Dieta, terzo mese, meno 12 kg e tanta voglia di andare avanti

Spazio, ultima frontiera… no dai, sto scherzando, ma prima o poi lo inizierò per davvero un post in questo modo! Tuttavia il titolo del mio post può essere letto benissimo con l’intonazione orgogliosa che il mitico Capitan Kirk metteva all’apertura di ogni sua avventura. Questa in effetti è la mia impresa, la mia avventura… un cambio di stile di vita che mi sta dando grosse soddisfazioni, nonostante i vari ostacoli da superare quasi ogni giorno. Ovviamente potrei fare meglio, ma devo pur far sempre i conti con le cene della Domenica sera, che sono fisse a casa di mia madre, e sporadici eventi sociali ai quali partecipo senza fare la parte della cagacazzo che pur di farsi notare, sbandiera il fatto di essere a dieta. A me queste persone che in pubblico spiluccano solo piccoli bocconi all’urlo di “io mangio poco, vedi come sono in forma?” mi hanno sempre rovinato le serate, primo per il nervoso perchè sono sicura al 100% che hanno cenato a casa prima di venire a cena con me, secondo, perchè mi fanno mangiare con un gran senso di colpa e io ho una teoria: mangiare con un gran senso di colpa fa ingrassare! Sì… ciò non vuol dire che ogni volta bisogna mangiare senza darsi un contegno, significa solo che, se una volta ogni tanto hai la possibilità di stare in compagnia, stai in compagnia! Non serve prendere cibo diverso dagli altri, a meno che non si soffra di particolari allergie, magari non si riprende il bis, ma cavolo! Per una sera non muore nessuno, magari per un giorno l’ago della bilancia rimane stabile o sale di qualche grammo, ma vuoi mettere la soddisfazione? A me questi sporadici sgarri mi mettono una gran carica per affrontare la nuova settimana a cibo pesato, e devo dire che, seppur sono in ritardo di circa due settimane sulla tabella di marcia prevista, non me ne frega niente! mi libererò dei 30 kg di troppo (adesso sono 18) a Dicembre, non a Novembre… e allora? Mica mi devo sposare, ahahahaha!dieta 3 mesi

Comunque, in queste settimane in cui non vi ho scritto nulla rispetto all’evolversi della mia dieta, sono successe alcune cose nella mia vita: ad esempio ho preso un cane! Ho in casa una cucciola di Border Collie di due mesi, si chiama Lola ed è un vulcano in piena attività! Da quando c’è lei ho la sveglia al mattino alle 6, preparo la colazione per me e mio marito e poi, guinzaglio in mano, via fuori con Lola per fare la nostra passeggiata in campagna, seguita da 15 minuti di calcio… sì perchè lei gioca a calcio… è una cosa da vedere, meglio di Zazà! Comunque, di fatto, Lola è un buon motivo per alzare il culo dal letto al mattino, mi stavo impigrendo, troppo caldo per fare movimento nelle ore centrali della giornata e troppo pigra per alzarmi all’alba. Ora non ho più scuse, anche perchè se aspetto un po’ di più, Lola mi molla i suoi bisogni in corridoio…quindi viva il cane personal trainer a sua insaputa (non è sfruttamento di animali, vero?).

piadine gluten free nella cucina di martina

LA PIADINA SENZA GLUTINE E IO

Sabato scorso, per cena ho fatto piadina per tutti, ma io sarei stata in sgarro se l’avessi mangiata, e alla cena di mamma di domenica non volevo proprio rinunciare, così mi sono fatta una bella full immersion tra gli scaffali del super, leggendo le tabelle nutrizionali delle confezioni di piadina del supermercato con l’intento di comprare quella con il minor apporto di calorie. Cosa abbastanza impossibile con le piadine normali che, tra l’altro, pesano tutte almeno 100 g. e io odio tagliare un pezzo alla piadina ( è come la bestemmia per un credente, credetemi!). Dopo un po’ di ricerca vana nel reparto freschi dell’Auchan, mi sono spostata per curiosità nel reparto gluten free… e finalmente l’ho trovata! Una confezione da 3 di piadine del peso di 80 g. l’una, peso perfetto per sostituire tutto il pane previsto nella giornata visto che le calorie sono esattamente le stesse. Peccato che 3 piadine costino quasi 5 euro… mi sa che in questo nostro bel paese, se sei sfortunato di essere intollerante al glutine, devi anche sperare di non avere problemi di denaro. Comunque l’ho comprata, l’aspetto è strano… sembra cartone, ma devo dire che, una volta scaldata e riempita con mozzarella e prosciutto, come previsto dal menù, si lasciava mangiare bene… soprattutto perchè, mentre mangiavo, sniffavo gli effluvi meravigliosi della piadina supersfogliata che Marco e Camilla si sbafavano a bocca piena…ma questi sono dettagli!

Se vuoi seguire le mie elucubrazioni sulla dieta, ti aspetto nella mia pagina facebook o nel mio profilo, puoi anche scegliere di seguirmi senza richiedere l’amicizia, tanto il mio profilo è aperto 😉

 

2 commenti su “Dieta, terzo mese, meno 12 kg e tanta voglia di andare avanti

  1. grazie cara,proprio qui da te qualche mese fa ho letto della diea melarossa e ho iniziato a seguirla anche io,dopo due mesi ho perso 7 chili, invece di 8 va bene comunque, da qualche mese la segue anche mio marito, perfetta, speriamo di continuare,un bacione, condivido gli alimenti senza gluitne alcune volte potrebbero aiutarci ma costano troppo, non so perchè ma non è giusto,comunque alla prossima buona estate :Forse dovrei condividerlo sul mio blog non so per ora non l’ho fatto.

    • ciao Paola, aiuta molto scrivere della dieta nel proprio blog, per me è una sorta di diario e ogni tanto mi rivado a leggere le puntate precedenti 😉 Sono felice che la dieta funzioni anche con te! Buona estate e a presto!

Lascia un commento