GNOCCHI VIOLA con BURRATA di BUFALA e CRUMBLE CROCCANTE di POMODORI SECCHI

Visto che a tavola si parte a gustare anche dagli occhi..da settimane volevo provare a fare gli gnocchi viola perché mi sembrano molto invitanti con il loro colore. Alcuni mesi fa mi erano arrivate delle bellissime piccole patate viola coltivate in modo assolutamente naturale.. le loro dimensioni e l’irregolarità mi  un pochino..in effetti il pelarle è stata un po’ un lavoro di precisione lunghetto ma il risultato finale mi ha ripagata!

Il “sugo” è molto semplice..considerando che arrivo a casa alle 20, non ho molto tempo per creare se non voglio cenare a notte fonda! Diciamo che in questo caso è stata un’ispirazione “svuota-frigo”, dettata dalle mie riserve alimentari e lo ammetto dalle date di scadenza!

INGREDIENTI per 4 persone:

per gli gnocchi:

1 kg di patate viola

200 g di farina bianca

1 uovo

sale

per condire:

1 burrata di mozzarella di bufala (da circa 200 g sgocciolata)

6 cucchiai colmi di pane grattugiato

6 pomodori secchi

olio extravergine

una ventina di pistacchi sgusciati

sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

In una pentola portate ad ebollizione dell’acqua salata, fatevi bollire le patate. Vi consiglio di non eliminare la pelle prima in modo da non fare entrare troppa acqua e di non forare la buccia per verificarne il grado di cottura per lo stesso motivo. Le patate che avevo io erano di piccole dimensioni come già detto per cui in una ventina di minuti erano pronte. Provate con le mani (senza scottarvi!!) a verificare la cottura.

Scolate e pulitele subito; in questo modo l’eliminazione della buccia sarà più agevole. Con l’aiuto dell’apposito attrezzo riducetele a purea. Sul piano da lavoro mettete le patate a fontana, nel centro mettete l’uovo, la farina e un poco di sale. Lavorate bene l’impasto; se necessario aggiungete farina ma con moderazione sennò se si esagera gli gnocchi diventeranno durante la cottura troppo duri! Ricavate dall’impasto del “salamini” lavorando con le mani di circa 1,5 cm di diametro. Con l’aiuto di un coltello ricavate gli gnocchi. Se preferite potete trasformare i cubetti in palline.

Io ho effettuato quest’operazione in anticipo (nella mia pausa pranzo), basta cospargere il canovaccio con della farina e lasciarli coperti in luogo fresco.

Portate ad ebollizione in una pentola dell’acqua, nel frattempo preparate la crema di burrata. In una ciotola mettete la burrata tagliata grossolanamente, aggiungete l’acqua della burrata ( o in alternativa del latte se aveste per sbaglio buttato l’acqua di conservazione della burrata!) e con un minipimer frullate fino ad ottenere una crema priva di grumi. In una pentola antiaderente tostate il pane insieme ai pomodori secchi tagliati a listarelle sottili con un cucchiaio di olio extravergine.

Quando l’acqua bolle, buttatevi gli gnocchi e fateli cuocere finchè verranno a galla; scolateli e fateli saltare qualche minuto con un pochino di olio.

Trasferiteli su un piatto fondo, cospargetevi sopra e lungo i bordi la crema di burrata; spolverate con il crumble di pane e pomodori secchi e guarnite con i pistacchi tritati grossolanamente. Per il tocco finale, mettete su ogni piatto una fogliolina di basilico!

BUON APPETITO!

 

 

 

Facebook Comments
Precedente canederli alle erbette