GNOCCHETTI SARDI al PESTO di CARCIOFI & profumo di POMODORI SECCHI

Voglia di un primo un pochino diverso ma allo stesso tempo da fare in poco tempo? Ebbene purtroppo mi trovo spesso in questa situazione e allora cerco quando possibile di ingegnarmi per preparare piatti il più possibile vari ma allo stesso tempo veloci da realizzare. Dopo la mia vacanza in sardegna ho scoperto o riscoperto molti piatti di questa terra e alcuni ingredienti me li sono portati a casa nonostante il poco spazio in valigia…così una sera mi sono ritrovata tra le amni un pacco di gnocchetti sardi e la voglia di prepararli in qualche modo particolare. Combinati con la presenza di cuori di carciofi nel freezer (sì ahimè ci vogliono anche i surgelati nella cucina moderna per chi come me lavora fino a sera tarda!)…ne è venuto fuori una ricetta che non avevo mai fatto prima…

gnocchetti sardi con pesto di carciofi, pomodori secchi

gnocchetti sardi pesto di carciofi pistacchi bronte pomodori secchi

e una foto ingrandita nel dettaglio…

gnocchetti sardi pesto carciofi

INGREDIENTI per 4 persone:

300 g di gnocchetti sardi

8 mezzi cuori di carciofi

3 cucchiai di parmigiano reggiano

un cucchiaio di pistacchi di Bronte

finocchietto

5/6 pomodori secchi

olio extravergine d’oliva q.b.

sale e pepe q.b

PREPARAZIONE

Fate sbollentare per 5/6 minuti i cuori di carciofo in acqua salata; scolateli e frullateli insieme all’olio, al parmigiano e ai pistacchi macinati non troppo finemente. Prendete 4 o 5 pomodori secchi e tagliateli a listarelle; se volete un sapore più delicato aggiungetene anche solo 2 o 3; di più se volete un sapore più deciso. I pomodori secchi renderanno il piatto più salato quindi regolate il sale e il pepe alla fine dopo averli aggiunti al pesto. Portate ad ebollizione abbondante acqua salata, quindi cuocete la pasta. Terminate la preparazione del pesto aggiungendo qualche cucchiaio di brodo di cottura della pasta e i pomodori secchi; unite qualche ciuffo di finocchietto e frullate in modo da ottenere un pesto denso ma non troppo; controllate il livello di sale. Quando la pasta sarà cotta scolatela, unite il pesto e impiattate decorando con qualche pezzetto di pomodoro secco e un rametto di finocchietto.

Veloce ma gustosa e allo stesso tempo delicata!

Come detto in precedenza per rendere il piatto dal sapore più deciso o più delicato bisogna regolare la quantità di pomodoro secco…piuttosto iniziate con poco e assaggiate il gusto del pesto…se vi sembra troppo delicato aggiungetene secondo il vostro gusto!

 

Facebook Comments
Precedente CAPESANTE al profumo d'ARANCIA su letto di VERDURINE CROCCANTI Successivo TORTINO di LENTICCHIE su letto di ZUCCA e POMODORI SECCHI