Panbrioche salato con provola e prosciutto crudo

L’altra sera sono venuti a casa nostra degli amici che hanno due bambini… e come tutti i bambini, anche loro non amano stare a tavola perchè si annoiano dopo pochi minuti. Così ho pensato di preparare il panbrioche salato con provola e prosciutto crudo in una forma tale da renderlo non solo buono ma anche simpatico, con la possibilità per i bimbi di scegliere quale pezzo staccare e mangiare!
Come spesso accade, le prime volte in cui si prepara una ricetta, il risultato non è ottimale e in effetti avrei potuto mettere più provola e prosciutto (ho farcito poco le palline perchè temevo si rompessero in cottura e invece sono lievitate così tanto che avrei potuto quasi raddoppiare il contenuto!).
A giudicare dai resti – pochi – del panbrioche, direi che comunque è piaciuto e quindi eccovi la ricetta!

CucinaMonAmour_panbrioche_provola_crudo_2

Ingredienti
– 500 g farina 00
– 25 g lievito di birra
– 200 ml latte + 1 cucchiaio
– 100 g burro + un pò per la teglia
– 125 g zucchero
– 4 uova + 1 tuorlo
– 150 g provola dolce
– 150 g prosciutto crudo di Parma
– sale

Procedimento
Fondere il burro in una pentola e poi lasciarlo intiepidire.

Nel frattempo, scaldare 100 ml di latte in una tazza e sciogliere il lievito.

In una ciotola capiente, sbattere le uova con lo zucchero e poi aggiungere il burro, la farina, il lievito, il latte rimasto e un pizzico di sale. Mescolare gli ingredienti con una forchetta e poi proseguire a mano per impastare fino ad ottenere una palla.

Lavare e asciugare la ciotola usata per impastare. Infarinarla leggermente e metterci la pasta facendo un taglio a croce al centro, coprirla con uno strofinaccio pulito e leggermente umido e lasciarla nel forno spento ma con la luce accesa finchè non sarà raddoppiata di dimensione (un paio d’ore).

Tagliare la provola a cubetti e il prosciutto crudo a pezzetti.

Prendere la pasta, lavorarla velocemente e farla nuovamente lievitare come sopra, fino a quando avrà raggiunto il doppio della sua dimensione.

Lavorare l’impasto per renderlo nuovamente morbido ed elastico e ricavare circa 18 palline di pari grandezza. Appiattirle con la mano per ottenere un disco e inserire al centro il ripieno di provola e prosciutto per poi richiudere il disco per ottenere nuovamente una pallina.

Imburrare una tortirera di 28 cm di diametro e sistemare le palline una vicina all’altra. Con il tuorlo e il latte rimasto, spennellare le palline e lasciarle lievitare per altri 30 minuti. Poi, cuocere il panbrioche nel forno statico a 180° per 40 minuti.

Da mangiare quando è ancora caldo… buonissimo!

CucinaMonAmour_panbrioche_provola_crudo_3

Note:

Se siete di fretta, potete fare un’unica lievitazione… il rischio è che poi si senta un pò di più il gusto del lievito ma sarà comunque buono e avrete guadagnato un paio d’ore!

Se non volete fare come me che ho ottenuto un panbrioche molto colorito (mi sono distrattatta durante la cottura perchè nel frattempo preparavo un altro antipasto), potete appoggiare un foglio di carta alluminio.

CucinaMonAmour_panbrioche_provola_crudo_7

Precedente Plumcake allo yogurt Successivo Peperoni in agrodolce