bonet

eccomi finalmente dopo una lunghissima pausa sono tornata operativa..con una casina nuova e quindi una cucina tutta nuovissima! e visto che il nuovo forno ha la cottura a vapore perché non metterlo subito alla prova?!

 

 

Eccomi così alle prese con questo dolce piemontese, in realtà ammetto uno dei pochi piatti tipicamente piemontesi che mi piacciono..nonostante questa regione mi abbia visto nascere e mi veda tuttora crescere…

il BUNET  O BONET è appunto un tipico dolce piemontese caratterizzato dalla presenza di cacao e amaretti dalla cottura lunghina..ma non sbagliatevi a chiamarlo un semplice budino o potreste creare un caso diplomatico.. per i piemontesi il bunet è molto lontano dall’essere un semplice budino!

veniamo subito alla preparazione

Ingredienti:

5 uova

200 g di zucchero

80 g di cacao amaro non zuccherato

100 g di amaretti

2 cucchiai di rum ( o liquore all’amaretto)

500 g di latte

per il caramello:

100 g di zucchero

75 g di acqua

 

PREPARAZIONE:

Tritate gli amaretti e metteteli da parte.

Quest’operazione la potete fare in diversi modi, io per praticità ho usato il bimby con la funzione turbo per una decina di secondi sennò si può usare il mixer o ancora si possono usare metodi più “arcaici” come per esempio metterli in un sacchetto per alimenti e usando un batticarne ridurli in polvere.

Montate lo zucchero con le uova finchè triplicherete il loro volume.

Anche in questo caso l’operazione può essere effettuata con una frusta a mano oppure con l’aiuto di una planetaria o di un semplice sbattitore elettrico. Se possedete il bimby potete anche usare quello mettendo i due ingredienti nel boccale, inserendo la farfalla e azionando a velocità 5 per 6 minuti.

Mescolate gli amaretti tritati precedentemente al cacao; uniteli al composto mescolando sempre dal basso verso l’alto per non fare smontare le uova. Aggiungete gradatamente anche il latte a temperatura ambiente e il rum (o anche un liquore all’amaretto se lo preferite più dolce e delicato). Dovrete ottenere un composto piuttosto liquido.

Anche in questo caso se avete il bimby potrete aggiungere nel boccale latte, la miscela di amaretti e cacao, il liquore e azionare a velocità 3 per un altro minuto.

Per preparare il caramello mettete zucchero e acqua in un pentolino dal fondo spesso e mettete a cuocere a fuoco medio-basso, quando comincia a caramellare girate il pentolino in modo da non farlo attaccare. attenzione a non bruciarlo: dovrete appunto sentire un profumo di zucchero caramellato ma mai di bruciato! con il caramello così preparato ricoprite il fondo di uno stampo da plum-cake ( io ho usato uno stampo di silicone per praticità perché in questo modo sarà estremamente facile staccare il bunet!).

Aspettate un minuto o due affincè si solidifichi un pochino, quindi versate nello stampo il composto precedentemente preparato e infornate nel forno a vapore per 50 minuti a 90°.

una volta pronto fatelo raffreddare e poi riponetelo in frigorifero per almeno un paio d’ore.

BUON APPETITO!

Ovviamente è possibile anche procedere con la classica cottura a bagnomaria (facendo però molta attenzione che l’acqua non bolla!) in forno statico a 180° sempre per 45-50 minuti.

 

Facebook Comments
Precedente SCALOPPA di LONZA con MELE CARAMELLATE e PORRO Successivo SOUFFLE' ai FUNGHI PORCINI