GAMBERI al LARDO su PUREA di PATATE VIOLA

Una ricetta nata per caso..velocissima semplice ma coreografica…purtroppo in quest’ultimo periodo il tempo è sempre troppo poco per quello vorrei fare per cui mi devo ingegnare con ricette da preparare magari in più tempi e che non richiedano tempi di cottura troppo lunghi per non rischiare di cenare a mezzanotte!!

Questa ricetta è nata quasi per caso..avevo aperto per una serata con gli amici un bel pezzo di lardo di Arnad preso al Salone del Gusto a Torino e non sapendo come finirlo mi è venuto in mente di accompagnare il suo gusto più deciso con quello più delicato del gambero

gamberi avvolti nel lardo su purea di patate viola gamberi avvolti nel lardopatate rosse gamberi lardo saltati purea patate viola gamberi nel lardo paatte rosse pure

INGREDIENTI per 4 persone:

16 gamberi grandi

16 fette di lardo di Arnad

1 bicchiere di vino bianco secco

5 patate viola

un bicchiere di latte

sale e pepe qb

PREPARAZIONE:

in una pentola portate a bollore della’acqua salata, quindi versatevi dentro le patate e fatele cuocere controllando ogni tanto con uno stuzzicadenti la cottura. Quando saranno pronte scolatele e fatele raffreddare. Sbucciatele: se la cottura è giusta la pelle verrà via facilmente. Riducetela a purea, mettete le patate con il latte, una noce di burro e fate addensare in modo da ottenere una purea bella omogenea. Regolate di sale e aggiungete il pepe se vi piace.

Pulite i gamberi sotto l’acqua corrente, metteteli su un piano e tagliate le teste solo con le mani senza usare un coltello. Quindi continuate con la pulizia eliminando le zampette e il guscio esterno (il carapace, cioè la parte esterna dura, quella sorta di guscio appunto) sempre aiutandovi solo con le mani.  Con un coltello incidete il gambero lungo il dorso ed eliminate l’intestino cioè quel filamento in genere nerastro che percorre il crostaceo per tutta la sua lunghezza. risciacquate bene e mettete ad asciugare su un canovaccio pulito.

Tagliate il lardo a fette sottili ( io l’ho tagliato un po’ più spesso sinceramente perché era la parte finale del lardo e non sono riuscita a fare delle fettine meno spesse come avrei voluto) e arrotolatelo attorno al gambero.

Mettete sul fuoco una pentola antiaderente o ricoperta in ceramica o in pietra, lasciatela scaldare, quindi adagiatevi con delicatezza i crostacei avvolti nel lardo, fate sfumare con il vino e lasciate cuocere 3/4 minuti a fuoco basso ma coperto. Togliere il coperchio, fate cuocere dall’altra parte il gambero per altri 2/3 minuti.

Non è necessario aggiungere alcun condimento perché già il grasso del lardo sciogliendosi impedirà al pesce di attaccarsi alla padella. Il lardo dovrà essere appena colorito non bruciato per cui è importante che il fuoco sia non troppo vivace.

Servite i gamberi cotti avvolti nel lardo con sotto un paio di cucchiai di purea di patate viola.

Facebook Comments
Precedente FILETTI di ORATA con RUCOLA e POMODORINI Successivo CANEDERLI allo SPECK e SCAMORZA