limits

Pandoro senza uova, senza lattosio, senza glutine .. ma buono!!!

 IMG_4042

L’anno scorso ho letto  e provato questa ricetta di Alessia Piva. Sinceramente non mi ricordo con quale farina l’avevo realizzata, però mi era piaciuto molto.
Quest’ anno l’ho realizzato con farina Revolution Pane con un’aggiunta di fecola di patate.
Questa è la ricetta originale
Questi gli ingredienti di Alessia E LE MIE VARIAZIONI

INGREDIENTI per un pandoro da 800 g

  • 360ml di Latte Vegetale di Soia* IO 300 ML LATTE DI SOIA ALLA VANIGLIA PROVAMEL
  • 330g di Mix B Schär (o altro mix per pane senza glutine)* IO INVECE 330 GR DI REVOLUTION PANE PIU’ 100 GR FECOLA DI PATATE PEDON
  • 160g di Margarina Vegetale*
  • 140g di Zucchero PIU’ 80 GR ZUCCHERO
  • 70g di Farina di Ceci*
  • 50g di Farina di Mais Finissima*
  • 50ml di Acqua Tiepida
  • 10g di Lievito di Birra Secco IO 1 CUBETTO DI LIEVITO DI BIRRA
  • 1 Bacca di Vaniglia o Aroma facoltativo* –
 IMG_4041

*Questi ingredienti devono essere certificati senza glutine. Verificate che sulla confezione ci sia la scritta senza glutine (gluten free/sin gluten) oppure, se manca la scritta, che siano inseriti in prontuario AIC.

Ho preparato il lievitino con

  • 50g di Farina di Mais Finissima*
  • 50ml di Acqua Tiepida
  • 10 g zucchero
  • 1/3 del cubetto di birra
dopo mezz’ora ho  unito
70 g di Farina di Ceci*
130 g d Farina Revolution Pane
80 g zucchero
1/3 cubetto di lievito
160 ml latte di soia alla Vaniglia tiepido
Ho lavorato bene ho poi  aggiunto a filo la margarina  e fatto lievitare  e dopo mezz’ora ho lavorato ancora . Fatto lievitare ancora un’ora circa.
A questo punto ho aggiunto 200 g di farina Revolution , , 1/3 cubetto di lievito, 140  g zucchero, 140 ml latte ,  il composto nonostante avessi diminuito i liquidi era troppo morbido , ho quindi aggiunto 100 g di fecola di patate e poi a filo 100 g di margarina fusa. Ho lavorato bene.
Ho lasciato lievitare per un ora  circa.
Ho riempito  con  l’impasto  7 stampini  ben oliati fino a 2/3 scarsi e infornato a 160 gradi per mezz’ora circa. Ho controllato  la temperatura al cuore , deve essere 96 gradi
Quando li ho sfornati però erano un po’ umidi, ho quindi terminato la cottura sulla griglia per 5 minuti a forno ventilato.
 Che dire? Non sono per niente male .
La prossima volta provo a sostituire un po’ di zucchero con il miele e aggiungere un po’ di aroma pandoro ( rum /arancio/limone).

 eeee Buon appetito!!!   Miriam

Se desiderate avere altre informazioni potete scrivere a cucinanolimits@gmail.com oppure ci trovate su

FB nel gruppo Allegri insuccessi e successi della cucina senza glutine

e sempre su FB  nella pagina Cucina no limits

 IMG_4043

Skoleboller – brioche della scuola

Ho letto sul blog Cannella amore e fantasia http://blog.giallozafferano.it/cannellaamo…-o-skoleboller/ la ricetta delle skoleboller ( brioche della scuola), una ricetta norvegese che ha solleticato la mia voglia di brioche, si tratta di brioche con la crema pasticciera,

cucina no limits



Io ho usato la ricetta della pasta brioche che ho elaborato partendo da alcune ricette che ho letto sul blog Un cuore di farina senza glutine. http://uncuoredifarinasenzaglutine.blogspot.it
Io la uso per le nastrine e per il pain aux rasains o al cioccolato.
Ho usato invece la loro ricetta della crema pasticcera, che troverete alla fine della ricetta. A proposito voi scrivete pasticcera o pasticciera ?
Inoltre non le ho rifinite con il cocco, ma con lo zucchero a velo.

 

Ingredienti
per l’impasto:
250 gr farina per dolci lievitati Della Giovanna
130 gr acqua
100 gr uova ( 2)
12,5 gr lievito birra fresco
20 gr burro
20 gr olio di riso o di semi
40 gr zucchero ( prossima volta 60 gr.)
20 gr sciroppo glucosio
scorza di limone
1 pizzico sale

Sciogliere il lievito nell’ acqua. Dopo circa 10 minuti aggiungere lo zucchero, il glucosio, il burro, l’olio, le uova, la farina ,che avremo ben setacciato, un pizzico di sale e lavorare a lungo in planetaria con la foglia, fino a che non si sarà ottenuto un impasto ben liscio.
Fare lievitare fino al raddoppio ( circa 2 ore). Infarinare il piano di lavoro e trasferire l’ impasto .

Formare un cilindro

sk 1e tagliare

sk 2Fare 7/8 palline e appiattirle posizionando su carta forno o su tappetino di silicone. Lasciare lievitare per 20 minuti mentre il forno si scalda.

sk 3Schiacciare nel centro e mettere una cucchiaiata di crema pasticcera.

sk 4Infornare per circa 20 minuti a 180/200 gradi .
Io ho cotto a 220, ma dopo 15 minuti erano già cotte e colorite.
Ho lucidato con sciroppo di mais 100%

Per la crema pasticcera ho usato la loro ricetta ( metà dose)
5 dl di latte
1 dl di panna liquida
100 g di zucchero
4 tuorli
4 cucchiai maizena

Mettete sul fuoco medio basso una pentola con 4 dl di latte, la panna, lo zucchero e riscaldate fino al bollore.
In una ciotola mettete il rimanente latte e la maizena (o farina di mais) e mescolate.
Aggiungete i tuorli d’uovo.
A questo punto aggiungete 2/3 del latte caldo sempre mescolando fino ad incorporarlo tutto.
Rimettete sul fuoco e mescolando sempre e in modo energico, riportate alla bollitura e aspettate 1 minuto prima di spegnere il fuoco.
Trasferite subito la crema in una ciotola di vetro in modo da farla raffreddare in fretta.

eeee Buon appetito!!!   Miriam

Se desiderate avere altre informazioni potete scrivere a cucinanolimits@gmail.com oppure ci trovate su

FB nel gruppo Allegri insuccessi e successi della cucina senza glutine

e sempre su FB  nella pagina Cucina no limits

Pubblicato su cucinanolimits. blogfree  – 5/2/2015

Biscottini viennesi gluten free

Ecco i biscottini che ho preparato oggi. Buoni, buoni buoni.

Sicuramente  li conoscete già . Sono fatti con una frolla montata.

Avete presente le Esse  che si possono trovare di sola frolla o con la punta di cioccolato. Io li ho preparati senza cioccolato, anche perché contengono già veramente tanto burro.

biscottini viennesi

Ecco gli Ingredienti:

50 gr di zucchero a velo gf

100 gr di burro

50 gr di uovo – 1 uovo 

100 gr del mio mix di frolla senza glutine  *

50 gr di fecola di patate

Un pizzico di sale

Un pizzico di xantano

Un pizzico di vaniglia

 

* Mix adatta per pasta  frolla dolce e salata

100 gr farina di riso finissima  gf 

100 gr farina di mais finissima gf 

50 gr fecola di patate gf 

Montare con le fruste il burro, non freddo di frigorifero. Quando è bello cremoso aggiungere lo zucchero a velo. Continuare a montare.

