Cardi (o gobbi) gratinati

Mi sono resa conto che il cardo non è molto comune, specialmente al sud, perché è un ortaggio che viene coltivato in zone dove spesso la notte gela, dato che le gelate servono a questa pianta per rimanere più tenera e piacevole a mangiarsi.

Vi fornisco un link molto interessante dove potrete trovare le informazioni che cercate.

La ricetta che vi propongo oggi è un contorno semplice e gustoso ed anche light dato che le calorie del cardo sono veramente minime….si parla di 10 kal. ogni 100 g. di parte edibile.


per 4 persone


1 cardo
40 g. di parmigiano grattugiato
40 g. di pangrattato
sale
pepe
40 g. di olio evo o 40 g. di burro
Si puliscono i cardi eliminando i filamenti esterni e le foglie se ce ne sono….si toglie anche la pellicina e si tagliano a pezzetti.
Vanno lessati in acqua salata, meglio in pentola a pressione perché ci vuole molto tempo.
Con la pentola a pressione si lasciano un quarto d’ora a partire dal fischio.
poi, una volta cotti, si lasciano scolare e si mettono allineati in un tegame foderato di carta forno.
Si spolverizzano di parmigiano, pangrattato, sale e pepe e olio o burro.
Si copre il tegame di carta forno e si cuociono per circa 30 minuti .
Gli ultimi 10 minuti di cottura meglio scoprire il tegame e posizionarlo sotto al grill per ottenere una croccante crosticina…..deliziosissimi!
contorno

Informazioni su martina

Blog manager per la piattaforma blog Giallozafferano ( Gialloblog) e blogger per hobby. Nel mio blog racconto di me attraverso le ricette che mi piace cucinare... per tutto il resto c'è facebook!

13 commenti su “Cardi (o gobbi) gratinati

  1. Tittina il said:

    ciao Martina, il cardo qui da noi si usa metterlo nel brodo di gallina che si fa a Natale,mi piace come lo hai usato tu..poi è anche poco calorico il che non guasta..ciao bacione Tittina

  2. dadaumpa il said:

    Ciao Marty,anche così i cardi sono buonissimi, vero?l’unico neo è il costo… qui da me la scrosa settimana quando li ho presi al mercato andavano dai 2,40 ai 2,60 €/kg! ma ormai tutto costa un casino!baci

  3. Dida70 il said:

    è vero Marty, è un prodotto che,qui da noi …pochissimo o niente!ma la tua presentazione sembra molto invitante!un abbracciodida

  4. MANUELA il said:

    Sembra molto invitante la tua ricettuzza…peccato che ieri il mio fruttivendolo di fiducia non li avesse Mannaggia!!!Tengo buona la ricetta per la prox voltaBaciotti

  5. "Ladiko" il said:

    L’altro giorno quando non sono riuscita a accedere al tuo blog mi è venuto un coccolone, poi ho letto il motivo in un post che hai scritto nei giorni scorsi. Devo farti i complimenti per tutte queste belle ricette che stai postando, sono una più squisita dell’altra. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *