ZUCCHINE SOTT’OLIO

Print Friendly
Share:
Condividi
 
In questo periodo le zucchine nell’orto abbondano e dopo averle cotte e preparate in tutti i modi e maniere una soluzione per evitate che ci vengano a noia è metterle sott’olio. Un procedimento semplice che ci permette di conservarle, renderle gustose e poterle mangiare anche d’inverno. Il procedimento per le zucchine sott’olio è molto simile a quello che vi ho dato qualche giorno fa per fare le melanzane sott’olio, che potete vedere qui. Servono alcuni passaggi, fatti in giorni successivi, ma ogni passaggio è semplice e il risultato garantito!! Con le dosi che vi do sotto a me sono venuti 6 caraffe da 250 gr. l’una, poi dipende un pò anche dalla dimensione delle zucchine che userete.
 
 
 
zucchine sott'olio - nella cucina di laura
 
 
INGREDIENTI
 
- 10 zucchine verdi lunghe
– sale grosso q.b.
- 1 litro di vino bianco
- 1 litro di aceto di vino bianco
- pepe nero in grani q.b.
- peperoncini secchi interi   
- 2 spicchi di aglio
- olio evo q.b.  
 
 
- GIORNO 1:
 prendete le zucchine e lavatele bene. Eliminate le estremità, tagliatele in due e poi tagliatele ancora a metà nel senso della lunghezza. Eliminate aiutandovi o con un coltello o con uno scavino tutta la parte bianca interna dei semi. Tagliatele poi a striscioline sottili nel senso della lunghezza e mettetele in una cola alternandole con del sale grosso in modo che perdano tutta l’acqua (come si fa con le melanzane), ponetevi un peso sopra e lasciatele scolare per circa 12 ore.
 
- GIORNO 2:
prendete le zucchine e sciacquatele velocemente sotto l’acqua corrente in modo da eliminare il sale in eccesso, poi rimettetele nella cola per 5 minuti a sgocciolare. Nel frattempo in una casseruola ampia mettete il vino bianco, l’aceto e gli spicchi di aglio e portate a bollore. Non appena bolle tuffatevi gli zucchini pochi alla volta e non appena la marinata riprende il bollore scolateli con una schiumarola, rimettendoli nella cola. Fate questa operazione fino al termine degli ingredienti. Lasciateli una volta cotti nella cola per qualche minuto in modo che perdano il liquido in eccesso. Prendete una spianatoia e copritela con uno o due asciugamani di cotone da cucina bianchi e puliti (io di solito ne tengo sempre qualcuno che uso solo per queste preparazioni). Mettetevi sopra le zucchine e stendetele bene su tutta la superficie, poi copriteli con un altro asciugamano pulito. Lasciatele così per almeno 24 ore, in modo che si asciughino bene e se necessario ogni tanto muovetele.
 
- GIORNO 3:
passate le 24 ore prendete le caraffe in cui volete mettere i sott’olii e sterilizzateli passandoli in forno caldo a 100° per circa 10 minuti. Poi riempitele a metà con le zucchine, mettete qualche chicco di pepe nero in grani e qualche peperoncino a vostro piacere, riempite la caraffa e mettete ancora qualche chicco di pepe. Versate adesso all’interno l’olio evo fino a coprire tutto. Schiacciate bene facendo attenzione che non resti aria all’interno. Lasciate aperte senza coperchio per circa 4 ore, in modo che se ci fosse aria ha il tempo di uscire. Poi chiudete bene e capovolgetele e lasciatele così per circa 12 ore. Al termine della preparazione riponete le caraffe in un luogo buio o nella vostra dispensa e aspettate almeno 1 mese prima di mangiarle, così si insaporiranno.
 
Per abbellire le caraffe o se dovete regalarle vi consiglio di abbellirle con carte, tovaglioli, etichette e nastri.
 
 
zucchine sott'olio - nella cucina di laura
 
 
Seguimi anche su Facebook, clicca mi piace alla pagina e resteremo in contatto! Inoltre iscrivendovi al  canale YouTube  resterete aggiornati anche sulle nuove video ricette! Ci conto!!
 
images
youtube-logo
 
 
Share this nice post:
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Vota questa ricetta:
ZUCCHINE SOTT’OLIO
  • 5.00 / 55

5 risposte a ZUCCHINE SOTT’OLIO

  1. barbara scrive:

    wow laura..è un procedimento un pò lungo ma credo ch enon appena avrò tempo lo proverò!grazie x la tua ricetta!!

  2. maria rosaria scrive:

    Ciao scusa ma se metto le zucchine sotto sale non si disfano?

    • cucinalaura scrive:

      ciao Maria Rosaria! No no tranquilla non si disfano, serve solo per eliminare l’acqua che contengono. anzi vedrai che poi una volta passati nell’aceto saranno belli croccantini! fammi sapere! laura

  3. Marina De Biagi scrive:

    Ho letto da altri ricettari che poi una volta invasate i barattoli dovranno passare a bollore avvolti da un canovaccio, altri invece come dici tu, fa la stessa procedura delle melanzane….non so che fare…le faccio bollire oppure non serve…

    • cucinalaura scrive:

      ciao!! effettivamente alcuni lo fanno altri no. la bollitura serve per evitare che i prodotti vadano a male ma in questo caso essendo prima bolliti con aceto hanno una doppia conservazione e copertura grazie all’olio e all’aceto. se li metterai in dispensa per tanti mesi puoi farlo altrimenti io non lo trovo necessario e in questo caso (in altri sì) non li faccio bollire.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>