Aggiungere l’uovo. Quando è bello cremoso e liscio aggiungere la farina setacciata a pioggia, il sale, lo xantano. e la vaniglia.

Mettere il composto nel sac à poche con la bocchetta a stella e formare i biscotti.

Scaldare il forno a 200 gradi  e cuocere 10/15 minuti.

eeee Buon appetito ,Miriam

Ricetta sglutinata  presa da giallo zafferano

Se desiderate avere altre informazioni potete scrivere a cucinanolimits@gmail.com oppure ci trovate su

FB nel gruppo Allegri insuccessi e successi della cucina senza glutine

e sempre su FB  nella pagina Cucina no limits

Pandoro senza glutine con Kefir ricetta di Donna Lucia

Pubblicato il 14 dicembre 2014 su cucinanolimits.blogfree

Questo è il Pandoro di Lucia con la ricetta di Donna Lucia.
Grazie grazie grazie
Lucia ha seguito passo passo la ricetta, ma ha sostituito l’acqua del lievitino con il siero di Kefir autoprodotto e 5 gr. di lievito di birra ed è riuscito favoloso.
Questa è la ricetta di Donna Lucia facile e veramente buona……

pandoro kefer

Lievitino
100gr di farina nutrifree per pane
100 gr di acqua ( io invece 100 gr di siero di kefir autoprodotto
12 gr di lievito fresco ( io invece 5 gr di lievito di birra fresco)
1 cucchiaino di miele d’acacia

Fate sciogliere il lievito con il cucchiaino di miele in acqua tiepida, versare nella farina e mescolare benissimo, attenti a non far venire i grumi. Mettere in lievitazione fino a quando non raddoppia(almeno 3 ore)
150 gr farina nutrifree per pane
70 gr latte in polvere
60 gr fecola di patate
125 gr di burro a pomata
110 gr di zucchero semolato
5 gr di xantano
5 uova intere a temperatura ambiente
40 gr di burro di cacao ( se non trovate va bene il cioccolato bianco)
50 gr di miele d’acacia
10 gr di rhum
1 bacca di vaniglia

Scorza di limone e scorza di arancio
Mettere nella planetaria le farine, lo xantano, il latte in polvere e miscelarle ( si può fare a mano e invece della planetaria USA lo sbattitore con le fruste a torcioni)
Iniziate ad impastare con tutte le uova per almeno 5 minuti.
Nel frattempo, montare il burro con lo zucchero semolato le scorze del limone e arancio che avrete fatto macerare tutta la notte nel rhum e prima di metterli frullarli fino a che sono ridotti in pasta, un pizzico di sale, il rhum, il burro di cacao grattugiato e il miele.
Aggiungere questa miscela, molto lentamente, all’impasto di farine e uova e mescolare con molta decisione, per ultimo aggiungerci il lievitino e mescolare per 5 minuti.
Ungete bene lo stampo del pandoro ( se ungete e basta verrà chiaro come il mio, se lo volete più scuro ungete e infarinate lo stampo)
Con le mani ben unte, prendete l’impasto e metterlo nello stampo pandoro e pressare in modo da compattare bene la pasta.
Lasciar lievitare per almeno 3 ore nel forno spento a 30° con dentro un pentolino d’acqua.
Infornare nel ripiano più basso a 160° per 45 minuti, sempre col pentolino d’acqua dentro.
PS. Una volta sfornato, lasciatelo intiepidire nello stampo, dopo, sformarli e lasciate li raffreddare completamente prima di passargli lo zucchero a velo sopra o guarnirli come più vi piace.

