Risotto con le seppie

Sabato mattina Ale è andato al mercato ed è tornato con quasi mezzo chilo di seppie… che per preparare un piatto unico (coi carciofi oppure coi piselli) erano poche quindi abbiamo optato per preparare un primo sostanzioso per il nostro pranzo domenicale: il risotto con le seppie! Nella versione con la salsa, è davvero un piatto dal gusto molto delicato… ci è piaciuto così tanto che non potevamo certo esimerci dal pubblicare la ricetta!
Diciamo quindi che, complice il meteo, abbiamo optato per un 1° Maggio alternativo… niente pic nic sui prati ma un pranzo da gourmet!

CucinaMonAmour_risotto_rosso_seppie_3

Ingredienti

– 450 g seppie
– 190 g riso
– 2 scalogni
– 1 spicchio d’aglio
– 250 ml circa di salsa
– 1/2 l circa di brodo vegetale qb
– 1 bicchiere di vino bianco
– prezzemolo fresco
– olio Evo e sale

CucinaMonAmour_risotto_rosso_seppie_1

Procedimento
Pulire le seppie (o meglio, farlo fare al pescivendolo) eliminando gli occhi, la pelle, l’osso e il pacchetto dell’inchiostro. Poi tagliare le seppie a striscioline/piccoli pezzi.

In una padella far soffriggere lo spicchio d’aglio e uno scalogno tritato. Aggiungere le seppie e far rosolare per circa 10 minuti. Poi versare mezzo bicchiere di vino bianco, quando sarà evaporato l’alcool, aggiungere la salsa e proseguire la cottura per 15 minuti.

Nel frattempo, preparare il brodo vegetale e mondate e tritare il prezzemolo, che terrete da parte.

In una padella dai bordi alti, scaldare l’olio con il secondo scalogno tritato e far tostare il riso per alcuni minuti. Versare l’altra metà del bicchiere di vino bianco e far evaporare la parte alcolica.

Aggiustare di sale e cominciare a versare il brodo, avendo cura che il riso sia sempre coperto. Dopo 10 minuti, aggiungere la padellata di seppie al sugo e proseguire la cottura. Di solito il risotto è pronto in 18 minuti da quando si versa il vino ma ogni tipologia può variare leggermente i tempi di cottura quindi verificate sulla confezione.

Spegnere il fuoco e aggiungere 2/3 del prezzemolo tritato, amalgamandolo al risotto. Impiattare aggiungendo una spolverata finale di prezzemolo e servire caldo.

 

Precedente Frittata di verza e provola Successivo Pasta con verza e pancetta