Buon appettito! Lucia

Se desiderate avere altre informazioni potete scrivere a cucinanolimits@gmail.com oppure ci trovate su

FB nel gruppo Allegri insuccessi e successi della cucina senza glutine

e sempre su FB  nella pagina Cucina no limits

Modificato da Miriam gf – 18/12/2014, 22:16

Muffin al microonde

Milano, 14 luglio 2015

Oggi ho riprovato questa ricetta, visto il caldo e la carenza di qualcosa per la colazione . Ho fatto queste modifiche: diminuito ancora di piu’ lo zucchero e inserito un pezzettino di cioccolato fondente in ogni stampino. Inoltre ho provato a diminuire di un minuto la cottura , come suggerito dalla Stefania ( il commento non lo vedete, perche’ stiamo trasferendo i testi da un altro blog), Il muffin non è risultato biscottato. bene Grazie per il consiglio Stefania Olivieri.

Milano, 20 giugno 2014

L ‘altra settimana Il caldo torrido di Milano mi ha spinto a sfogliare i miei libri di cucina alla ricerca di ricette veloci.

Sul libro Microonde La cucina facile e veloce della Giunti ho trovato ” Ciambella alle mandorle”.
Io però ho messo l’ impasto negli stampi dei muffin.

Ingredienti :
50 gr. mandorle sgusciate e tritate
100 gr burro(io 80 gr olio)
100 gr zucchero ( io 80 gr)
farina 90 gr ( io mix per dolci lievitati un cuore di farina senza glutine )
2 uova
1 cucchiaino di lievito per dolci ( io Colombo)

Ho amalgamato per benino tutti gli ingredienti.
Ho messo i pirottini di carta negli stampini di porcellana bianca e ho riempito con la pasta ottenuta per 2/3 .
La cottura prevedeva per un stampo a ciambella 5 minuti a 650 W.
Io ho fatto 4 minuti.
Il risultato mi è piaciuto. Non ha la consistenza dei muffin, ma risultano biscottati.

Image and video hosting by TinyPic

Ho provato anche a cuocerli con forno ventilato a 175 grandi per mezz’ ora .
Anche questi buoni e questa volta la consistenza era quella dei muffin

Image and video hosting by TinyPic

 

Con questa ricetta partecipiamo al 100% Gluten FREE (FRI) day del 20 giugno 2014

e Buon appetito

mp

gffd

Se desiderate avere altre informazioni potete scrivere a cucinanolimits@gmail.com oppure ci trovate su FB nel gruppo Allegri insuccessi e successi della cucina senza glutine

Merendine al cioccolato senza uova, senza latticini, senza glutine da…. La Torta BILBOLBUL

Ecco un altro mio esperimento del  senza , senza ,senza  che mi ha ha suggerito la mia amica Annamaria , che ha trovato sul blog Un cuore di farina senza glutine , ma che ha una lunga storia.

Prende il nome dal protagonista di un fumetto dei primi del novecento, un  ragazzo africano chiamato Bilbolbul e che  è stata pubblicata da Ada Boni nel 1929 sul Il Talismano della Felicità.

bilbolbul

      Ingredienti:

250 g farina 00 
(Io mix senza glutine:
170 g farina di riso Molino Chiavazza
50 g fecola Pedon
30 g tapioca)
200 g zucchero
100 g cacao amaro
1 bustina di lievito per dolci
scorza di arancia o polvere di arancia
cannella
250-280 g di latte
( io molto di piu’ e latte di mandorle)
  • Unire le polveri: farina, zucchero e cacao insieme , lievito
  • Aggiungere il  latte  e lavorare con un cucchiaio fino ad ottenere un impasto morbido.
  • Foderare con carta da forno uno stampo e versare il composto-
  • Scaldare il 170ºC per 30 circa . non deve seccarsi molto .
  • Lasciare raffreddare e con un coppapasta preparare le merendine
  • Tagliare a metà e farcire . Io avevo in casa solamente della crema philadelphia home made con yougurt di soia e marmellata di fragole.  Però può andare bene una panna montata tipo valsoia.

La prossima volta aggiungerò un po’di fecola al posto della farina di riso.

Comunque buone e quindi buon appetito!!!

Se desiderate avere altre informazioni potete scrivere a cucinanolimits@gmail.com oppure ci trovate su FB nel gruppo Allegri insuccessi e successi della cucina senza glutine